Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 202 visitatori e nessun utente online

Politica

logoPD
Emanuele: "Valorizzati il confronto e il dibattito, all'interno e verso l'esterno; il lavoro proseguirà con altrettanto impegno su occupazione e sviluppo economico"
Dichiarazione del segretario cittadino del Partito Democratico di Foggia, Davide Emanuele

Il Consiglio comunale approva, all'unanimità, le proposte avanzate dal Partito Democratico per sostenere la mobilitazione istituzionale e civica contro l'aggressione mafiosa ed a sostegno delle forze sane cittadine.
Obiettivo raggiungibile mettendo in campo una serie di azioni e interventi capaci di incidere positivamente sul tessuto economico e sociale della città, chiamata a partecipare e ad offrire contributi.

Tante, qualificate e qualificanti le proposte su cui è stato chiesto l'impegno del sindaco e dell'Amministrazione comunale: dalla costituzione della Consulta cittadina per la legalità alla lotta all'abusivismo commerciale; dall'utilizzo delle sedi delle Circoscrizioni per lo sviluppo e l'attuazione di progetti di antimafia sociale alla regolamentazione dell'uso dei beni confiscati alla mafia; dalla gestione trasparente dei contributi straordinari alle persone indigenti all'attivazione dei Progetti di Utilità Comune.
E ancora: l'adozione del cosiddetto Modello Ercolano, per sostenere anche finanziariamente commercianti e artigiani che scelgono di denunciare estorsori e usurai, che sarà attivato una volta che verranno meno le limitazioni di spesa determinate dal 'Salva Enti'; la riorganizzazione del corpo della Polizia Locale per ottenere maggiore e più efficace presenza dei vigili urbani nelle strade, nei mercati, nelle periferie cittadine.

L'esito, per nulla scontato all'inizio della seduta, è il frutto del positivo e determinato impegno politico del capogruppo Pasquale Dell'Aquila e dei consiglieri comunali Lia Azzarone e Francesco De Vito che ha valorizzato mesi di dibattito interno alla comunità politica del Partito Democratico di Foggia e di confronto con le organizzazioni che affrontano quotidianamente questi temi.
Come ha detto il capogruppo Dell'Aquila nell'intervento in Consiglio comunale "abbiamo elaborato e offerto al Consiglio comunale e alla città le nostre proposte, disponibili a discuterle, arricchirle, integrarle. Ciò che non siamo disposti a fare è omologarci a riti e formalità, perché siamo convinti che occorra una consapevolezza nuova e diffusa, una crescita generale di competenze da mettere al servizio dell’obiettivo della lotta sociale alla mafia, che, per Foggia, è una questione di vita o di morte".
Motivo per cui saremo attenti a che le proposte condivise in Consiglio comunale e gli impegni assunti dal sindaco e dall'Amminstrazion comunale siano attuati quanto prima.

Il nostro lavoro politico e istituzionale, anche sui temi dell'occupazione e dello sviluppo economico inscindibilmente connessi alla 'questione sicurezza', proseguirà nelle prossime settimane con altrettanto impegno e determinazione, con altrettanta volontà e capacità di includere nel confronto altri soggetti e gruppi che condividono la necessità di una mobilitazione straordinaria e permanente contro la mafia e l’emergenza criminalità a Foggia.