Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 162 visitatori e nessun utente online

fastconfsalLavoratori calpestati…….le OO.SS. Regionali tutte non ci stanno……è ora di agire contro una gestione unilaterale…. Dopo il tentativo di conciliazione presso la Prefettura con esito negativo sarà programmato uno sciopero regionale in Puglia.

La Segreteria Provinciale SLM Fast Confsal Foggia, appena ricevuta la notizia sull’esito dell’incontro del 17 febbraio 2021 – commenta il segretario provinciale Domenico SANTODIROCCO - che si è tenuto presso la Prefettura di Bari tra le OO.SS Regionali Puglia e la società Dussmann Service Srl che si occupa delle attività di pulizia e sanificazione degli impianti ferroviari, materiale rotabile e in alcune stazioni ferroviarie pugliesi per conto di Trenitalia Spa sia per i servizi essenziali del trasporto regionale ( Trasporto Pubblico Locale) e i servizi di lunga percorrenza, ad espletare il tentativo di conciliazione previsto dalla legge per lo sciopero L.146/90 s.m.i. valido per tutta la Puglia.

Confronto che ha avuto esito negativo a causa di un comportamento unilaterale aziendale che a partire dallo scorso luglio 2020, in più occasioni ci sono stati momenti di confronto e la ricerca di soluzioni rappresentate dai lavoratori attraverso le OO.SS. Regionali dei Trasporti, su tematiche che riguardano principalmente la mancata informativa sull’orario di lavoro dei turni degli impianti fissi e del personale mobile, turni articolati in maniera non adeguata a garantire una qualità del lavoro ai dipendenti necessaria ad assicurare una vita sociale dignitosa, come ad esempio lavoratori che lavorano anche 17 notti al mese esposti a rischio di stress psico-fisico correlato dal lavoro, modifiche unilaterali dell’orario di lavoro senza il dovuto preavviso, gestione dei lavoratori Part-Time con frequenti modifiche in gestione del turno mensile ostacolando la possibilità di collaborare con altri Datori di Lavoro (come consentito dalla normativa in materia ) per traguardare una vita decorosa per se stessi e le proprie famiglie. Tutto ciò, a causa di una gestione unilaterale dell’appalto che assicura la sanificazione del materiale rotabile dei servizi essenziali del trasporto pubblico locale, che durante l’emergenza Covid 19 garantisce gli standard utili ad evitare il rischio biologico di contagio ai cittadini fruitori del servizio, il frequente e programmato ricorso allo straordinario evidenzia carenze di personale e la necessità della trasformazione del rapporto di lavoro da Part-time a Full-time, oltre che una turnazione omogenea senza distinzioni tra il personale, tale soluzione è giustificata anche dal fatto che per effetto della pandemia vi è stata una evoluzione delle certificazioni che garantiscono gli standard di sanificazione per evitare il rischio biologico a cui sono esposti i cittadini fruitori del servizio essenziale.

La SLM Fast Confsal Foggia, conclude il sindacalista Domenico SANTODIROCCO sottolineando l’impegno del Segretario Regionale Vincenzo CATANEO in un percorso sindacale unitario a rappresentare le problematiche dei lavoratori di tutto il territorio regionale, cammino che non ha concesso altra alternativa che la programmazione dello sciopero, esorta alla massima partecipazione dei lavoratori allo sciopero, oltre che diffidare la società Dussmann Service Srl al ricorso al lavoro straordinario programmato anziché per esigenze tecniche organizzative improvvise, ulteriormente richiama l’attenzione della società committente Trenitalia Spa sempre informata sulla evoluzione della vertenza e l’Assessorato competente della Regione Puglia.

 

Ufficio Stampa Fast Confsal Foggia