Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 259 visitatori e nessun utente online

Politica

logoPD

“Se non bastavano le nostre continue denunce, oggi il fallimento dell’amministrazione Landella è certificato direttamente da un ente terzo e superpartes come l’Osservatorio CPI dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano”. Lo afferma Lia Azzarone, segretario provinciale del Partito Democratico di Capitanata, sulla base dell’indagine condotta dall’istituto indipendente che monitora i conti pubblici dei comuni capoluogo con più di 80mila abitanti e che pone Foggia all’ultimo posto della classifica sulle performance dei comuni italiani.

“Questo documento certifica non solo il fallimento di questa amministrazione ma anche l’assoluta mancanza di considerazione per i bisogni dei cittadini. Una situazione fotografata già nel secondo anno di governo, che si è andata via via aggravando fino a portarci a vivere una quotidiana emergenza. Quando un sindaco e la sua giunta non sono capaci di provvedere al soddisfacimento dei servizi alla città signifa solo una cosa: queste persone non sono adeguate al ruolo che, purtroppo, hanno ricorperto per molto, troppo tempo”.
L’indagine dell’Osservatorio CPI della Cattolica evidenzia come nel 2016, seppur con un livello di spesa in media con gli indicatori nazionali, l’amministrazione Landella sia stata capace di garantire un livello di servizi di circa il 70% inferiore rispetto ad altri comuni simili per fascia di popolazione.
“Con che faccia oggi queste persone si ripresentino alla città vantando successi a destra e manca resta per me inspiegabile. La situazione drammatica in cui versa la città è sotto gli occhi di tutti e non bastano due spettacoli in piazza e qualche intervento di arredo urbano per cancellare lo stato di degrado in cui ci hanno costretto Landella e i suoi alleati della Lega Nord. Non garantire ai cittadini servizi adeguati al pagamento delle pur elevate imposte comunali è paradigmatico della considerazione che il centrodestra ha di Foggia e dei foggiani e della totale incapacità di amministratore un grande capoluogo come il nostro. Mi auguro – conclude Azzarone – che gli elettori comprendano definitivamente il bluff di chi li ha governati fino a oggi e sappiano scegliere la valida alternativa rappresentata da Pippo Cavaliere e dal Partito Democratico”.