Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 310 visitatori e nessun utente online

funzioni e attivita’ di un centro antiveleni
2004/2014
dieci anni
il cav di foggia“unico nel sud italia
il centro inizia la sua attivita’ nel 2004 con la dott.ssa anna lepore che con la sua tenacia ha creato un gruppo di lavoro dove la caparbieta’ di tutti permette la continua evoluzione del cav .

 

gruppo.jpeg

IL NOSTRO GRUPPO


RESPONSABILE DOTT.SSA A.LEPORE

FARMACISTA BORSISTA DOTT. PENNISI LEONARDO
INF.COORD. MASTRODONATO ROSARIA
INF. FULGARO ANTONIO
INF. MAZZILLI MOIRA
INF. MOSSUTO A.SILVANA
INF. SANTAMARIA MICHELE
INF. SAVINO TERESA
AUS. SIG.RA MENDILICCHIO ROSANNA

le funzioni del cav
risposta diretta telefonica su qualsiasi intossicazione
trattamento delle urgenze tossicologiche che giungono al pronto soccorso.
consulenze su problematiche tossicologici di pazienti ricoverati nei reparti di degenza della nostra azienda e delle altre aziende ospedaliere
gestione della distribuzione di antidoti sul territorio.
come avvengono le intossicazioni
l’intossicazione avviene prevalentemente per via orale (83%), seguita dall’inalazione, dal contatto cutaneo, dal contatto oculare.
gli agenti responsabili sono i farmaci, i prodotti per la casa, intesi per la maggior parte come detergenti; prodotti cosmetici il 2,3% ha avuto contatto con le piante, sia ornamentali che selvatiche;
inoltre morsi da animali, quali insetti e sepenti,intossicazioni che sono in gran incremento.


le fascie di eta’ ossia chi si intossica

la manipolazione dei prodotti domestici da parte dei bambini e’ dovuta principalmente alla mancata sorveglianza da parte degli adulti alla cattiva abitudine di riporre i prodotti in luoghi facilmente accessibili ai bambinial mancato utilizzo della chiusura di sicurezza, quando esiste.
i prodotti di più frequente riscontro e con più alta pericolosità, per l’azione caustica e corrosiva, sono la candeggina ,l’ammoniaca, l’acido solforico, detersivi per lavastoviglie e lavatrice
tra i cosmetici i prodotti più rappresentati sono i profumi, i saponi ,gli shampoo (0,6%) e le creme

le intossicazioni che riguardano la fascia di età compresa tra 18 e 30 anni sono per la maggior parte volontarie a scopo autolesionistico.
le intossicazioni volontarie sono il più delle volte ,, multiple (polifarmacologiche, farmaci più alcool).
le motivazioni alla base di questi episodi autolesionistici possono essere: delusioni sentimentali
insoddisfazione (non sanno cosa vogliono!)
difficoltà all’inserimento nel mondo del lavoro (purtroppo!)

nella fascia di età compresa tra i 40 e i 60 anni accadono spesso intossicazioni cosiddette accidentali, dovute ad esempio ad inalazione di esteri organo-fosforici, essendo il nostro territorio prevalentemente agricolo, causate dal mancato rispetto di misure preventive o protettive.
l’anziano è generalmente considerato più sensibile ai farmaci, dovuto in particolar modo alle modificazioni dell’assorbimento digestivo, alla riduzione del metabolismo epatico e della funzionalità renale che sono i responsabili di un’emivita di eliminazione prolungata.
infine, un’intossicazione frequente nell’anziano ed oggi non solo dell’anziano ma dei numerossissimi exstracomunitari che per riscaldarsi trovano giacigli di fortuna e accendono fuochi per riscaldarsi è quella da monossido di carbonio, gas inodore, la cui tossicità è una conseguenza del suo legame con emoglobina che determina un’anossia tessutale.
queste sono solo alcune delle intossicazioni le piu’ “comuni” diciamo in seguito pubblicheremo altri articoli in maniera piu’ dettagliata.tutto cio’ vuole servire solo a evidenziare il nostro lavoro e a permettere la maggior conoscenza di un centro antiveleni.
il perche’ appunto bisogna telefonare ad un centro antiveleni.

infatti il nostro consiglio e……

d

IN CASO DI DUBBIO CONTATTATECI