Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 298 visitatori e nessun utente online

Politica

marascoRegolamento fitti. Marasco: "Dal centrodestra giustificazioni e mistificazioni per nascondere le proprie responsabilità. Il regolamento atteso da oltre un anno"

"Chi ha guadagnato la maggioranza dei consensi elettorali ha il diritto di governare. Se non riesce a farlo ha il dovere di riconoscerlo ed assumere la responsabilità di rimettere il mandato agli elettori. Il resto sono giustificazioni e mistificazioni". Lo afferma il capogruppo del Partito Democratico in Consiglio comunale Augusto Marasco, stigmatizzando "l'incapacità del centrodestra di garantire alle fasce più deboli della cittadinanza il giusto e necessario supporto".
"L'ultima seduta del Consiglio comunale, convocato d'urgenza dal presidente dell'Assise su richiesta del sindaco e dopo che l'intera Conferenza dei Capigruppo aveva deciso di svolgerla a settembre, ha mostrato plasticamente la debolezza della maggioranza e dell'Amministrazione.
Purtroppo, a farne le spese sono i cittadini che attendono di conoscere quali siano i criteri per la ripartizione dei fondi destinati a sostenere la spesa del fitto.
Attesa che dura da oltre un anno, perché è da circa un anno che sono bloccate le erogazioni dei contributi locativi e che Amministrazione comunale e maggioranza non riescono a trovare la quadra sul regolamento.
Qualcuno lo dica all'assessore alle Politiche sociali che affermava in un'intervista ad un'emittente locale, a gennaio scorso, l'esistenza dell'articolato sottoposto appena ieri all'attenzione del Consiglio comunale.
Consiglio sciolto anticipatamente a causa della mancanza di un numero di consiglieri comunali della maggioranza sufficiente a garantire il numero legale.
E' questo il punto politico e istituzionale. Il resto sono fumose chiacchiere sparse per confondere i cittadini.
Il Partito Democratico era ed è pronto ad affrontare in Aula qualunque discussione; era ed è pronto, come ha fatto e farà, ad astenersi o a votare favorevolmente gli atti ritenuti importanti per la città.
E il regolamento per il contributo alle locazioni è senz’altro uno di questi atti.
Non si può chiedere al PD e ai gruppi di minoranza, però, di svolgere le funzioni tipiche dell'Amministrazione e della maggioranza; sarebbe il tradimento della volontà degli elettori.
Elettori che il centrodestra ha già tradito ogni qual volta si è mostrato incapace, sciatto, superficiale, irresponsabile.
Ogni volta che falliscono o inciampano non sanno fare altro che puntare l'indice sul centrosinistra e la minoranza - conclude Augusto Marasco - ma questo tentativo di nascondersi diventa ogni giorno più puerile e offensivo della dignità e dell'intelligenza dei cittadini".