Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 160 visitatori e nessun utente online

Politica

logoPDAmministrative. "I 'Popolari pugliesi' continuano la raccolta indifferenziata di personale politico. Il segretario regionale del PD metta a punto le alleanze"
Nota della Segreteria provinciale del Partito Democratico di Capitanata

A tre mesi dalle elezioni amministrative, le prime dopo la durissima seconda ondata pandemica, apprendiamo che ‘I Popolari pugliesi’ di Gianni Stea continuano a fare raccolta indifferenziata di personale politico screditato e protagonista di giravolte opportunistiche.
Con chi stanno apparecchiando le liste ‘certi di poter raggiungere risultati ragguardevoli anche nei centri della Capitanata e del Gargano’, come fanno sapere nell’ultimo loro bollettino?
L’interrogativo è spontaneo dopo che le comunità della Capitanata hanno ancora nelle orecchie quel ‘Landella governa e governa bene Foggia’ che Stea rivolse al sindaco del capoluogo a gennaio di quest’anno, imbarcando quattro consiglieri comunali transfughi dalla destra su una nave già scassata che, dopo qualche settimana, è naufragata tra l’ignominia del primo commissariamento prefettizio del capoluogo dauno nella storia repubblicana. Già in quell’imbarazzante occasione, il Partito Democratico criticò con parole chiare e nette gli avventati giudizi positivi sul leghista ex sindaco di Foggia espressi da Stea, chiamato alle responsabilità di assessore in un’Amministrazione regionale con valori-guida diametralmente opposti a quelli del centrodestra. E lo stesso facemmo rispetto ai quattro consiglieri comunali foggiani imbarcati ne ‘I Popolari pugliesi’.
Oggi interpelliamo anche il segretario regionale del Partito Democratico pugliese, perché attivi subito una ricognizione delle forze in campo e una messa a punto del sistema delle alleanze in vista di una scadenza elettorale in cui, ovunque, anche nel più piccolo Comune, dobbiamo caratterizzarci per l’integrità e la qualità delle proposte politiche.