Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 336 visitatori e nessun utente online

Cronaca

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

corteiAlcuni immigrati, questa mattina hanno protestato, bloccando il centro commerciale GrandApulia, zona Asi a Foggia.
Circa cento i migranti, accomapagnati da Campagne in Lotta, ha letteralmente bloccato gli accessi da e per il centro commerciale, paralizzando il traffico per oltre un'ora.
Sul posto sono dovuti arrivare le forze dell'ordine in tenuta anti-sommossa che ha effettuato alcune cariche con lancio di lacrimogeni. Ovviamente c'è stata la risposta dei dissidenti con lanci di pietre e bottiglie all'indirizzo degli agenti. Negli scontri, nessuno è rimasto ferito. Durante la protesta, gli automobilisti che giungevano al centro commerciale sono rimasti bloccati per oltre un'ora, così come quelli che dovevano uscire dalla struttura.
La protesta dei migranti era rivolta ad una miglior situazione, case, documenti e migliori condizioni di lavoro. "Oggi, 6 dicembre 2019, apriamo la stagione natalizia ricordandovi che cosa succede nelle campagne italiane. Oggi blocchiamo", spiegano da 'Campagne in lotta'. "Lo facciamo contemporaneamente dalla provincia di Foggia alla piana di Gioia Tauro, due dei territori dove molti di noi lavoratori e lavoratrici delle campagne vivono, e dove troppi di noi sono morti in questi anni a causa della violenza di leggi che ci vogliono segregati, poveri e in silenzio". "Per questo oggi abbiamo deciso di bloccare alcuni degli snodi più importanti di una filiera di sfruttamento che, dai distretti agro industriali ai centri dello shopping consumista, risucchia tantissimi lavoratori e lavoratrici come noi, italiani ed immigrati, in un vortice di precarietà e ricatto. Solo pochi giorni fa l’ennesimo incendio nell’ex Gran Ghetto di Rignano, dove sono state distrutte case.

Oggi dalla Puglia alla Calabria vogliamo farci sentire, e allargare il nostro fronte di lotta a tutto il paese: fino a quando non avremo risposte, vi blocchiamo il Natale".

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

118
Un incidente stradale è avvenuto nella notte a Foggia in viale Ofanto all'incrocio con via Gioberti.
Uno scontro tra una Toyota Yaris e una Fiat Punto, la quale nell'impatto si è ribaltata su se stessa. 
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i sanitari del 118 che hanno trasportato al pronto soccorso tre persone, le cui condizioni al momento non si conoscono ma non dovrebbero essere gravi. 

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

118Incidente stradale avvenuto questa mattina, sulla Statale 16 ter, che collega San Paolo di Civitate a San Severo.
Un auto è uscita fuori strada e si schianta contro un albero. 
Nell'impatto, violentissimo, una persona ha perso la vita. Si tratta del 44enne Alfonso D'Orsi, commerciante di prodotti agricoli di San Paolo di Civitate. L'uomo era alla guida della sua Citroen C4, quando per cause ancora d'accertare, ha perso il controllo del mezzo, ed è sbattuto contro un albero a bordo strada.
Sul posto sono giunti i vigili del fuoco ed i sanitari del 118 che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo. 

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

carabinieri
Ieri sera, in via Ascoli, a Foggia, un uomo minacciava di lanciarsi nel vuoto da una palazzina.
Voleva farla finita per motivi personali, e sul posto sono giunti i carabinieri ed i vigili del fuoco che hanno evitato il peggio.
L'azione di salvataggio è stata abbastanza complicata, ma i militari sono riusciti a bloccarlo mentre tentava di gettarsi di sotto. L'uomo ha anche perso conoscenza, i carabinieri sono riusciti comunque a tenerlo, sospeso nel vuoto, per diversi minuti, mentre una squadra dei vigili del fuoco, giunta sul posto con la scala mobile, ha prelevato l'uomo e lo ha portato a terra.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

polizia
Ancora giovani teppisti in azione, questa volta hanno preso di mira il Parco Iconavetere in via Ciano.
In questo caso però la polizia ha identifica un minore che, insieme agli amici, ha danneggiato una panchina.
Gli atti di vandalismo, hanno provocando danni all'arredo del parco.
I genitori sono stati convocati in questura, nel corso della quale il papà del minore si è fatto spontaneamente carico della riparazione della panchina. 

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)