Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 389 visitatori e nessun utente online

Spettacolo - Cinema - Arte - Cultura

caritasPartita con la Caritas Incontro l’attività di outreaching sul territorio dell’Ambito di San Severo.


Il Presidente di Caritas Incontro don Andrea Pupilla ha comunicato al Sindaco avv. Francesco Miglio ed all’Assessore alle Politiche Sociali avv. Simona Venditti, di aver avviato dal mese di ottobre un’attività di outreaching sul territorio dell’Ambito di San Severo.
L’iniziativa finanziata all’interno del Progetto “PUGLIA INTEGRA AZIONE 2 - PROMOZIONE DELL’ACCESSO AI SERVIZI PER L’INTEGRAZIONE” vuole favorire l’inclusione delle comunità di immigrati attraverso la creazione di una rete di soggetti pubblici e privati operanti nei territori di San Severo e Nardò, che siano in grado di raggiungere gli utenti, con particolare attenzione a quelli coinvolti nelle attività lavorative stagionali agricole, per agevolarli nell’accesso ai servizi socio-sanitari e offrire loro informazioni e consulenza legale al fine di individuare e contrastare situazioni di sfruttamento, caporalato e tratta e proporre inserimenti in programmi di protezione. Il lavoro di OUTREACHING si svolgerà nell’arco temporale di ottobre- dicembre. L’outreach è un servizio di prossimità che intende incontrare le persone nei luoghi dove loro vivono e in particolare i migranti che vivono in condizione di emarginazione e che non conoscono o non si rivolgono ai servizi.
“Il progetto avviato in partenariato con l’Ambito di San Severo, il Baobab, la Social Start Apulia srl Impresa Sociale ha tra i suoi obiettivi – dichiarano il Sindaco Miglio e l’Assessore Venditti - quello della formazione di una equipe multidisciplinare composta da diversi operatori professionali quali: mediatore interculturale; psicologo; esperto legale; assistente sociale; educatore; e la creazione di una mappatura di servizi territoriali pubblici e privati già operanti. Le diverse professionalità che compongono l’equipe e la rete di servizi costituita consentiranno di adottare metodologie integrate di intervento in risposta alle diverse situazioni di bisogno, orientante ad una logica di case management volto ad individuare i bisogni unici di ciascun individuo ed a soddisfarli nella maniera più adeguata supportando il case manager territoriale nel coordinarsi con le diverse risorse disponibili”.
Tra gli obiettivi del progetto si vuole inoltre offrire assistenza e supporto indirizzando gli utenti verso i servizi di inclusione socio-lavorativa, identificando raccordi funzionali con il sistema delle politiche attive del lavoro e sperimentando nuove forme di iniziativa imprenditoriale come il microcredito e l’impresa sociale. Attualmente l’equipe multidisciplinare sta svolgendo il suo lavoro di unità mobile e relazione dei servizi con i comuni di Lesina e Serracapriola riscontrando la presenza di numerosi immigrati che vivono in modo isolato e in alloggi di fortuna (casolari abbandonati, vecchi ruderi..), e a breve partirà anche il servizio sl territorio di San Severo.
I primi dati acquisiti dalle dell’equipe operante sono tantissime richieste di aiuto per le pratiche legali, richieste di residenza fittizia così da poter accedere ai servizi di assistenza sociale e sanitaria, ma anche come e dove prendere la patente di guida e infine bisogni di prima necessità come la richiesta di coperte e indumenti per affrontare l’inverno.

Il Portavoce
Michele Princigallo