Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 159 visitatori e nessun utente online

Continua senza tregua, a San Severo, da parte dell'Amministrazione Comunale-Assessorato all'Ambiente, la lotta al coleottero "punteruolo rosso' che ha già distrutto numerose palme dell'abitato, così come dell'abitato di altri Comuni comprovinciali, corregionali e connazionali. Il famigerato insetto ha costretto il Comune a tagliare le palme infestate, che pure offrivano verde ed un migliore colpo d'occhio estetico alla Città. I lavori che hanno portato al taglio delle palme malate sono stati organizzati e coordinati con scrupolo e professionalità dal Responsabile della VI Area ing. Giuseppe Cela e dal suo qualificato staff. La delicata operazione di taglio, avvenuta ieri 22 marzo a cura di una ditta specializzata, è stata diretta dal dr. Michele Gagliardi della Regione Puglia-Ufficio Provinciale Agricoltura di Foggia, che è uno degli specialisti preposti in Capitanata alla lotta al micidiale insetto. Tale qualificata presenza si è resa indispensabile perchè è obbligatorio procedere a tali operazioni secondo un protocollo mirato, che pretende che i residui vegetali vadano avvolti in teli di plastica e/o reti a maglie fitte al fine di evitare possibili fughe di esemplari del "punteruolo rosso". Tali involucri vanno poi inviati ai centri specializzati per la distruzione, attraverso incenerimento e/o interramento. Abbandonarli sconsideratamente, dicono gli esperti, è cosa molto deleteria perchè si permette al coleottero in questione di diffondersi ulteriormente e creare altri danni, esponendo, oltre tutto, alle pesanti sanzioni previste dalla legge. Anche lasciare una palma morta nei giardini, pubblici e privati, crea le condizioni per una diffusione incontrollata nell'ambiente locale di questo insetto, mettendo in pericolo addirittura l'incolumità dei cittadini, visto che parti dell'albero malato possono rovinare al suolo e colpire ignari passanti. Per tutto ciò l'Amministrazione Comunale, attraverso l'Assessore all'Ambiente ing. Massimo d'Amico, spinge a proseguire nella sensibilizzazione al grave problema e nell'opera di eliminazione delle palme infestate presenti in Città. Alla luce di ciò, tutti i Cittadini detentori di palme a qualsiasi titolo vanno invitati a CONTATTARE URGENTEMENTE l'Ufficio Ambiente del Comune (tel. 0882.339524) oppure l'Ufficio Provinciale Agricoltura di Foggia (tel. 0881.706555 - 0881.706506 - fax 0881.706517) per le indicazioni di merito e per ottenere tutto l'aiuto possibile.



comunicato stampa