Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 447 visitatori e nessun utente online

118
Un pluripregiudicato aveva detto che gliela avrebbe fatta pagare, dopo una perquisizione ed un sequestro di stupefacenti.
Cosi il 64enne Giuseppe Papantuono, richiamando con un gesto la pattuglia dei carabinieri, che circolava nella piazza di Cagnano Varano, non appena il maresciallo Vincenzo Di Gennaro ha abbassato il finestrino, ha estratto la pistola ed ha sparato.
Tre colpi a bruciapelo, fino a scaricare il caricatore, freddando così il maresciallo maggiore e ferendo gravemente, il carabiniere Pasquale Casertano che guidava l'auto, il quale è stato ferito al braccio ed a un fianco.
Immediatamente bloccato il Papantuono, che è stato sottoposto a fermo per omicidio aggravato, tentato omicidio aggravato, detenzione e porto di arma clandestina.
Papantuono, già noto alle forze dell’ordine, non è legato alla criminalità organizzata garganica.