Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 668 visitatori e nessun utente online

Sport

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaQuattro medaglie sono il bottino azzurro della terza giornata di gare ai Campionati Europei Cadetti e Giovani con l’assegnazione degli ultimi titoli individuali Under 17: due sono giunte dal fioretto femminile con l’oro di Matilde Calvanese ed il bronzo di Margherita Lorenzi mentre altre due medaglie di bronzo arrivano dalla spada maschile con Dario Remondini e Simone Mencarelli.
Matilde Calvanese, vittoriosa in finale col punteggio di 15-11 nei confronti dell’ungherese Erika Nekifor, aveva debuttato in tabellone con un perentorio 15-4 all’austriaca Chiara Gross per imporsi poi all’ultima stoccata sull’israeliana Nikol Eros, per 15-12 all’ucraina Alina Poloziuk, per 15-13 alla bielorussa Darya Ulasava e per 15-10 in semifinale sull’altra azzurra Margherita Lorenzi. Che da parte sua era approdata in semifinale eliminando la svedese Annita Poppel per 15-7, la polacca Marta Oklinska per 15-6, l’altra polacca Malwina Kolodziejckyk con una grande rimonta culminata all’ultima stoccata e l’ucraina Kateryna Budenko col punteggio di 15-7: per l’atleta padovana bronzo a pari merito con la russa Aleksandra Korablina. Si ferma al nono posto Lucia Tortelotti, che dopo aver sconfitto la danese Maria Winterberg-Poulsen per 15-8 e l’ungherese Viktoria Fenyvesi col punteggio di 15-9, viene superata 15-12 dalla Nekifor. Inciampa al primo ostacolo Giulia Amore, sconfitta 15-5 da Michala Illekova della Repubblica Ceca.
Due medaglie di bronzo, come detto, per l’Italia nella spada maschile Cadetti: le portano in dote Dario Remondini e Simone Mencarelli. Il primo ha superato nell’ordine il portoghese Miguel Frazao 15-10, l’israeliano Yonatan Cohen col medesimo punteggio, l’austriaco Julian Fuchs per 15-11 e l’ucraino Mikhaylo Kublitskyi all’ultima stoccata che però gli è stata fatale nella semifinale con l’ungherese Levente Bartko. Mencarelli da parte sua aveva regolato 15-9 l’israeliano Yuval Yosef, 15-6 il romeno Daniel Popa, 15-8 lo svedese Mikolaj Mancewicz e 15-7 lo svizzero Ian Hauri prima di cedere in semifinale per 15-7 al russo Vladimir Tolasov, laureatosi poi campione europeo battendo in finale Bartko col punteggio di 15-9. Si è fermato a un passo dal podio Filippo Armaleo, superato 13-12 da Tolasov al minuto supplementare: nei turni precedenti aveva messo in riga l’altro azzurro Enrico Piatti per 9-8, l’ungherese Zsombor Keszthelyi per 15-12 e lo spagnolo Miguel Angel Chuzon per 14-5.
L’Italia resta dunque al comando del medagliere dopo tre giornate con due ori, un argento e sei bronzi.

CAMPIONATI EUROPEI CADETTI E GIOVANI - FIORETTO FEMMINILE CADETTI - Foggia, 24 febbraio 2019
Finale
Calvanese (ITA) b. Nekifor (Hun) 15-11

Semifinali
Nekifor (Hun) b. Korablina (Rus) 15-14
Calvanese (ITA) b. Lorenzi (ITA) 15-10

Quarti
Korablina (Rus) b. Rassolova (Rus) 15-9
Nekifor (Hun) b. Solodkiha (Let) 15-10
Calvanese (ITA) b. Ulasava (Blr) 15-13
Lorenzi (ITA) b. Budenko (Ukr) 15-7

Tabellone delle 16
Nekifor (Hun) b. Tortelotti (ITA) 15-12
Calvanese (ITA) b. Poloziuk (Ukr) 15-12
Lorenzi vs. Kolodziejczyk (Pol) 15-14

Tabellone delle 32
Tortelotti (ITA) b. Fenyvesi (Hun) 15-9
Calvanese (ITA) b. Eros (Isr) 15-14
Lorenzi (ITA) vs. Oklinska (Pol) 15-6

