Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 205 visitatori e nessun utente online

Primo piano

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

vigilanteVIGILANTE: "STIAMO LAVORANDO PER IL FUTURO DI UNIVERSO SALUTE E PER ASSICURARE UN PLUS A TUTTI I LAVORATORI"
Luca Vigilante 30-07-22.mp4
Intervenendo a margine del "Premio Argos Hippium", che ieri sera a Siponto (FG) lo ha visto tra i protagonisti, l'AD di Universo Salute, avv. Luca Vigilante - rispondendo alle domande di Alfredo Nolasco - ha parlato anche della situazione aziendale attuale e delle prospettive. "Stiamo attraversando un momento difficile... le grandi imprese come Universo Salute - ha detto Vigilante - risentono degli effetti della guerra in atto, che ha mutato alcuni equilibri geopolitici: problemi che, se pur con misure per noi anche spiacevoli, stiamo cercando di blindare. D'altro canto ci sono, però, anche fattori di modernità, positivi, direi definitivi perché con la Regione Puglia e con una riqualificazione generale si cercherà di fare sempre meglio nell'assistenza, come abbiamo già dimostrato di saper fare nella gestione dell'emergenza durante la pandemia, nell'ambito della riqualificazione e soprattutto della riqualificazione del contratto collettivo a favore di tutti i dipendenti di tutte le nostre sedi. Stiamo lavorando su due fronti - ha poi sottolineato l'AD - da una parte per tutelare e salvaguardare l'azienda al fine di renderla solida per il futuro; dall'altra, siamo al lavoro per concretizzare dei progetti intrapresi da tempo nell'intento di assicurare un plus economico, sociale, di dignità a tutti i lavoratori".

Alfredo Nolasco
Responsabile Area Comunicazione

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

cia
Angelo Miano, Cia Capitanata: "Danneggiate le colture di pomodoro da industria, l’uva e le olive”
Danni anche a Cerignola, “dalla PAC occorrono misure per ristori più celeri e congrui”

Campi allagati in alcune zone della provincia di Foggia, a causa dell’ondata di maltempo che si è abbattuta nel pomeriggio di mercoledì 27 luglio e il giorno prima per le zone di Cerignola e Basso Tavoliere. I danni maggiori sono stati provocati dalla violenta grandinata, che ha colpito soprattutto l’agro di Lucera. Seriamente danneggiate le colture di pomodoro da industria, l’uva e le olive.
Tanti i terreni sferzati dalla grandine e dalla pioggia. Le strade rurali sono diventate impraticabili. Già nell’immediatezza di quanto accaduto, le aziende agricole associate CIA hanno rilevato ingenti danni. "Giovedì mattina è iniziata la conta dei danni per verificarne più approfonditamente l’entità - ha spiegato il presidente di CIA Capitanata, Angelo Miano. Una parte rilevante dei raccolti, si teme, possa risultare compromessa. “Invitiamo gli imprenditori agricoli a segnalare i danni rivolgendosi alle nostre sedi, in modo da poterci attivare anche presso le istituzioni – ha detto Miano – Grandine, vento e bombe d’acqua hanno danneggiato i rami di ulivo, in parte strappandoli dalla pianta e facendoli cadere a terra”.
POMODORO. I responsabili e tecnici di CIA Agricoltori Italiani Capitanata, inoltre, assieme alle aziende agricole associate, verificheranno anche quale impatto abbiano avuto pioggia, vento e grandine sulle piantine di pomodoro e sul prodotto già pronto per essere raccolto, una tipologia di coltura molto presente in tutta la Capitanata. In alcuni campi, dove si era ormai già ponti al raccolto, i danni arrivano fino all’80 per cento del potenziale raccolto. I risarcimenti, però, saranno effettuati dalle assicurazioni solo per chi coperto da polizza e per appena 11,50 euro al quintale contro il prezzo attuale di 14, con una sensibile perdita economica.
MONITORAGGIO. In ogni caso, l’azione di monitoraggio di CIA Capitanata proseguirà anche nei prossimi giorni per verificare l’entità dei danni anche su tutte le altre colture. "Con gli sbalzi termici e le pozze d’acqua che sono andate a formarsi, temiamo anche lo sviluppo di fitopatologie capaci di aggredire le piante. Verificheremo scrupolosamente. È necessario, però, anche prevedere degli aggiornamenti alla prossima Pac per poter aiutare gli agricoltori ad affrontare tali emergenze".

