Categorie Eventi

  • Eventi in provincia di Foggia

    • Escursioni
    • Teatro
    • Altri eventi
    • Concerti
    • Mostre
    • Sagre
    • Fiere
    • Presentazione libri
    • Feste patronali
  • Eventi fuori provincia

Eventi in primo piano

Eventi più visti

Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Località eventi

Chi c'è online

Abbiamo 175 visitatori e nessun utente online

La magia delle bande musicali a Bovino, Candela, Monteleone e Orsara

Da Aprile 26, 2020 16:00 fino a quando Aprile 26, 2020 20:00
Categorie: Altri eventi
Visite: 68

Arrivano i seminari di “Piano di Banda”, sui Monti Dauni la magia della musica di Cesare Dell’Anna
Quattro tappe e concerto finale con gli allievi nell’ambito del progetto FineConfine

BOVINO La magia delle bande musicali di paese appartiene alla storia d’Italia. Gli ottoni luccicano, riflettono la luce del sole, e restituiscono alla piazza e alle strade un’atmosfera di partecipazione collettiva, di festa, che attraverso la musica dà una colonna sonora alle ricorrenze più sentite, al patrimonio d’identità e appartenenza che si rinnova da secoli ad ogni grande occasione. Ma la banda musicale non è soltanto questo: è la prima opportunità, per tanti giovani della provincia italiana, di essere affascinati dalla musica e di essere poi educati e formati musicalmente. E’ da queste premesse che domenica 23 febbraio 2020, da Bovino, alle ore 16 prenderà il via “Piano di Banda”, progetto di Cesare Dell’Anna, musicista bandista per biografia, formazione e passione, conosciuto e apprezzato in tutta Italia e nel mondo. L’iniziativa è parte di FineConfine, progetto finanziato nell’ambito dell’Avviso pubblico “Periferie al centro”, intervento di inclusione culturale e sociale della Regione Puglia, Assessorato all’Industria Turistica e Culturale e Assessorato al Bilancio e programmazione unitaria, Politiche Giovanili, Sport per tutti coordinato da Teatro Pubblico Pugliese. Dell’Anna porterà a Bovino, Candela (22 marzo), Monteleone di Puglia (26 aprile), e Orsara di Puglia (24 maggio) la musica e la magia delle bande musicali. Lo farà attraverso una serie di seminari che condurrà in collaborazione con il Complesso Bandistico “Santa Cecilia” Città di Orsara di Puglia. I seminari saranno aperti a tutti. L’intento è quello di coinvolgere bambini, giovani e meno giovani, attraverso il linguaggio universale della musica che va oltre i confini dell’età e del genere, abbracciando chiunque voglia farsi trasportare da una magia che esprime tradizione, innovazione, libertà e creatività. Al termine dei seminari, Dell’Anna e il Complesso Bandistico “Santa Cecilia” Città di Orsara di Puglia, assieme alle allieve e agli allievi più pronti, terranno un grande concerto finale. La musica è il filo rosso che sta unendo le prime iniziative del progetto FineConfine. Nei giorni e nelle settimane scorse, infatti, si sono tenuti laboratori musicali a Orsara, Monteleone e Candela.
Oltre alle iniziative in programma con Piano di Banda, da marzo a giugno, il progetto FineConfine si svilupperà con “Il popolo Dauno dà voce all’Antigone”, una serie di laboratori teatrali per adulti under 35 che si svolgeranno a Orsara di Puglia, Bovino, Candela e Monteleone di Puglia. “Il popolo Dauno dà voce all’Antigone” è un’iniziativa a cura di Massimiliano Benvenuto, attore profondamente legato alla Capitanata, già protagonista di numerose altri progetti sul territorio della Daunia. Il teatro è il nostro universo interiore che si affaccia sul palcoscenico del mondo, abbattendo confini, costruendo libertà, dandoci modo di esprimerci andando oltre noi stessi. E' la memoria dei talenti e della capacità creativa dell'essere umano. La forza di assumere identità diverse, mettendosi nei panni degli altri, per raccontare l'umanità, i sentimenti, le storie che ci rendono donne e uomini del nostro tempo in una dimensione che oltrepassa i confini del tempo e dello spazio. E' questa l'anima di Fineconfine, un progetto che esplora nuovi spazi e possibilità di formazione creativa offrendoli a Comunità di paesi dell’entroterra, dove più forte è sentita la necessità di attività innovative e rigenerative del tessuto sociale.

Eventi Passati e archiviati