Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 154 visitatori e nessun utente online

larinascitapossibileMONTE, FERRAGOSTO SENZA ENERGIA ELETTRICA, CON GRAVI DISAGI ANCHE NELL’EX OSPEDALE
Nel pomeriggio di domenica 15 agosto 2021 alcuni quartieri di Monte Sant’Angelo sono rimasti improvvisamente senza energia elettrica. In particolare sono entrati in difficoltà il quartiere a nord della città (Marcisi, Zuppetta ecc.) e la struttura sanitaria, sede dell’ex Ospedale Civile.
L’ENEL sin da subito ha iniziato le indagini per individuare le cause e i punti del guasto e ha dotato le zone interessate di alcuni generatori di corrente di emergenza.
Naturalmente questi incidenti non sono attribuibili direttamente alla responsabilità dell’Amministrazione Comunale e del Sindaco. Tuttavia, ciò non ci esime dal fare alcune considerazioni, visto che l’interruzione della erogazione di energia elettrica non crea solo disagio alle famiglie e ai turisti, ma danneggia soprattutto gli operatori economici (bar, ristoranti, alberghi e B&B).
Considerato che non è la prima volta che ciò accade, il Sindaco d’Arienzo ha mai chiesto all’ENEL una verifica preventiva sistematica delle condizioni delle cabine elettriche e della rete cittadina? Solo l’attività di controllo preventivo può evitare che queste situazioni continuino a verificarsi.
Domenica è rimasta senza energia elettrica anche la struttura sanitaria dell’ex Ospedale, dove sono allocati, tra l’altro, due servizi particolarmente delicati: l’Hospice e la Residenza Sanitaria Assistita (RSA). Il Sindaco d’Arienzo, che è la massima autorità sanitaria cittadina, ha chiesto alla Direzione Generale dell’ASL spiegazioni su quanto è accaduto?
La struttura sanitaria è provvista, come per legge, di un generatore di corrente di emergenza?
Se no, si tratterebbe di una gravissima inadempienza del Servizio di Manutenzione della Azienda Sanitaria Locale.
Se sì, perché non sarebbe entrato in funzione? Se non è entrato in funzione, è stata segnalata all’ASL la condizione di blocco del generatore?
Il problema di fondo di quella struttura sanitaria, in cui sono allocati molti servizi, è che manca un Responsabile sanitario e un Responsabile amministrativo, entrambi a tempo pieno.
È proprio il caso che il Sindaco d’Arienzo colga questa occasione per richiedere al Direttore Generale della ASL di Foggia di provvedere alla nomina dei due Responsabili e di assicurare un controllo continuo dei servizi tecnici dell’ex Ospedale.

Schieramento civico “La Rinascita Possibile”