Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 148 visitatori e nessun utente online

Politica

Dati Foggia parziali pagamenti zero 936868546 06
Tanti soldi e progetti “in corso” rimasti sulla carta nella provincia con moltissimi disoccupati e crisi sociale!
Foggia, 14.12.2020. A distanza di circa un mese dall’ennesima denuncia scritta e reiterata dal Movimento 24 Agosto Equità Territoriale attraverso una nota ai parlamentari e negli schermi televisivi di una nota TV locale qualcosa inizia a muoversi stante le ultime notizie afferenti l’inserimento della SS.16 Foggia-San Severo nell'elenco delle opere pubbliche che saranno “commissariate” per consentirne la concreta realizzazione. “Siamo contenti che le nostre attività di segnalazione e denuncia sulla disponibilità di investimenti per oltre 2,6 mld di euro di opere pubbliche interessanti la Capitanata stiano producendo, come nel primo caso relativo alla SS.16 Foggia-San Severo, l'attenzione della politica locale con l'auspicato passaggio dalla carta ai cantieri aperti e quindi all'inizio dei lavori attraverso il commissariamento - afferma Pasquale Cataneo segretario M24A-ET circolo Tavoliere Monti Dauni di Foggia che continuando sottolinea- nel censimento da noi effettuato per opere progettuali ed infrastrutturali, con importo superiore a 10 milioni di euro, del ciclo di programmazione FSC 2014-2020 i 130 mln di euro sono una piccola parte dell'ammontare complessivo dei lavori per opere infrastrutturali, da effettuarsi e liquidare, interessanti comunque la Capitanata che è pari a circa 2.648 milioni di euro”.
Per la provincia di Foggia il Circolo M24A-ET foggiano ne ha censito tantissimi avviati solo sulla carta per il periodo 2014-2020 ed un solo progetto proveniente, addirittura, dal precedente ciclo di programmazione 2007-2013. La rilevazione è stata effettuata in data 28 ottobre 2020 e i dati ancora oggi sono tali, come riportato in particolare sul sito OpenCoesione. Nell’elenco allegato v’è uno stralcio di opere, da realizzarsi solo in Capitanata, che sommano complessivamente circa 937 mln di euro ai quali mancano, per una incomprensibile sottrazione, circa 70 mln di euro relativi al precedente stanziamento previsto per la Tangenziale di Foggia per 186 mln di euro ed ora di 117. E la politica finora non ha reclamato nulla.
“Non sappiamo cosa sia stato detto al tavolo della politica locale convocato da Provincia e Comune di Foggia, che non hanno risposto a due nostre note, di marzo e maggio scorsi, nelle quali abbiamo sollecitato proprio questa attività – dichiara il componente del direttivo nazionale di M24A-ET Cataneo che rimarca- vista l’assenza dell’insistito riscontro istituzionale locale, lo scorso mese di novembre, abbiamo informato tutti i parlamentari, anche attraverso una video conferenza ed una nota riassuntiva sulla situazione denunciata inviata ai singoli indirizzi email istituzionali, sulla situazione di stasi delle opere pubbliche in provincia di Foggia nonché sull'andamento del tasso di disoccupazione provinciale su base Istat (15 anni e più), passato dal 9,5% del 2007 a circa il 21% del 2019 ed il dato diventa ancor più drammatico per i giovani (15-29 anni) passati dal 23,3%, sempre nel 2007, al 40,5% del 2019 - conclude l’esponente meridionalista – e, purtroppo, quest’anno lo saranno ancor di più, cioè le più alte nell’ambito della regione Puglia e tra le più alte delle province italiane ed i cantieri...si aprono solo nel resto del Paese!
Noi di M24A-ET crediamo che ciò sia anche una delle cause dell'essere ultimi o negli ultimi posti delle graduatorie della qualità della vita!”

Ufficio stampa