Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 203 visitatori e nessun utente online

Spettacolo - Cinema - Arte - Cultura

teatroTEATRO: VA IN SCENA L'INTEGRAZIONE SOCIALE
Al via a Cerignola i laboratori teatrali della nascente compagnia degli “Abusivi”, con la direzione artistica di Marcello Colopi

Il teatro sociale ha in sé la carica rivoluzionaria di chi sa scardinare preconcetti e pregiudizi, di chi non si arrende ai preconcetti, di chi cerca continua a cercare il senso delle cose attraverso l'arte. Sulle basi di questi presupposti, sono in partenza a Cerignola i laboratori teatrali della nascente compagnia degli Abusivi, un'idea progettuale a cura dell’autore e regista Marcello Colopi.

L'idea è quella di dare vita a una compagnia stabile di teatro sociale e di integrazione, coinvolgendo 10 / 15 giovani artisti italiani e stranieri perseguendo una duplice finalità: supportare i partecipanti (tra cui i migranti) in un percorso di inclusione sociale e culturale e offrire ai giovani artisti italiani e stranieri la possibilità di entrare a far parte di una compagnia teatrale.
Il progetto nasce dalla cooperativa sociale Dibenedetto e dallo Sportello immigrazione “Stefano Fumarulo” di Cerignola, che lo hanno presentato in risposta al bando della regione Puglia “Programma Straordinario in materia di Cultura e Spettacolo per l’anno 2018 - Azione 2”.
La nascente compagnia teatrale, che si chiamerà “ Abusivi”, è il coronamento di un percorso già in atto in modo informale, che ha attivato di una serie di iniziative nel corso di quest’ultimo anno, a sostegno di giovani migranti presenti nel territorio di Cerignola. “Il passaggio successivo – spiega il direttore artistico Colopi - è proprio quello di far nascere qualcosa di stabile e duraturo che continui nel tempo: non solo per quanto riguarda l’attività laboratoriale ma che diventi soprattutto un luogo di produzioni teatrali e spettacoli, finalizzati ai processi di integrazione socio culturale e alla eventuale circuitizzazione”.
La prima fase del progetto prevede una serie di laboratori teatrali gratuiti offerti ai partecipanti. Nello specifico: Semplicemente muoversi (workshop su danza e movimento scenico a cura della coreografa Anna Maria Caretta); Agire le parole (workshop suli aspetti specifici dell’arte attoriale, diretti dall'attore Michele D’Errico) e Il teatro come trasformazione sociale (a cura di Marcello Colopi).
Ai laboratori possono partecipare tutti i richiedenti, di età compresa tra i 14 e i 20 anni. Alla fine del percorso laboratoriale, saranno effettuate le selezioni per costituire la compagnia di teatro sociale e integrazione “Abusivi”. La partecipazione è gratutita. Per informazioni contattare 338/8832550 oppure mcolopi@libero.it