Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 179 visitatori e nessun utente online

Cronaca

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

vigilanza
Il servizio di vigilanza ferma nella notte un uomo nel cimitero: era intento a trafugare suppellettili funerarie.


Questa notte il servizio di vigilanza notturna della Global Security attivo da qualche mese nel cimitero cittadino di Via Zannotti ha fermato un cittadino italiano intento a trafugare suppellettili funerarie.
Il pronto intervento della pattuglia di vigilanza nell’area cimiteriale e l'altrettanto celere arrivo delle forze dell'ordine hanno consentito di fermare il ladro che poi è stato portato in caserma.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)


polizia giudiziaria
Ieri pomeriggio un poliziotto libero dal servizio ha arresto in flagranza di reato un 48enne di Foggia.
L'agente era in giro con la propria auto nella zona del pronto soccorso di Foggia, quando ha visto due persone, armate di una cesoia, che erano intenti a tagliare la catena che teneva legata una bicicletta alle rastrelliere all’ingresso dell’ospedale.
Capito lo scopo dei due, il poliziotto interveniva tempestivamente bloccando l’uomo che aveva già preso possesso della bici, mentre l’altro, riusciva a scappare in sella ad un’altra bicicletta.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

carabinieri 4
Torna in azione la banda del buco. Questa volta lo fa' a Lucera, dove hanno preso di mira un supermercato di via Troia.
I malviventi sono entrati in azione intorno alla mezzanotte, ma ha rovinare i piani dei delinquenti ci ha pensato l'allarme.
Al vigilantes di turno, però, sembrava tutto in ordine, fino a quando non ha effettuato un giro di ricognizione, notando un foro praticato nella parete della struttura.
La banda è dovuta scappare a mani vuote.
I carabinieri hanno visionato i filmati delle videocamere di videosorveglianza dell'attività e dell'intera zona.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)


118

I carabinieri di Foggia ha arrestato 7 persone per un maxi rissa in via Bagnante, in pieno centro, a Foggia.
L'episodio è avvenuto la notte scorsa, poco dopo le 00:30. Diverse persone, tutte del posto, si sono affrontate in strada.
Le urla e gli schiamazzi hanno richiamato l'attenzione dei residenti della zona e dei molti passanti, che hanno avvisato le forze dell'ordine.
Sul posto è arrivata anche un'ambulanza che ha medicato alcune persone rimaste ferite dalla rissa, mentre altre due persone sono state ricoverate in ospedale. 

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)


comunesanseveroALCUNI DIPENDENTI DELL’AZIENDA BUTTOL AGGREDISCONO VERBALMENTE L’ASSESSORE CARRABBA. LA CONDANNA DEL SINDACO MIGLIO CHE CHIEDE LA CONVOCAZIONE DEL COMITATO PROVINCIALE PER L’ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA.

Un increscioso ed inqualificabile episodio di violenza è avvenuto nel corso del pomeriggio di ieri presso la sede del nuovo Comune di Via Martiri di Cefalonia nell’uffici dell’Assessorato all’Ambiente. Poco prima dell’inizio di una riunione tra l’Amministrazione Comunale ed i vertici dell’azienda BUTTOL (che cura la raccolta dei rifiuti cosiddetta “porta a porta”) alcuni dipendenti della stessa Azienda hanno aggredito verbalmente con frasi ingiuriose e profondamente offensive l’Assessore con delega all’Ambiente Felice Carrabba. 

“Siamo addolorati e profondamente dispiaciuti di quanto avvenuto ai danni dell’Assessore Carrabba – dichiara il Sindaco avv. Francesco Miglio – ed allo stesso tempo restiamo basiti dinanzi ad episodi di violenza, seppure verbale, mai avvenuti in passato. A nome dell’intera Amministrazione Comunale esprimiamo la più totale e convinta solidarietà all’amico Felice e, nel contempo, condanniamo fermamente la brutta e deprecabile azione, frutto del clima esacerbato di questi giorni che serpeggia nella nostra città. San Severo nelle ultime settimane è diventata più sporca e noi con tutti i cittadini chiediamo all’Azienda, anche attraverso gli interventi previsti dal dispositivo contrattuale, leggi e regolamenti, di migliorare il servizio di raccolta dei rifiuti. Dal nostro canto abbiamo mantenuto fede a tutti gli impegni economici previsti dal contratto. Alla luce di quanto successo ieri, questa mattina ho chiesto al Prefetto di Foggia S.E. dott. Grassi, la convocazione del Comitato Provinciale per l’ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA con la presenza anche dei vertici dell’Azienda BUTTOL, al fine – pure - di prevenire eventuali nuovi futuri incidenti o episodi simili”.

l’Addetto Stampa
Michele Princigallo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)