Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 83 visitatori e nessun utente online

strada statale 30IL C.C. APPROVA IL “PIANO OPERATIVO INFRASTRUTTURE FSC 2014-2020-ASSE TEMATICO A. INTERVENTI STRADALI-PROGETTO DI REALIZZAZIONE DELLA “TANGENZIALE EST DI SAN SEVERO-LOTTO 2-TRATTO DI COLLEGAMENTO TRA IL CASELLO AUTOSTRADALE E IL KM.650+500 DELLA S.S.16 ADRIATICA”- APPROVAZIONE PROGETTO DEFINITIVO, ADOZIONE DELLA VARIANTE URBANISTICA, AVVIO DEL PROCEDIMENTO PER L’APPOSIZIONE DEL VINCOLO PREORDINATO ALL’ESPROPRIO E PER LA DICHIARAZIONE DI PUBBLICA UTILITÁ.”.


Il Consiglio Comunale, nel corso dell’ultima seduta, con deliberazione n. 92 in data 11 novembre 2022, ha approvato il progetto definitivo dell’intervento “Tangenziale est di San Severo- Lotto 2- Tratto di collegamento tra il casello autostradale e il Km.650+500 della Strada Statale 16 Adriatica” trasmesso dalla Provincia di Foggia nella qualità di titolare del finanziamento e di soggetto attuatore.
“Abbiamo approvato un intervento di fondamentale rilevanza per il nostro territorio – dichiara il Sindaco Francesco Miglio - con l’assegnazione di risorse finanziarie pari a € 15.500.000,00. A fine 2016, con Deliberazione n.58 del 29/11/2016 il nostro Consiglio Comunale aveva approvato lo studio di prefattibilità trasmesso dalla Provincia di Foggia, contenente in linea di massima il tracciato geometrico dell’intervento. Negli anni successivi la Provincia ha portato avanti le attività di progettazione preliminare e definitiva, ivi comprese le indagini archeologiche, che hanno rallentato notevolmente l’iter approvativo dell’intervento, e le attività connesse alla valutazione di impatto ambientale, che sono state concluse a luglio 2022. Oggi finalmente l’intero iter si è concluso per quella che sarà un’opera fondamentale nel nostro territorio e che consentirà di collegare il casello autostradale di San Severo alla S.S. 16 in direzione Foggia, completando così l’anello di collegamento attorno a San Severo”.
Nel corpo della delibera consiliare si legge che in applicazione all’art.12 della L.R. n.3/2005 e dell’art.16 della L.R. n.13/2001, l’approvazione del progetto costituisce adozione di variante allo strumento urbanistico vigente per la quale la pronuncia definitiva del Consiglio Comunale entro 45 gg. dal deposito della delibera presso la segreteria comunale e, previo riscontro delle eventuali osservazioni che potranno pervenire, determinerà per le parti di territorio comunale oggetto di intervento variante urbanistica semplificata, senza necessità di controllo da parte della Regione Puglia. L’approvazione del progetto definitivo con relativa adozione della variante urbanistica semplificata comporta altresì l’avvio del procedimento per la dichiarazione di pubblica utilità dell’opera in esame ai sensi dell’art.10 della L.R. n.3/2005, nonché per l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio sulle aree private oggetto di intervento ai sensi dell’art.10 del DPR 327/2001. Il C.C. ha demandato al Dirigente dell’Area V “Urbanistica e Attività Produttive” gli adempimenti conseguenti al provvedimento.

Il Responsabile 
Michele Princigallo