Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 204 visitatori e un utente online

Politica

forza italiaI GIOVANI CHIEDONO UN NUOVO SISTEMA FORMATIVO, MA L’AMMINISTRAZIONE PD NON RISPONDE
Durante la campagna elettorale, la coalizione “CambiaMonte” promise che avrebbe affrontato il tema di un nuovo sistema formativo per i giovani di Monte Sant’Angelo: la solita promessa disattesa! Infatti, fino ad ora, questo argomento decisivo per le sorti della nostra comunità non è stato mai sottoposto al dibattito in Consiglio Comunale.
Eppure si stanno per spendere milioni di euro per il rinnovo dell’edilizia scolastica senza che l’Amministrazione PD abbia una visione strategica circa il futuro del nostro sistema scolastico in relazione alle nuove esigenze formative per assicurare un domani ai nostri giovani.
Un’Amministrazione responsabile e saggia avrebbe fatto precedere questo cospicuo investimento di risorse pubbliche da un dibattito pubblico e da un confronto tra i rappresentanti delle diverse agenzie formative (famiglia, scuola, ente locale, mondo imprenditoriale e sindacale) per rispondere a questa ormai ineludibile domanda: “QUALE SISTEMA SCOLASTICO A MONTE SANT’ANGELO NEI PROSSIMI ANNI?”.
Il Movimento “VERSO IL FUTURO” e il Partito “FORZA ITALIA” intendono aprire questo dibattito, mettendo a disposizione della Comunità una serie di dati relativi all’andamento della popolazione scolastica potenziale a partire dall’anno scolastico 2018/2019 e fino all’anno scolastico 2029/2030.
In via preliminare, va detto che la riduzione progressiva delle nascite e della popolazione residente, a lungo andare, si riflette negativamente anche sulla consistenza della popolazione scolastica e sui posti di lavoro del comparto istruzione.
SCUOLA DELL’INFANZIA – Il numero dei bambini di età tra i 3 e i 5 anni subisce una drastica riduzione. Infatti, si passa dai 276 bambini dell’anno scolastico 2018/2019 ai 173 dell’anno scolastico 2029/2030 con un decremento del 37,4%. Le sezioni di scuola materna, pertanto, passano da 14 a 9 circa.
SCUOLA PRIMARIA – Altrettanto consistente è la riduzione del numero degli alunni della scuola primaria. I 560 alunni della scuola primaria dell’anno scolastico 2018/2019 si riducono a 319 alunni nell’anno scolastico 2029/2030 con un decremento pari al 43%. Le classi di scuola primaria passano, pertanto, da 24 a 14.
SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO – Gli alunni della scuola media inferiore passano da 312 dell’anno scolastico 2018/2019 ai 238 alunni dell’anno scolastico 2029/2030 con un decremento pari al 24%. Le 13 classi, pertanto, si riducono a 10.
SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO – I 582 alunni della scuola media superiore dell’anno scolastico 2018/2019 si riducono ai 548 alunni potenziali dell’anno scolastico 2029/2030 (almeno il 20% di questi alunni frequenta Istituti scolastici superiori nei Comuni viciniori: Manfredonia, San Giovanni Rotondo, Vieste). Il decremento di appena il 6% aumenterà consistentemente nel quinquennio successivo (2030/2035).
Naturalmente, tutti questi dati statistici vanno ridimensionati a causa del triplice fenomeno della dispersione scolastica, dell’interruzione del percorso formativo dopo il conseguimento del diploma di licenza media e del decremento demografico.
Alla luce di questi dati, “VERSO IL FUTURO” e “FORZA ITALIA” ritengono che il confronto tra le agenzie formative locali si debba incentrare su tre fondamentali questioni:
1) organizzazione dei diversi livelli di istruzione scolastica;
2) razionalizzazione dell’uso dei plessi scolastici;
3) nuova offerta formativa relativa all’istruzione secondaria superiore.
Il Movimento “VERSO IL FUTURO” e il Partito “FORZA ITALIA” propongono che il Consiglio Comunale sia chiamato dal Presidente Vergura a svolgere su queste tre problematiche una discussione preliminare per impostare subito dopo in città un ampio e qualificato dibattito che coinvolga l’intera comunità.

Verso il Futuro e Forza Italia Monte Sant’Angelo