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

cgilFP Cgil: “Per assumere, la Cooperativa pretende che i lavoratori aderiscano alla stessa come soci”
La Prefettura di Foggia ha convocato l’incontro tra le parti il 28 luglio alle ore 11

LUCERA FP Cgil ha proclamato lo stato di agitazione del personale del servizio ADI/SAD (assistenza domiciliare integrata e servizio di assistenza domiciliare) erogato dall’Ambito territoriale Subappennino Settentrionale, di cui il Comune di Lucera è capofila. Sono state attivate, inoltre, le procedure di raffreddamento dei conflitti, ex articolo 2 comma 2 Legge 146/90. “La FP Cgil, che ha richiesto anche la convocazione urgente delle parti, ritiene inaccettabile la pretesa della Cooperativa del Consorzio Opus di assumere soltanto chi aderisce come socio alla stessa cooperativa. Una pretesa avanzata anche per le lavoratrici che hanno operato con la precedente cooperativa cui era affidato il servizio fino al 30 giugno 2022. La stessa platea di lavoratrici, è bene specificarlo, opera da oltre un decennio con continuità assoluta, ed è interessata al subentro anche in questo affidamento ai sensi delle vigenti norme contrattuali e di legge. Per questo motivo, chiediamo un incontro urgente con la stazione appaltante, vale a dire il Comune di Lucera, e con i responsabili della Cooperativa del Consorzio Opus. La Clausola Sociale deve essere applicata correttamente. L’adesione in qualità di soci può avvenire oppure no e soltanto secondo una libera scelta del lavoratore, non è un obbligo, mentre è obbligatoria l’assunzione del lavoratore derivante dallo stesso appalto-affidamento”. Su questa vertenza, la Prefettura di Foggia ha convocato un incontro tra le parti che si terrà in videoconferenza, giovedì 28 luglio, a partire dalle ore 11. Incontro al quale la Prefettura ha invitato a partecipare il sindaco di Lucera, il presidente del Consorzio Opus e, naturalmente, la segreteria provinciale di FP Cgil.
“FP Cgil, dunque, diffida il Consorzio Opus e la Cooperativa consorziata affidataria del servizio a procedere ad assunzioni di operatori diversi da coloro che provengono dalla platea dei dipendenti del servizio medesimo al 30 giugno 2002. Qualora il Consorzio Opus e la Cooperativa consorziata dovessero perseverare nei loro intenti, ci rivolgeremo alle autorità competenti per chiedere l’assunzione dei lavoratori e delle lavoratrici da noi rappresentati e, inoltre, informeremo l’ANAC, Agenzia Nazionale Anti Corruzione”.

 

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

pietra
Riconoscimento nazionale per la qualità delle politiche ambientali, agricole e turistiche
Premiati solo due comuni in Capitanata, oltre a Pietramontecorvino c’è Troia
Giallella: “Siamo orgogliosi di questo marchio di qualità, lavoreremo per migliorare ancora”

Pietramontecorvino entra a far parte del ristretto club dei Comuni Spiga Verde 2022 per la qualità della vita e la virtuosa capacità di gestione del territorio.
Il prestigioso riconoscimento della FEE - Foundation for Environmental Education, la stessa organizzazione che assegna le Bandiere Blu, è assegnato ai comuni rurali che si distinguono per l’attenzione massima alla sostenibilità ambientale dell’agire comunitario e privato, nonché per la promozione della fruizione slow delle risorse naturali.
A questo scopo, FEE Italia e Confagricoltura hanno messo a punto un significativo set di indicatori tra cui spiccano: la partecipazione pubblica, l'educazione allo sviluppo sostenibile, il corretto uso del suolo, la presenza di produzioni agricole tipiche, la sostenibilità e l'innovazione in agricoltura, la qualità dell'offerta turistica, l'esistenza e il grado di funzionalità degli impianti di depurazione, la gestione dei rifiuti con particolare riguardo alla raccolta differenziata, la valorizzazione delle aree naturalistiche eventualmente presenti sul territorio e del paesaggio, la cura dell'arredo urbano, l'accessibilità per tutti senza limitazioni.
Pietramontecorvino è uno dei 7 comuni che ha ottenuto la Spiga Verde per la prima volta nel 2022 grazie “al continuo e costante impegno profuso dall’Amministrazione comunale, con il prezioso sostegno e contributo della comunità, nell’intento di innescare, favorire e praticare buone pratiche in tema di sostenibilità ambientale, partecipazione attiva e transizione culturale”, commenta il sindaco Raimondo Giallella che non manca di fare “sinceri complimenti a Troia e al suo sindaco Leo Cavaliere, unico altro centro della provincia di Foggia con cui condividiamo questo riconoscimento”.
“Sono particolarmente orgoglioso del riconoscimento avuto dalla FEE Italia e da Confagricoltura, che ringrazio a nome mio e dell’intera comunità, e sono altrettanto consapevole della responsabilità che ne consegue. Per cui, sarà nostro dovere impegnarci per confermare e migliorare ulteriormente il risultato raggiunto, anche traducendolo in un’opportunità di valorizzazione e promozione in chiave enogastronomica e turistica del nostro bellissimo paese e della sua magnifica terra”.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaCAMPIONATI DEL MONDO ASSOLUTI IL CAIRO 2022: IL FOGGIANO LUIGI SAMELE SALE SUL PODIO IRIDATO, BRONZO PER L’ITALIA NELLA SCIABOLA MASCHILE A SQUADRE

