Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 207 visitatori e nessun utente online

Spettacolo - Cinema - Arte - Cultura

DipartimentoScienzeagrarieRealizzato al termine del “Laboratorio audiovisivo e multimediale” rivolto agli studenti di Scienze agrarie, degli alimenti e dell’ambiente.
Girato lo scorso dicembre, con protagonista l’attrice Marina Savino. 
In tre minuti e mezzo ripercorre il cammino di uno studente partendo dal giorno in cui smette di esserlo: quello in cui si laurea.
Martedì 9 aprile la presentazione nell’aula magna di Scienze agrarie.

Poco più di 200 secondi (esattamente 3’27”) per raccontare un viaggio soprattutto umano, quello che compie ogni studente dall’immatricolazione al giorno della laurea. Potenza del cinema, in particolare dei cortometraggi, che riescono a distillare emozioni, a circoscrivere in poche immagini intere stagioni della vita. Stagioni che, mediamente, non durano meno di tre anni (a seconda del corso di laurea a cui ci si è iscritti) e che talvolta possono cambiare il corso della propria esistenza (durante gli studi s’incontrano persone alle quali si può restare legati per sempre, oppure si compiono scelte importanti che possono anche condizionare, o determinare, quelle successive). Al termine del “Laboratorio audiovisivo e multimediale” condotto dal regista foggiano Lorenzo Sepalone, alcuni studenti del Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell’ambiente hanno concretamente contribuito alla realizzazione di uno spot (tecnicamente sarebbe più corretto chiamarlo cortometraggio, proprio per l’imprimatur cinematografico con cui è stato concepito) intitolato “Giorno dopo Giorno”, prodotto proprio dal Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell’ambiente diretto dal prof. Agostino Sevi.
«E’ stata un’esperienza molto emozionante – racconta la prof.ssa Marzia Albenzio, ordinario di Zootecnia speciale e responsabile scientifica del progetto – soprattutto per il coinvolgimento dei nostri studenti, che hanno messo in evidenza doti artistiche davvero insospettabili. Durante il laboratorio i ragazzi, che sono stati guidati sapientemente dal regista Lorenzo Sepalone, hanno prima lavorato alla scrittura e successivamente alla realizzazione del corto. La storia, che è stata girata lo scorso mese di dicembre all’interno e all’esterno del Dipartimento di Scienze agrarie, racconta di una studentessa che, nel giorno della laurea, ripercorre i momenti più importanti del suo cammino accademico. Un viaggio appunto, un breve ma anche lungo viaggio umano durante cui si cerca di non dimenticare niente delle esperienze fatte, delle persone incontrate, delle lezioni imparate. Una cosa a cui i nostri studenti, ma ovviamente tutti gli studenti del mondo, si trovano a pensare… soprattutto a ridosso del congedo dagli altri compagni, alla vigilia della discussione della loro laurea. Un giorno che in molti vivono anche come una fase di crescita, una sorta di distacco dal mondo di carta per fare il proprio ingresso nel mondo vero e proprio: quello delle responsabilità verso gli altri, oltre che verso sé stessi». Il ruolo della studentessa-protagonista è stato interpretato dall’attrice Marina Savino: a lei è toccato, in tre minuti e mezzo, ripercorrere il cammino di uno studente nel giorno stesso in cui smette di esserlo. Alle riprese hanno preso parte anche alcuni professionisti del mondo del cinema, e proprio grazie alla loro professionalità è stato possibile assegnare – sul set, ad ogni studente che ha partecipato alle riprese – un ruolo tecnico specifico.
Martedì 9 aprile 2019, alle ore 10,30 presso l’aula magna del Dipartimento di Scienze agrarie, degli alimenti e dell’ambiente (in via Napoli 25, a Foggia), il cortometraggio “Giorno dopo Giorno” verrà presentato insieme alle maestranze che ci hanno lavorato, agli studenti del Dipartimento di Scienze agrarie e a di quelli del “Laboratorio audiovisivo e multimediale”, ovviamente insieme al regista Lorenzo Sepalone, alla prof.ssa Marzia Albenzio e del direttore del Dipartimento prof. Agostino Sevi. Dal giorno stesso, il corto sarà disponibile sulle piattaforme web dedicate e sul canale YouTube ufficiale dell’Università di Foggia. «Attraverso un’opera audiovisiva in equilibrio tra spot promozionale e cortometraggio di narrazione, ho cercato di tradurre in video l’emozione degli studenti – aggiunge Lorenzo Sepalone, già autore dei corti “La Luna è sveglia” e del pluripremiato “Ieri e Domani” –, riavvolgendo il nastro della loro carriera universitaria. Ne è venuto fuori un momento molto poetico, una cartolina per immagini che spero ciascuno di loro possa portarsi dietro al momento di salutare compagni, docenti e aule in cui si sono trascorsi diversi anni. Sarà bello, martedì prossimo, poter raccontare soprattutto come abbiamo lavorato allo sviluppo di questa idea, e come sono stati capaci gli studenti di tradurre in pratica tutto ciò che avevano imparato durante il laboratorio».

Davide Grittani