Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 157 visitatori e nessun utente online

Politica

logoPD
"Le elezioni provinciali hanno fatto emergere l'esistenza di una coalizione possibile tra il centrosinistra e i più autentici interpreti del civismo, che hanno condiviso la nostra coerenza e la nostra proposta di apertura". E' il commento della segretaria provinciale del Partito Democratico foggiano Lia Azzarone, che ringrazia "di vero cuore Michele Merla per la disponibilità a candidarsi e l'impegno profuso in queste settimane pur sapendo di affrontare una sfida assai difficile e complessa".
"Noi abbiamo compiuto una scelta politica fondata su valori e ideali che rendono impossibile qualunque alleanza con la Lega e forze di destra verticisticamente assemblate a sostegno della candidatura di Nicola Gatta. E ciò, nonostante si trattasse di un'elezione di secondo livello per un Ente con una più ridotta funzione istituzionale.
Lo schieramento di 6 partiti più i 'civici' di Leo Di Gioia ha portato meno voti di quanti se ne aspettassero, segno che le idee hanno ancora un valore e che mantenere la schiena dritta ed essere coerenti è importante.
Estremamente rilevante, in positivo, è il risultato ottenuto a Foggia città da una proposta di centrosinistra aperta, inclusiva e chiara nella direzione di marcia. Estremamente deludente, per conseguenza, l'esito del voto per il centrodestra nella città capoluogo, con appena 19 voti per la liena sostenuta dal sindaco e 14 voti contrari, di cui 10 per il candidato proposto dal PD.
Il 38% dei voti sta a dimostrare che un'alternativa al centrodestra si può costruire in vista delle Amministrative di primavera e la si può fondare sulla coerenza e la chiarezza.
A Nicola Gatta, bravo sindaco e amministratore, va il nostro augurio di buon lavoro - conclude Lia Azzarone - con l'auspicio che sappia trovare il modo di rafforzare la funzione istituzionale e il valore di rappresentanza territoriale dell'Amministrazione provinciale di Foggia".