Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 190 visitatori e nessun utente online

Politica

forza italiaMENTRE IMPRENDITORI E COMMERCIANTI CHIUDONO, CAMBIAMONTE-PD FA SOLO PROCLAMI
Sono trascorsi più di due anni dalle elezioni che hanno sancito la vittoria di CambiaMonte-PD e sicuramente è tempo di bilanci.
Mettendo da parte i proclami, gli annunci, le spillette e i meriti che si prendono su cose non fatte da loro, un dato è certo: CambiaMonte-PD non ha un programma di rilancio della città, soprattutto dei suoi ceti produttivi. È sotto gli occhi di tutti la crisi del commercio e le difficoltà degli imprenditori che hanno deciso di rimanere in città.
Innanzitutto, c’è subito da chiarire che la maggior parte (il 60%) dei lavori iniziati o portati già a termine non sono farina del sacco di CambiaMonte-PD, ma progetti pensati e finanziati già da precedenti Amministrazioni:
• Rifacimento Corso V. Emanuele, via Garibaldi: lavori previsti nel Contratto di quartiere (anno 2004);
• Rifacimento Panoramica Sud: contrariamente a quello che dice il PD, questi non sono soldi donati dalla Regione, ma prese dal bilancio comunale, cioè soldi dei cittadini montanari;
• Riqualificazione Comparto Niviera: progetto ottobre 2012 e finanziamento del marzo 2013 (http://pubblicazioni.saga.it/publishing/DD/docDetail.do?docId=45345&org=montesantangelo);
• Torri Faro Campo Sportivo: progetto e finanziamento del 2014 (http://pubblicazioni.saga.it/publishing/DD/docDetail.do?docId=42812&org=montesantangelo);
• Riqualificazione piazza Roma: progetto e finanziamento del 2016/2017;
• Riqualificazione Area Mercatale e bagni pubblici a servizio: progetto e finanziamento aprile 2017;
• Ristrutturazione Scuola Giovanni XXIII: progetto e finanziamento maggio 2015 (http://www.montesantangelo.it/evidenza.php?long_news=1327);
• Ristrutturazione scuola C1: progetto e finanziamento del 2014 (http://www.montesantangelo.it/evidenza.php?long_news=1327);
• Lavori al Cimitero: si possono definire lavori quelli fatti?
Ciò che più colpisce, però, è il disinteresse totale dell’Amministrazione PD sul fatto che nessuna impresa che esegue i lavori è di Monte Sant’Angelo: c’è poco da stare allegri!
Nessuno ce ne voglia se sembra che stiamo facendo campanilismo, ma Forza Italia crede che la “morte” dell’impresa nella nostra città prima o poi condurrà al totale spopolamento della città.
Se è vero che la legge – giustamente – non prevede che le Amministrazioni comunali possano decidere chi vince e chi perde, è anche vero però che l’Amministrazione può favorire un clima di collaborazione, di socializzazione, tra le imprese cittadine perché queste si decidano a consorziarsi per diventare competitive come tante altre imprese non cittadine. Perché ciò accada c’è bisogno, ovviamente, dell’attenzione dell’Amministrazione, in particolare dell’Assessore alle Attività Produttive verso il suo Settore di competenza, ma è sotto gli occhi di tutti che nulla in due anni è stato fatto: il commercio è con l’acqua alla gola e le prospettive non sono certamente rosee.
FORZA ITALIA è preoccupata per questa situazione e auspica che, quanto prima, da un lato gli imprenditori maturino la volontà di coalizzarsi, da un altro siano messi nelle condizioni di esprimere al meglio le proprie competenze e capacità.
FORZA ITALIA suona la sveglia all’Amministrazione PD perché la smetta di fare solo proclami, visto che fino ad ora nulla ha fatto ma ha messo in atto solo ciò che gli altri hanno prodotto, e si dia da fare: chi è preposto a seguire le sorti delle imprese e del commercio faccia il suo lavoro, avendo, fino ad oggi, navigato a vista!

Forza Italia Monte Sant’Angelo