Lucera Capitale dei Diritti dei Bambini con Camera Minorile e Unicef

Lucera Capitale dei Diritti dei Bambini con Camera Minorile e Unicef

Da Novembre 18, 2023 09:30 fino a quando Novembre 18, 2023 21:48

a Lucera

Postato da Antonio

Categorie: Altri eventi

Visite: 98


Il 18 e il 19 novembre tante iniziative nel centro svevo per la Giornata Mondiale dell’Infanzia

LUCERA - Sabato 18 e domenica 19 novembre 2023, Lucera diventerà Capitale dei Diritti dei Bambini; lunedì 20 novembre, la città sveva idealmente passerà il testimone a San Giovanni Rotondo. Per tre giorni, grazie alle iniziative organizzate dalla Camera Minorile di Capitanata, si accenderanno i riflettori sul 34° anniversario dell’approvazione ONU della Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Le iniziative si terranno nell’ambito di “Go Blue”, evento nazionale di UNICEF e ANCI durante il quale, in moltissimi comuni italiani, i principali monumenti delle città saranno illuminati di blu per la Giornata Mondiale dell’Infanzia.
LUCERA SI MOBILITA. A Lucera, le giornate organizzate dalla Camera Minorile di Capitanata e UNICEF Comitato di Foggia vedono la piena e fattiva collaborazione di Comune di Lucera, ASL, Diocesi di Lucera-Troia, Forze dell’Ordine (Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Polizia Locale), scuole del territorio (Istituto Manzoni-Radice, Istituto Bozzini-Fasani, Istituto Tommasone-Alighieri, Istituto Vittorio Emanuele III), oltre a quella di tante associazioni che operano sul territorio (Le Ragioni del Cuore, Scout Agesci Lucera 1, Croce Rossa, Avis, Diversabili, ASD Running Academy Lucera, Guardie ambientali, Polisportiva Opera San Giuseppe, Radio Club G. Cavalli), e di attività commerciali per ragazzi, tra cui la libreria “Il Sasso nello Stagno”.
SABATO 18 NOVEMBRE. Dalle ore 9.30, sabato 18 novembre, nell’ex Convento di San Pasquale – Villa comunale di Lucera, i bambini saranno protagonisti facendo ascoltare la loro voce e le loro istanze in un momento di confronto con istituzioni e associazioni. Titolo dell’iniziativa è “Non perdiamoci di vista”, con i più piccoli che chiederanno agli adulti di prendere impegni concreti rispetto a quanto metteranno in evidenza per realizzare una città a misura di bambino.
DOMENICA 19 NOVEMBRE. Sempre nella Villa comunale di Lucera, davanti all’ex Convento di San Pasquale, domenica 19 novembre, a partire dalle ore 10, le associazioni che hanno aderito all’iniziativa daranno il loro contributo con momenti ludico-ricreativi rappresentando i diritti fondamentali dei fanciulli e degli adolescenti.
“Lucera ha accolto questa iniziativa con grande entusiasmo”, dichiarano Anna Lucia Celentano e Milena De Troia, rispettivamente presidente e vicepresidente della Camera Minorile di Capitanata. “Il sindaco di Lucera, Giuseppe Pitta, così come le scuole e le associazioni si sono subito mobilitati, dando una disponibilità piena e attivandosi per tutto ciò che renderà uniche e bellissime queste giornate. L’idea che ci unisce è che solo attraverso una reale collaborazione di istituzioni e realtà associative si può intervenire con efficacia a sostegno e tutela delle persone fragili, dei bambini in particolare. “Anche Unicef aderisce alle giornate lucerine”, dichiara Maria Emilia De Martinis, presidente Comitato Unicef Foggia, “gli eventi sono aperti a tutti, sarà una grande festa con una partecipazione bella, attiva, colorata e gioiosa da parte di bambini e adulti”.
SAN GIOVANNI ROTONDO. Lucera, poi, passerà idealmente il testimone a San Giovanni Rotondo per la giornata del 20 novembre. Nella città di San Pio, lunedì mattina diversi avvocati della Camera Minorile di Capitanata si recheranno presso l’Istituto scolastico comprensivo “Dante-Galliani”. Gli avvocati si alterneranno leggendo ai bambini delle “fiabe giuridiche”, con lo scopo di avvicinare adulti e più piccoli in modo “fantastico” al delicato mondo dei diritti. Sempre nell’ambito della Giornata Mondiale dei Diritti di tutti i Bambini, il 15 dicembre la Camera Minorile ha organizzato un incontro formativo e di confronto sui minori stranieri non accompagnati presenti sul territorio italiano, con particolare approfondimento del ruolo del tutore volontario.