Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 155 visitatori e nessun utente online

Politica


logoPDPiemontese: "Organismo ampio qualificato, guiderà il PD fino al congresso"

Il segretario provinciale Raffaele Piemontese ha indicato i componenti dell'Esecutivo provinciale che lo affiancherà nella gestione dell'Unione provinciale del PD foggiano e nell'organizzazione delle iniziative politiche fino allo svolgimento del congresso.
A farne parte sono: Lia Azzarone, Iaia Calvio, Maria Grazia Campo, Antonella Capozzo, Nicla Crincoli, Antonio D'Apote, Pasquale Dell'Aquila, Maria Rosaria De Santis, Rocco Di Brina, Francesco Di Noia, Mara Greco, Patrizia Lusi, Matteo Masciale, Mara Monopoli, Tommaso Pasqua, Vittorio Presutto, Enzo Quaranta, Gianluca Ruotolo, Gino Russo, Pasquale Santoro, Angelo Tomaro, Giovanni Vergura, Salvatore Zingariello.
Dell'Esecutivo provinciale fa parte anche il segretario provinciale dei Giovani Democratici Luca Grieco. Confermato Gianni di Bari per la funzione di responsabile della Comunicazione.

"La nomina dell'Esecutivo provinciale attua la volontà delle Direzione provinciale che a larghissima maggioranza ha deciso di sostituire il Comitato di reggenza, che ringrazio per l'attività svolta, con un organismo più ampio e maggiormente rappresentativo dei territori in cui operano i Circoli.
La presenza di molte donne e l'età media dei componenti qualifica ulteriormente l'organismo che dovrà impegnarsi a fondo per intensificare l'iniziativa politica del PD in Capitanata e promuovere una più diffusa partecipazione al dibattito sui temi che qualificano la nostra azione di governo a livello nazionale, regionale e territoriale. Di fatti, alle riunione dell'Esecutivo potranno essere invitati a partecipare, di volta in volta, i parlamentari nazionali ed europei, i consiglieri regionali e provinciali, i sindaci e gli amministratori comunali.
La nomina di questo organismo segna il superamento definitivo della fase di transizione seguita alle elezioni regionali e ci consente di affrontare con maggiore capacità operativa le sfide politiche che dovremo affrontare di qui alla convocazione del Congresso, a partire da quella del referendum costituzionale.
La sua azione sarà ispirata dalla tensione unitaria - conclude Raffaele Piemontese - e dalla valorizzazione delle energie diffuse del PD foggiano".