Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 318 visitatori e nessun utente online

polizia di stato
Avvolte le cose si ribaltano. Si parla tanto di mariti violenti, questa volta è la moglie che umiliava il marito, arrivando persino a minacciarlo con un coltello. Le minacce e gli insulti venivano fatti anche in presenza delle due figlie minori.
Così la polizia di Foggia ha eseguito una misura cautelare di divieto di avvicinamento alle parti offese, nei confronti di una 49enne, gravemente indiziata dei reati di maltrattamenti in famiglia.
I primi episodi di maltrattamento si verificavano dal dicembre 2018 sino al giugno scorso. la 49enne sistematicamente maltrattava il marito, sottoponendolo a vessazioni psico-fisiche, ingiuriandolo in più occasioni, finanche minacciando di morte. Le minacce non risparmiavano neanche le figlie, in più occasioni percosse con spintoni e strattoni, arrivando fino a privarle dei cellulari al fine di impedire di avere contatti con il padre.
Il 29 gennaio, la donna, dopo un banale litigio, nel quale offendeva il marito, ha afferrato un coltello da cucina, e lo ha minacciato di morte alla presenza delle figlie minori.