Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 181 visitatori e nessun utente online

unifgateneofoggia copyIl MIUR rende noto il FFO 2015: all'Università di Foggia 318mila euro in più rispetto allo scorso anno.
L'Ateneo incassa l'ennesimo indicatore di crescita, nonostante il consistente taglio operato dal Ministero: una delle migliori performance tra le Università del Mezzogiorno.
Il Rettore: «Abbiamo incrementato la performance dell'anno scorso, continua il percorso di consolidamento dell'Università di Foggia anche se ci sono dati oggettivamente migliorabili: vigileremo e lavoreremo su questo, intanto il dato positivo che arriva dal MIUR ci permette di programmare il futuro con serenità».

Il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca ha reso nota la ripartizione, tra tutte le Università italiane, del Fondo di funzionamento ordinario destinato agli Atenei statali e no. Questa prima tornata di attribuzioni del FFO (decisamente la più importante poiché include la “Quota base” e la cosiddetta “Quota premiale”) era abbastanza temuta dalle istituzioni accademiche, in considerazione dell'ultimo taglio di fondi approvato dal Governo: esercitato nell'ordine di 250 milioni di euro quest'anno e 500 dall'anno prossimo (salvo diverse disposizioni impartite dalla Legge finanziaria).
Ed è andata bene ancora una volta all'Università di Foggia, che, nonostante la temuta ripercussione dei tagli ministeriali, ha fatto registrare il segno positivo davanti alla propria assegnazione. Il MIUR ha infatti destinato all'Università di Foggia un FFO 2015 che ammonta a 37.323.770 euro, con un incremento di 318.866 euro rispetto al FFO 2014 (il Decreto ministeriale di assegnazione e le relative cifre indicate, al momento, non tengono ancora conto di alcune voci accessorie, tra cui ad esempio “Tirocini” e “Alta formazione”: ad ogni modo si puntualizza che le considerazioni che seguono sono state elaborate sulla base di questa assegnazione, visto che per l'Università di Foggia la situazione potrebbe restare pressoché invariata o al massimo addirittura migliorare). Si tratta di un incremento davvero consistente, se si considera che molti Atenei italiani - quindi anche del Mezzogiorno e più specificatamente Pugliesi - hanno invece subito una decurtazione del Fondo di funzionamento ordinario in alcuni casi anche abbastanza cospicua. «Nonostante i consistenti tagli del MIUR – ha dichiarato il Rettore dell'Università di Foggia, prof. Maurizio Ricci – abbiamo incrementato la performance dell'anno scorso, un dato che certamente ci gratifica e che ripaga dei sacrifici che abbiamo sostenuto suddividendoli tra personale docente e tecnico-amministrativo. Continua il percorso di crescita e consolidamento dell'Università di Foggia, anche se ci sono dati oggettivamente migliorabili come ad esempio le quote premiali relative all'Internazionalizzazione e alla Regolarità didattica degli studenti: vigileremo e lavoreremo su questo, anche se le risposte che stiamo ottenendo sono già molto incoraggianti, come nel caso dell'Internazionalizzazione dei nostri studenti che ha subìto un deciso incremento nell'ultimo anno. Intanto il dato che arriva dal MIUR ci permette di programmare con serenità, sapere che i fondi a disposizione non subiranno tagli ci consente innanzi tutto di consolidare il nostro orizzonte programmatico e al tempo stesso di intraprendere energicamente tutte le azioni per migliorare l'assegnazione che il Ministero ci riserva».
Tutti i criteri e le direttive per l'assegnazione del FFO 2015 si possono rinvenire direttamente dal MIUR (http://attiministeriali.miur.it/anno-2015/giugno/dm-08062015.aspx), mentre circa il parere complessivamente critico espresso dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane si rimanda alla nota ufficiale diffusa all'indomani della pubblicazione dei criteri di assegnazione da parte del MIUR (https://www.crui.it/HomePage.aspx?ref=2252). «Il FFO è un elemento evidentemente essenziale, così come per gli altri, anche se non soprattutto per un Ateneo giovane come il nostro – conclude il Rettore – ragione per cui, alla luce di questo ennesimo risultato positivo, il mio ringraziamento va alle scelte oculate assunte dai Prorettori proff. Milena Sinigaglia e Giovanni Cipriani, dai Direttori di dipartimento, dai componenti degli Organi accademici (innanzi tutto il Consiglio di Amministrazione, nonché il Senato Accademico), quindi dal Delegato alle Politiche di bilancio prof. Mauro Romano e da tutti gli altri Delegati, naturalmente dal Direttore generale dell'Università di Foggia dott. Costantino Quartucci e da tutto il personale docente e tecnico-amministrativo che concorre, ogni giorno, al consolidamento di una realtà accademica giovane ma molto ambiziosa come questa».

Per ulteriori informazioni:
Area ricerca scientifica e Relazioni internazionali
dott. Giovanni Lovallo
Tel.: 0881338498 Mail: giovanni.lovallo@unifg.it

Davide Grittani Portavoce Università di Foggia