Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 150 visitatori e nessun utente online





All’undicesima giornata cade il Celle di San Vito davanti alle mura amiche.


Dopo cinque risultati utili consecutivi Bruno e co. si devono arrendere all’

ultima della classe, la Nuova Andria un mix di giovani affiancati dall’
esperienza di qualche veterano che ha saputo tener testa al miglior attacco del
torneo seppur con un pizzico di fortuna.
La Cronaca:
Si gioca al comunale di Rocchetta Sant’Antonio, Giulio Forte ripropone gli
stessi undici che avevano battuto il Cellamare/Capurso sette giorni prima.
Partono forte gli andriesi, al 5’ si fanno subito pericolosi con Polichetti
direttamente su punizione, ma la palla finisce lontano dallo specchio.
Al 26’ il Celle potrebbe portarsi in vantaggio con Bruno, ma il suo tiro si
stampa sul palo alla destra del portiere.
Al 35’ e’ l’Andria a portarsi in vantaggio, cross dalla trequarti di
Polichetti, Lo Monte di testa sfiora leggermente la palla battendo l’
incolpevole Colantonini.
Veemente la risposta del Celle, al 41’ azione personale sulla sinistra di
Bruno, Colasuonno lo atterra e per il sig.Cipolla e’ calcio di rigore. Dal
dischetto si presenta Antonio Falcone che non sbaglia,firmando il suo decimo
gol stagionale.
Nella ripresa si presentano in campo gli stessi ventidue che avevano terminato
la prima frazione di gara, al 58’ la Nuova Andria si riporta di nuovo in
vantaggio, stessi protagonisti della prima rete, Polichetti calcia su punizione
dalla destra, Lo Monte anticipa tutti e per la seconda volta batte l’estremo
difensore Colantonini.
Il Celle non ci sta e cerca subito di rifarsi, Mister Forte lancia nella
mischia Lizza per Capocasale ed e’ proprio il nuovo entrato a creare scompiglio
nella difesa avversaria, al 67’ potrebbe involarsi in rete su lancio di Bruno,
ma l’assistente Sforza lo ferma per un fuorigioco quantomeno dubbio.
Al 75’ e’ ancora un legno a fermare il Celle, cross dalla bandierina di
sinistra da parte di Bruno, la palla arriva a Ciccarelli, il quale si coordina
e fa partire un destro che si stampa in pieno sul palo.
Al 80’ azione dubbia in area degli ospiti, Falcone dalla destra sviluppa un’
azione personale nell’area di rigore, ma viene fermato in malo modo da Di
Candia, sembrerebbe calcio di rigore netto, ma il direttore di gara lascia
proseguire.
Invano il tentativo dei Foggiani negli ultimi minuti di cercare il pareggio in
una gara che ai punti sarebbe stata meritato. I complimenti invece alla Nuova
Andria la quale ha disputato una gara a viso aperto imponendo a sprazzi il suo
gioco, sicuramente con nel proseguimento del campionato uscira’ dalla parte
bassa della classifica.
Domenica altro test importante per gli uomini di Giulio Forte che andranno a
far visita alla Virtus Bitritto.
Intanto un grosso in bocca al lupo da parte di tutta l’ Acd Celle di San Vito
a Nazareno de Palma e Antonio Macajone, i quali quando sono stati chiamati in
causa hanno dato un contributo importante alla societa’ e che per motivi
personali non faranno piu’ parte della rosa.


CELLE SAN VITO: Colantonini, Acquaviva, Rignanese, Latorre, Belluna,

Ciccarelli, Carpentieri(76′ Olivieri), Capocasale(62′ Lizza), Lannunziata,
Bruno, Falcone. A disp. Tavano, Recchia, Cavaliere, Sena, Cardone. All. Forte

NUOVA ANDRIA: Del Zio, Colasuonno, Di Candia, Caporale(79′ Conversano), A. Di

Palma, Cassetta, Lomonte, Storelli(73′ D’ Ambrosio), Zinni(88′ Zagaria), Lops,
Polichetti. A disp. Crisantemo, Pasculli, Ziri, Zingaro. All. Reggente

ARBITRO:sig Cipolla dalla sezione Bari

ASSISTENTI: sig.ri Colaianni e Sforza dalla sezione  Bari
RETI: 35′ Lomonte, 41′ Falcone su rig, 58′ Lomonte