Tabellone delle 64
Tortelotti (ITA) b. Winterberg-Poulsen (Den) 15-8
Calvanese (ITA) b. Gross (Aut) 15-4
Illekova (Cze) b. Amore (ITA) 15-5
Lorenzi (ITA) b. Poppel (Swe) 15-7

Fase a gironi
Giulia Amore: 6 vittorie, 0 sconfitte
Matilde Calvanese: 6 vittorie, 0 sconfitte
Margherita Lorenzi: 5 vittorie, 1 sconfitta
Lucia Tortelotti: 6 vittorie, 0 sconfitte

Classifica (83): 1. Calvanese (ITA), 2. Nekifor (Hun), 3. Lorenzi (ITA), 3. Korablina (Rus), 5. Solodkiha (Let), 6. Budenko (Ukr), 7. Ulasava (Blr), 8. Rassolova (Rus); 9. Tortelotti (ITA); 33. Amore (ITA).

CAMPIONATI EUROPEI CADETTI E GIOVANI - SPADA MASCHILE CADETTI - Foggia, 24 febbraio 2019
Finale
Tolasov (Rus) b. Bartko (Hun) 15-9

Semifinali
Bartko (Hun) b. Remondini (ITA) 15-14
Tolasov (Rus) b. Mencarelli (ITA) 15-7

Quarti
Remondini (ITA) b. Kublitskyi (Ukr) 15-14
Bartko (Hun) b. Lomaga (Rus) 15-10
Tolasov (Rus) b. Armaleo (ITA) 13-12
Mencarelli (ITA) b. Hauri (Sui) 15-7

Tabellone dei 16
Remondini (ITA) b. Fuchs (Aut) 15-11
Armaleo (ITA) b. Chuzon (Spa) 14-5
Mencarelli (ITA) b. Mancewicz (Swe) 15-8

Tabellone dei 32
Remondini (ITA) b. Cohen (Isr) 15-10
Armaleo b. Keszthelyi (Hun) 15-12
Mencarelli b. Popa (Rou) 15-6

Tabellone dei 64
Remondini (ITA) b. Frazao (Por) 15-10
Armaleo (ITA) b. Piatti (ITA) 9-8
Mencarelli (ITA) b. Yosef (Isr) 15-9

Fase a gironi
Filippo Armaleo: 4 vittorie, 2 sconfitte
Simone Mencarelli: 5 vittorie, 1 sconfitta
Enrico Piatti: 4 vittorie, 2 sconfitte
Dario Remondini: 5 vittorie, 1 sconfitta

Classifica (104): 1. Tolasov (Rus), 2. Bartko (Hun), 3. Remondini (ITA), 3. Mencarelli (ITA), 5. Hauri (Sui), 6. Lomaga (Rus), 7. Armaleo (ITA), 8. Kublitskyi (Ukr); 44. Piatti (ITA).

