Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 107 visitatori e nessun utente online

miglio1

IL SINDACO
Visto il Decreto Presidente Giunta Regionale del 30/04/2018 n. 266, pubblicato sul BURP n. 65 del 10/5/2018 con il quale si dichiarava lo stato di grave pericolosità per gli incendi per tutte le aree boscate, cespugliate, arborate e a pascolo della Regione Puglia, nel periodo dal 15 giugno al 15 settembre 2018;
Considerato che, per lo stato di abbandono in cui versano alcuni suoli edificatori, fondi rustici, terreni o aree di qualsiasi natura e le loro pertinenze, incombe, con l’approssimarsi della stagione estiva, il rischio derivante da possibili incendi di stoppie, erbe infestanti, arbusti e rifiuti d’ogni genere;
Considerato altresì che l’eventualità di tali fatti potrebbe arrecare gravi pregiudizi alla pubblica incolumità, all’ambiente, alla viabilità ed alle proprietà private e pubbliche;
Rilevato che le cause del deprecato fenomeno sono in gran parte imputabili allo stato di abbandono dei predetti fondi, terreni ed aree di qualsiasi natura, per incuria nella conduzione degli stessi;
Ravvisata la necessità con l’approssimarsi della stagione estiva di adottare provvedimenti atti a prevenire possibili incendi di stoppie, erbe infestanti e arbusti di ogni genere oltre a prevenire problemi di igiene ed evitare il ripetersi delle condizioni di degrado ambientale atte a tutelare la pubblica e privata incolumità;
Visto il TULPS – Regio Decreto 18/06/1931 n. 773 e ss. mm. ed ii.;
Vista la L. n. 353 del 21/11/2000 e ss. mm. ed ii.;
Vista la L. R. N. 18 del 30/11/2000 e ss. mm. ed ii.;
Vista la L. n. 100 del 12/07/2012 ss. mm. ed ii.;
Vista la L.R. n. 7 del 10/03/2014 e ss. mm. ed ii.;
Vista la L.R.. n. 38 del 12/12/2016 e ss. mm. ed ii.;
Visto il D. Lgs. n. 1 del 02/01/2018;
Vista la Deliberazione n. 585 del 10/04/2018 con la quale la Giunta Regionale ha approvato il Piano di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi 2018-2020;
ORDINA
1) Ai proprietari e conduttori a qualsiasi titolo di terreni, aree e pertinenze incolti o a riposo di attivare entro il 15 giugno 2018, le necessarie opere di prevenzione antincendio mediante la pulizia dei suddetti siti, provvedendo alla rimozione di erba secca, sterpi, residui di vegetazione e ogni altro materiale infiammabile;
2) E’ fatto obbligo a tutti i cittadini, Enti, Società, Consorzi ecc. del territorio Comunale di rispettare le disposizioni previste nel Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 266 del 30/04/2018 pubblicato sul BURP n. 65 del 10/05/2018; le infrazioni saranno punite a norma di quanto previsto dall’art. 5 del medesimo Decreto;
1) Le Forze dell’Ordine, il Comando del Corpo Forestale dello Stato, il Comando di Polizia Provinciale, il Comando ei VV.FF. competenti per territorio, il Comando di Polizia Municipale sono incaricati di vigilare sull’osservanza della presente Ordinanza;
INVITA
Chiunque avvisti un incendio che interessi o minacci aree boscate, espugliate, arborate e a pascolo, comprese eventuali strutture e infrastrutture antropizzate poste all’interno delle predette aree, a darne immediata comunicazione alle competenti Autorità Locali riferendo ogni utile elemento territoriale per la corretta localizzazione dell’intervento. E’ possibile chiamare i seguenti numeri telefonici per le emergenze:
- 115 - Vigili del Fuoco
- 0881/309011 - Vigili del Fuoco di Foggia
- 1515 - Corpo Forestale dello Stato
- 112 - Carabinieri

- 0882/372940 - Vigili Urbani
- 113 - Polizia di Stato;
- 117 - Guardia di Finanza
AVVERTE
Ai sensi dell’art. 3, comma 4, della Legge n. 241 del 7/8/1990, che avverso la presente Ordinanza, chiunque ne abbia interesse potrà ricorrere al TAR nel termine di 60 giorni dalla pubblicazione, ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nel termine di 120 giorni.
Il presente provvedimento sarà pubblicato ai sensi dell'art. 124 - comma 1, D. Lgs. n. 267/2000 e ss. mm. ed ii., anche ai fini della pubblicità degli atti e della trasparenza amministrativa, all'Albo Pretorio Comunale per 15 gg. consecutivi. Si procederà altresì ad adottare le iniziative opportune a garantirne la massima divulgazione e applicazione sul territorio comunale
Dalla Residenza Municipale,
IL SINDACO
avv. Francesco Miglio


Il Portavoce
Michele Princigallo