Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 327 visitatori e un utente online

Comunicato Stampa del 29 ottobre 2012

Giornata della trasparenza e della legalità “Cosa è cambiato? 1992 – 2012”

Martedì 6 novembre 2012, ore 09.30 - Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza

Una giornata per riflettere su trasparenza e legalità e su cosa, a distanza di venti anni, è cambiato a Foggia, una città che non dimentica un triste momento di cronaca nera: l’uccisione dell’imprenditore edile Giovanni Panunzio.

L’evento, in programma martedì 6 novembre 2012, si terrà alle ore 09.30 nell’Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza (Largo Papa Giovanni Paolo II 1, Foggia – I piano) e si intitola “Cosa è cambiato? 1992 – 2012”.

L’iniziativa è promossa dall’Università degli Studi di Foggia, dal Coordinamento Provinciale di Libera - Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie, Link Foggia - sindacato studentesco universitario, Rete della Conoscenza Puglia, Fondo delle Associazioni antiracket e antiusura italiane e Fondazione Buon Samaritano – Fondo di solidarietà antiusura.

L’incontro celebrativo della Giornata della trasparenza e della legalità inizierà con i saluti istituzionali dell’autorità presenti: il Magnifico Rettore dell’Università di Foggia prof. Giuliano Volpe, il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Foggia dott. Vincenzo Russo, l’Arcivescovo di Foggia S.E. Monsignor Francesco Pio Tamburrino, il Presidente della Provincia di Foggia On. Antonio Pepe, il Sindaco di Foggia Ing. Gianni Mongelli e il Prefetto di Foggia S.E. dott.ssa Luisa Latella. A seguire Daniela Marcone - referente regionale del settore Memoria di Libera, modererà gli interventi di Franco Arcuri - Assessore alla Polizia municipale e alla Sicurezza, Michele Emiliano – Sindaco di Bari e magistrato che seguì le indagini all’epoca dei fatti, Tano Grasso – Presidente onorario della Federazione delle Associazioni antiracket e antiusura italiane e Michele Panunzio che ricorderà la figura del padre Giovanni, barbaramente ucciso il 6 novembre 1992 perché aveva denunciato i suoi taglieggiatori in un memoriale inviato alla magistratura, atto che portò all’arresto di alcuni malavitosi appartenenti agli ambienti del racket e delle estorsioni. Il tragico fatto di cronaca verrà ricordato anche attraverso la proiezione del filmato “Giovanni Panunzio” realizzato dalla giornalista Michela Magnifico.

Durante l’incontro verranno, inoltre, premiati i vincitori della I edizione del Premio di Laurea “Lucia Navazio”, promosso dalla Fondazione Buon Samaritano in collaborazione con l’Università di Foggia e intitolato al giudice del Tribunale di Foggia Lucia Navazio, scomparsa prematuramente e che dedicò gran parte della sua carriera alla lotta contro l’usura.

I vincitori della I edizione sono:

dott. Pasquale D’Anello, laureato in Giurisprudenza, con tesi in Diritto Penale Commerciale dal titolo "Usura e mercato del credito";

dott.ssa Marianna Trivisano, laureata in Giurisprudenza, con tesi in Diritto Penale dell’Economia dal titolo "Il delitto di usura e le nuove prospettive in tema di tutela del credito".

 

Su sito internet di Ateneo www.unifg.it è possibile visionare il nuovo Bando per partecipare Premio di Laurea “Lucia Navazio”, iniziativa rivolta anche per questa II edizione ai laureandi dell’Ateneo foggiano. Tra le tesi di Laurea Magistrale partecipanti alla selezione (scadenza 31 luglio 2013) e aventi come oggetto le problematiche legate all’usura, verranno premiate le due migliori, e ai rispettivi autori verrà attribuito un riconoscimento di 2.000,00 euro.