IL CAIRO La scherma pugliese sale sul podio iridato con Luigi Samele che trascina la squadra di sciabola maschile alla medaglia di bronzo nella rassegna iridata in corso di svolgimento in Egitto.
Il cammino degli Azzurri del CT Nicola Zanotti – che assieme a Samele ha schierato Luca Curatoli, Pietro Torre e Michele Gallo – era cominciato nella giornata di ieri con le facili vittorie a spese dell’Iraq (45-24, con Samele che è stato risparmiato anche in virtù della non eccelsa consistenza tecnica degli avversari) e di Hong Kong (45-23, con Samele che ha vinto tutti e tre gli assalti riportando un parziale complessivo di +6). Oggi è arrivato il successo per 45-33 sui padroni di casa dell’Egitto con altre tre vittorie per Samele (+5 il parziale) ma in semifinale gli Azzurri hanno ceduto il passo all’Ungheria per 45-42: Samele si è aggiudicato gli assalti con Csanad Gemesi ed Andras Szatmari ma nulla ha potuto al cospetto del pluricampione olimpico e mondiale Aron Szilagyi, autentico trascinatore dei magiari (poi medaglia d’argento, battuti in finale dalla Corea).
Nella finale per il terzo posto contro i tedeschi Samele parte bene con Raoul Bonah, va in difficoltà contro Lorenz Kempf ma compie il suo capolavoro nell’ultima e decisiva frazione con Matyas Szabo: salito in pedana con due stoccate da recuperare, piazza un parziale di 7-2 e regala la vittoria all’Italia col punteggio di 45-42. Gli Azzurri, bronzo come a Budapest nel 2019, confermano dunque la loro presenza sul podio mondiale della sciabola maschile a squadre sul quale salgono ininterrottamente nelle quattro edizioni disputate dal 2017 in poi.
Samele, sesto nella prova individuale, a fine gara ha commentato così la sua ultima e decisiva frazione: «Questa è stata solo la seconda volta in stagione in cui è toccato a me chiudere la gara a squadre, un ruolo che ho ricoperto molte volte in passato ma che ultimamente era stato affidato a Luca Curatoli che si è sempre dimostrato una certezza. Oggi il CT Nicola Zanotti ha voluto operare un cambio e ci ha detto bene, peccato per la semifinale persa con l’Ungheria che con un pizzico di fortuna in più avrebbe potuto regalarci un risultato diverso. Ma noi siamo un gruppo eterogeneo e non abbiamo avuto alcun timore nello scambiarci i ruoli, anzi possiamo dire che cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia: medaglia alle Olimpiadi un anno fa, medaglia ai Mondiali oggi!”. Samele, assieme ai compagni, ha infine rivolto un augurio di pronta guarigione ad Enrico Berrè, compagno di nazionale fermato nello scorso mese di marzo da un infortunio al crociato.

CAMPIONATI DEL MONDO ASSOLUTI – SCIABOLA MASCHILE A SQUADRE – Il Cairo (Egitto), 20-21 luglio 2022
Finale
Corea b. Ungheria 45-37

Finale 3°/4° posto
ITALIA b. Germania 45-42

Semifinali
Corea b. Germania 45-39
Ungheria b. ITALIA 45-42

Quarti di finale
Corea b. Francia 45-39
Germania b. Cina 45-40
ITALIA b. Egitto 45-33
Ungheria b. Turchia 45-30

Tabellone da 16
ITALIA b. Hong Kong 45-23

Tabellone da 32
ITALIA b. Iraq 45-24

Classifica (32): 1. Corea, 2. Ungheria, 3. ITALIA, 4. Germania, 5. Francia, 6. Egitto, 7. Cina, 8. Turchia.

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)