Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 181 visitatori e nessun utente online

Politica


logoPDDopo circa 7 mesi la montagna partorisce il topolino: finalmente, dopo mesi e mesi di discussioni, di consigli provinciali semideserti e di mancata programmazione, il presidente Gatta spacchetta e conferisce ben 9 deleghe consiliari per tenere buona tutta la sua maggioranza.
In pratica conferisce il nulla ai consiglieri provinciali e tiene per sé le uniche deleghe che di fatto hanno un peso ed una visibilità in vista di campagne elettorali prossime. Le deleghe alla viabilità, lavori pubblici e manutenzione stradale, per ľappunto.

La crisi tra Forza Italia e Lega Nord è stata palesata già nel primo consiglio provinciale della legislatura, quando in aula non vi erano i numeri per ľapprovazione del bilancio di previsione. La mancata rielezione di due consiglieri provinciali leghisti (invisi a Gatta) ha poi spianato la strada a questo compromesso al ribasso e tutto a vantaggio del presidente stesso.

Il Partito Democratico di Capitanata, come le elezioni di secondo livello hanno sancito avendo sostenuto con orgoglio il nostro candidato Michele Merla, si colloca all'opposizione di questa variegata maggioranza e augura buon lavoro ai neo consiglieri delegati, con la speranza che si inizi finalmente a lavorare ed a produrre qualcosa (magari anche un semplice sfalcio ďerba sulle strade) oltre a pubblicare post sui social ed intestarsi risultati conseguiti dall’amministrazione provinciale guidata da Francesco Miglio.

Il presidente Gatta ha finora inteso gestire ľordinaria amministrazione in solitaria, tra i mugugni anche dei sui alleati; sull'assetto dell'amministrazione provinciale ha preferito che i consiglieri apprendessero le notizie dalla rete e, dunque, se le premesse sono queste, il futuro non promette nulla di buono e lo evidenzieremo con istanze e comunicazioni ufficiali.

Ad ogni modo, il Partito Democratico è pronto a collaborare anche dai banchi dell'opposizione come avvenuto in questi mesi, a patto che tutti i territori della Provincia di Foggia abbiano pari opportunità, che il ruolo del Consiglio Provinciale abbia la dignità che merita e che si inizi a lavorare seriamente. Se così sarà ed il presidente Gatta intenderà invertire la rotta, troverà nel nostro gruppo consiliare un interlocutore serio, presente e disponibile alla collaborazione e all'impegno per la nostra Capitanata.

Gruppo Consiliare Partito Democratico - Provincia di Foggia

Marcello Moccia
Generoso Rignanese
Maria Voto