Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 226 visitatori e nessun utente online

Cronaca

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

118

Ieri sera tra via Capitanata e via Capezzuto, zona Borgo Croci a Foggia, un agente della polizia municipale è stato investito da uno scooter.
Gli agenti stavano effettuando dei controlli ed avevano appena intimato l'alt al conducente di uno scooter, il quale però, ha accelerato ed ha travolto un agente, dandosi poi a precipitosa fuga. L'agente è stato prontamente trasportato all'ospedale dai sanitari del 118
.
La vittima presenta una ferita alla testa. In quel momento c'erano due pattuglie della polizia locale sul posto.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

carabinieri 4I carabinieri di Cerignola, questa mattina, hanno messo a soqquadro la città.
Interi quartieri periferici scandagliati palmo a palmo, effettuando decine di perquisizioni personali, domiciliari e in locali.
Quasi cento i militari impegnati nella vasta operazione, assistiti anche da unità cinofile per fiutare droga ed armi.  
Arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 53enne, già noto alle forze dell'ordine, trovato in possesso di 13 dosi di cocaina dopo la perquisizione domiciliare. 
Arrestato in flagranza di reato per coltivazione di sostanze stupefacenti un 48enne pregiudicato, già sottoposto alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali, il quale è stato trovato in possesso di 9 piante di marijuana. 
Sequestrati nell’ambito dell'operazione 30.000 euro in contanti, derivanti con ogni probabilità da attività illecite, passamontagna, delle radio portatili ricetrasmittenti ed altro materiale ancora di interesse per gli investigatori nel contesto di episodi predatori anche di natura violenta. 
Inoltre, le forze dell'ordine, hanno anche prelevato il campione del DNA di alcune persone di interesse info-investigativo, molte delle quali con alle spalle anche precedenti o pendenze penali per reati contro il patrimonio e non solo. In maniera tale di acquisire un profilo genetico per attività di riscontro d’indagini.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)


evasione
Il segretario nazionale del sindacato autonomo Co.S.P., Domenico Mastrulli
, ha elencato le criticità del carcere foggiano.
Servono più uomini e maggiore considerazione, ovvero, va equiparata la polizia penitenziaria alle altre Forze Armate e di Polizia dello Stato e sopratutto maggiori risorse umane almeno 4.000 con una task force che deve esclusivamente operare all'interno delle carceri contro criminalità e terrorismo.
L’ampliamento dell’organico della polizia penitenziaria, per il sindacato, deve avvenire attraverso l’immissione in ruolo di 4.000 unità nel biennio 2019/2021.
Sono 70 le figure in più ritenute necessarie a Foggia. Inoltre, chiediamo una maggiore attenzione verso la medicina penitenziaria in relazione alla presenza e al trattamento di detenuti affetti da patologie psichiatriche.
Maggiore attenzione va posta sul preoccupante fenomeno delle aggressioni e dell’elevato numero dei suicidi 30 negli ultimi tre anni, 130 nell'ultimo ventennio.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

118
Sulla Statale 89, tra Apricena e San Severo, poco dopo le 13:00, un'utilitaria ha tamponato un tir, causando la morte del conducente dell'auto, un uomo di Apricena.
L'auto ha tamponato violentemente il mezzo pesante che lo precedeva, rimanendo schiacciata. Per il conducente dell'auto, non c'è stato niente da fare. E' morto sul colpo.
Sul posto, sono giunti i sanitari del 118 e i vigili del fuoco, che hanno dovuto estrarre la vittima dalle lamiere.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

disperataAncora violenze su delle ragazze. Dopo essersi lasciati, poichè lui l'aveva tradita, ha iniziato a perseguitarla fino a costringerla a cambiare casa.
Dalle indagini effettuate dagli agenti di San Severo, 
 è emerso che il giovane arrestato un 23enne, in più circostanze aveva picchiato la donna, la quale in almeno sei occasioni è dovuta ricorrere alle cure sanitarie.
La coppia si era ormai separata, dopo che la ragazza aveva scoperto che il ragazzo la tradiva.
Da qui l'incubo della ragazza, la quale per evitare d'incontrare l'ex non usciva di casa e, addirittura, cambiava le proprie abitudini, andando a vivere da una zia residente in un'altra provincia.
La vittima, riusciva a trovare la forza di denunciare tutto alla polizia, portando all'atto della denuncia, un cd contenente telefonate di minaccia, parole offensive, messaggi nei quali c'erano foto dell’abitazione della fidanzata e di due fucili da caccia, allo scopo di intimorirla e per dimostrare che lui la osservava permanentemente.
Il 23enne ha inoltre subìto un'altra denuncia da una madre di un ragazzo minorenne che frequentava la ex fidanzata. Aveva minacciato il figlio, di non frequentare più la sua ex.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)