Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 193 visitatori e nessun utente online

Spettacolo - Cinema - Arte - Cultura

calcioIn programma domenica 24 febbraio a San Marco in Lamis


Un incontro di calcio ad 11 che vede coinvolti giovani scout dell’Agesci e cittadini migranti ospiti presso la Casa di Accoglienza Santa Elisabetta d'Ungheria della Chiesa di Gesù e Maria di Foggia. Una partita in cui si affronteranno due squadre miste per vivere insieme una giornata all'insegna dell'incontro, della conoscenza, dell’accoglienza e della festa. L'Agesci Zona Daunia domenica 24 febbraio 2019 promuove “La Partita dei Popoli”, in programma presso il campo sportivo “A. Parisi” di San Marco in Lamis. E lo fa nel corso della Settimana Internazionale dello Scoutismo in cui si ricorda il “World Thinking Day” – la Giornata del Pensiero – che ogni anno si celebra il 22 febbraio, giorno della nascita di Robert Peter Baden Powell, fondatore del movimento scout. Nella tradizione scout questa giornata diventa l’occasione ideale per vivere la fratellanza internazionale e per riflettere sul Movimento, agire per rafforzarlo e sostenerlo.
L'evento in programma vede coinvolti nella cittadina garganica già da sabato 23 febbraio circa 350 scout tra adulti e ragazzi dell’Associazione Guide e Scout Cattolici Italiani. Il fischio di inizio alla partita di calcio ad 11 che vedrà impegnati i ragazzi scout ed i migranti sarà dato alle ore 11. Il tema scelto dalla Zona Daunia quest’anno è "IO SONO perché NOI SIAMO". Durante la “Giornata del Pensiero”, infatti, tutti gli scout si impegnano a raccogliere fondi a sostegno di programmi e progetti che interessano 10 milioni di ragazze e giovani donne in tutto il mondo. Quest'anno la Zona Daunia vivrà il suo gemellaggio internazionale con gli scout di Korogocho in Kenya, sobborgo di Nairobi, a cui saranno destinati parte dei fondi raccolti con i contributi volontari offerti dagli spettatori della partita. Un’altra parte del ricavato sarà invece devoluto ad iniziate in favore dei senza fissa dimora, in particolare per il progetto di accoglienza promosso da oltre vent’anni presso la Casa di Accoglienza Santa Elisabetta d'Ungheria della Chiesa di Gesù e Maria di Foggia.
Con questa iniziativa, quindi, continua l'impegno a favore di una cultura dell'accoglienza che l'Agesci Zona Daunia ha assunto per il 2019 e che ha già visto un primo momento in autunno nel corso del quale è stato proiettato il documentario dal titolo “Vision with Ambition”, ideatore e regista Luciano Toriello scritto da Annalisa Mentana, vincitore del "Premio Anno del Patrimonio Culturale MigrArti 2018", promosso dal MIBACT.