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

foggiaazionePrima vera nota di cronaca al 15esimo, quado l'arbitro sospende la gara per lancio di petardi da parte dei tifosi ospiti.
La gara riprende, anche se i tifosi ospiti continuano a lanciare ed accendere fumogeni.
Al 30esimo, Crisetig dalla distanza, Leali respinge.
AL 37esimo, Tuia di testa, su azione d'angolo, Leali è attento.
38’ - Tiro da fuori di Insigne troppo debole per impensierire Leali che blocca in sicurezza.
Al 45esimo, rigore netto negato al Foggia per un fallo su Gerbo. Lo stesso giocatore ha una reazione, dopo esser stato provocato poi da un avversario, l'assistente richiama l’attenzione dell’arbitro ed espelle il capitano del Foggia.
Il primo tempo termina qui.
Ripresa.
Al 54esimo, Ingrosso salva sulla linea di porta un tiro di Coda.
Al 63esimo, un braccio nell’area di rigore beneventana, fa gridare al rigore. Iemmello stava saltando l'uomo, l’arbitro lascia correre.
Al 75esimo, il Benevento segan. Asencio dalla destra crossa, Ingrosso respinge male ed il pallone arriva a Coda che insacca.
All'80esimo, il Foggia pareggia. Kragl da posizione angolata, calcia una punizione che non dà scampo a Montipo’.
La partita finisce qui.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaSi aprono con un sorriso per la scherma pugliese i Campionati Europei Giovani e Cadetti Foggia2019 con la medaglia di bronzo di Gaia Pia Carella nella sciabola femminile Under 17. Sospinta dal calore del pubblico foggiano, l’atleta nata a San Giovanni Rotondo e tesserata per la ASD Champ Napoli ha esordito in tabellone regolando 15-9 la bielorussa Alisiya Malazhavaya poi ha superato l’ungherese Katinka Battai Sugar con una splendida rimonta culminata sul 15-13 mentre nei quarti ha sconfitto l’ucraina Sofiya Golovkina per 15-10. In semifinale però ha trovato la turca Nisanur Erbil, davvero in stato di grazia, che si è imposta per 15-5 e che avrebbe poi vinto la medaglia d’oro al termine di una spettacolare finale con la russa Zinyukhina, chiusa sul punteggio di 15-13.
Raggiante Gaia Carella dopo la premiazione: «Vincere una medaglia nella mia terra è una gioia indescrivibile! Voglio rivolgere un ringraziamento per questo straordinario risultato al Maestro Gigi Tarantino e a tutti coloro che hanno creduto in me. Ora sono già con la testa rivolta alla gara a squadre di lunedì con le mie compagne, dove spero di poter migliorare questo bronzo. L’obiettivo in prospettiva futura? Una medaglia ai Campionati del Mondo».
Immagini ed interviste della prima giornata di gare sono disponibili sul canale Youtube di Federscherma www.youtube.com/federscherma.

CAMPIONATI EUROPEI CADETTI E GIOVANI - SCIABOLA FEMMINILE CADETTI - Foggia, 22 febbraio 2019
Finale
Erbil (Tur) b. Zinyukhina (Rus) 15-13

Semifinali
Erbil (Tur) b. Carella (ITA) 15-5
Zinyukhina (Rus) b. Okutina (Rus) 15-4

Quarti
Erbil (Tur) b. Gontsova (Ukr) 15-10
Carella (ITA) b. Golovkina (Ukr) 15-10
Okutina (Rus) b. Plekhanova (Rus) 15-9
Zinyukhina (Rus) b. Keszei (Hun) 15-14

Tabellone delle 16
Carella (ITA) b. Battai Sugar (Hun) 15-13
Plekhanova (Rus) b. Fusetti (ITA) 15-13

Tabellone delle 32
Carella (ITA) b. Malazhavaya (Blr) 15-9
Golovkina (Ukr) b. Guzzi Susini (ITA) 15-13
Fusetti (ITA) b. Lenkiewicz (Pol) 15-9

Tabellone delle 64
Kaya (Tur) b. Del Sal 15-14

Fase a gironi
Lucrezia Del Sal: 3 vittorie, 3 sconfitte
Gaia Pia Carella: 4 vittorie, 1 sconfitta
Federica Guzzi Susini: 3 vittorie, 2 sconfitte
Benedetta Fusetti: 4 vittorie,1 sconfitta

Classifica (57): 1. Erbil (Tur), 2. Zinyukhina (Rus), 3. Carella (ITA), 3. Okutina (Rus), 5. Keszei (Hun), 6. Golovkina (Ukr), 7. Plekhanova (Rus), 8. Gontsova (Ukr); 12. Fusetti (ITA); 24. Guzzi Susini (ITA); 35. Del Sal (ITA).

