Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 229 visitatori e nessun utente online

poliziaLa polizia di Foggia e di San Severo, questa mattina, hanno arrestato due persone ed emesso due divieti di avvicinamento alle persone offese.
La vittima un assuntore di cocaina, aveva cominciato ad acquistare la sostanza da un membro della famiglia coinvolta nel maggio scorso. Ma non tutte le partite di cocaina venivano pagate al momento dell'acquisto, così da creare dei debiti.
Ovviamente i debiti crescevano e la pretesa degli spacciatori aumentava, anche con minacce sia da parte dello spacciatore, che della sua compagna e dei suoi genitori. 
Le minacce andavano avanti dal maggio scorso. Dopo la denuncia della vittima ed alle testimonianze della famiglia della vittima e grazie anche ai servizi d'intercettazione, i militari hanno ricostruito il tutto.
Sono emerse, quindi, vere e proprie condotte persecutorie condite da minacce di morte non solo a carico dell’acquirente della partita di droga ma anche dei parenti più vicini, per il solo fatto di essere parenti alla vittima.