Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 149 visitatori e nessun utente online

Spettacolo - Cinema - Arte - Cultura

fai1A TROIA PER LE GIORNATE FAI DI PRIMAVERA
Tornano anche a Troia le Giornate FAI di Primavera, con gli appuntamenti dei prossimi 23 e 24 marzo, grazie alla Delegazione Foggiana del FAI.

Anche Troia ed il suo meraviglioso patrimonio culturale saranno al centro dell’attenzione con le Giornate FAI di primavera dei prossimi 23 e 24 marzo. L’evento nazionale, giunto alla sua ventisettesima edizione, è promosso come ogni anno dal Fondo Ambiente Italiano per sensibilizzare i cittadini sull’esigenza di salvaguardare e valorizzare il patrimonio culturale ed ambientale del Belpaese.
La cittadina dei Monti Dauni sarà assieme a Foggia, Apricena, Cerignola, Volturara Appula e Lesina una delle 430 località italiane in cui saranno allestiti itinerari culturali per favorire la conoscenza di beni e luoghi di particolare importanza artistica, storica e paesaggistica.
I beni scelti all’interno dell’itinerario proposto a Troia saranno la Cattedrale, capolavoro straordinario e testimonianza del romanico pugliese, il Tesoro della Cattedrale, il Museo Ecclesiastico Diocesano, il Museo Civico, Palazzo Vescovile, la Chiesa di San Basilio Magno, la chiesa di San Francesco e quella di San Benedetto.
“Ringrazio la Delegazione FAI di Foggia, la dottoressa Gloria Fazia e il professor Saverio Russo per la straordinaria attenzione dedicata alla nostra cittadina quest’anno” riferisce il sindaco di Troia, Leonardo Cavalieri “in concomitanza del Millenario e dei 900 anni dalla fondazione della nostra Cattedrale. Non posso poi non ringraziare quei meravigliosi 46 giovani studenti troiani del Liceo Volta di Foggia, che durante le giornate FAI di primavera saranno apprendisti Ciceroni per la nostra cittadina. Ancora un ringraziamento di cuore va fatto alla dirigente del Volta, la dottoressa Gabriella Grilli, per la grande disponibilità ed interesse dimostrati per l’iniziativa e alle professoresse Luigia Pompea Rotundo e Mina De Santis, appassionate responsabili del progetto e della formazione degli studenti”.
“Un ricco antipasto primaverile, quello delle Giornate FAI” riporta il professor Saverio Russo, “per far conoscere la ricchezza culturale e l’infinito patrimonio artistico della nostra terra. I tanti beni che saranno visitabili a Troia costituiscono parte della preziosa trama di quanto passerà da Troia quest’anno, in corrispondenza del Millenario della fondazione di Troia e del novecentenario della costruzione della Cattedrale. In assoluta anteprima posso anticipare che torneremo preso a Troia, a fine marzo, per la presentazione di una pubblicazione tematica curata da me e dal professore Jean M. Martin”.