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaQuesto il verdetto di un sabato memorabile al Quartiere Fieristico di Foggia, dove l’atleta del Circolo Schermistico Dauno si è aggiudicato il titolo continentale nel tripudio del pubblico di casa dominando una finale tutta tinta d’azzurro contro Pietro Torre, battuto col punteggio di 15-6. Lo sciabolatore pugliese aveva esordito in tabellone con un clamoroso 15-1 all’ucraino Dmytro Shostak, poi ha messo in riga il turco Emirhan Ciftci per 15-11, il polacco Szymon Hryciuk per 15-10, il russo Mikhail Alpaidze per 15-7 ed il tedesco Antonio Heathcock in una spettacolare semifinale decisa all’ultima stoccata.
Per Emanuele Nardella l’oro europeo arriva al secondo anno nella categoria Cadetti dopo che aveva fatto incetta di titoli italiani nelle categorie del Gran Premio Giovanissimi. Raggiante il neo campione continentale dopo la premiazione: «Ringrazio prima di tutto il pubblico di Foggia per avermi sostenuto con tutto il suo calore e per avermi dato una spinta in più verso la vittoria. Probabilmente non ero partito con l’approccio giusto ma cammin facendo ho recuperato la giusta concentrazione venendo fuori alla distanza e superando anche il momento più difficile quando ero sotto in semifinale col tedesco Heathcock: in quel momento mi son detto che non potevo perdere, lo dovevo a me stesso, ai miei tifosi e al mio club. Spero che questa vittoria in ambito internazionale sia la prima di una lunga serie: per la prova a squadre siamo sicuramente favoriti, visto l’ottimo risultato ottenuto anche dai miei compagni, ma in aprile c’è già il Mondiale Cadetti di Torun».
Immagini ed interviste della seconda giornata di gare sono disponibili sul canale Youtube di Federscherma www.youtube.com/federscherma.

CAMPIONATI EUROPEI CADETTI E GIOVANI - SCIABOLA MASCHILE CADETTI - Foggia, 23 febbraio 2019
Finale
Nardella (ITA) b. Torre (ITA) 15-6

Semifinali
Nardella (ITA) b. Heathcock (Ger) 15-14
Torre (ITA) b. Marciano (ITA) 15-9

Quarti
Heathcock (Ger) b. Sans (Fra) 15-6
Nardella (ITA) b. Alpaidze (Rus) 15-7
Marciano (ITA) b. Pagkalos (Gre) 15-12
Torre (ITA) b. Maruelle (Fra) 15-5

Tabellone dei 16
Nardella (ITA) b. Hryciuk (Pol) 15-10
Marciano (ITA) b. Stan (Rou) 15-4
Torre (ITA) vs. Nasonov (Rus) 15-9

Tabellone dei 32
Sans (Fra) b. Abate 15-14
Nardella (ITA) b. Kazhaneuski (Blr) 15-7
Marciano b. Ciftci (Tur) 15-11

Tabellone dei 64
Abate (ITA) b. Holdsworth (Gbr) 15-13
Nardella (ITA) b. Shostak (Ukr) 15-1

Fase a gironi
Marco Abate: 4 vittorie, 1 sconfitta
Giorgio Marciano: 6 vittorie, 1 sconfitta
Emanuele Nardella: 5 vittorie, 1 sconfitta
Pietro Torre: 6 vittorie, nessuna sconfitta

Classifica (74): 1. Nardella (ITA), 2. Torre (ITA), 3. Marciano (ITA), 3. Heathcock (Ger), 5. Maruelle (Fra), 6. Alpaidze (Rus), 7. Sans (Fra), 8. Pagkalos (Gre); 22. Abate (ITA).


Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

scherma
FOGGIA - Si è alzato ufficialmente il sipario sui Campionati Europei di scherma Cadetti e Giovani Foggia 2019. Sabato 23 febbraio è probabilmente, per il pubblico foggiano, la data più attesa dell’intero calendario: il secondo giorno di gare della rassegna continentale, così come la giornata inaugurale, vede protagonisti gli Under 17 e nella sciabola maschile scenderà in pedana l’enfant du pays Emanuele Nardella.

Il programma si apre alle 9.00 con le atlete della spada Cadette: l’Italia presenta ai nastri di partenza Margherita Baratta, Gaia Caforio, Marzia Cena e Carola Maccagno. La finale è in programma dalle 19.40.
Alle 12.00 inizia invece la gara di sciabola Cadetti, che – come detto – vede ai nastri di partenza Emanuele Nardella, tesserato per il Circolo Schermistico Dauno: gli altri Azzurri in pedana con lui saranno Marco Abate, Giorgio Marciano e Pietro Torre. La finale è programmata a partire dalle 20.05. Cerimonia di premiazione alle 20.25.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)