Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 377 visitatori e nessun utente online

Demenza negli anzianiLa carenza di folato è collegata ad un maggior rischio di demenza nella popolazione anziana. Ad affermarlo è uno studio condotto da Anat Rotstein, ricercatore del dipartimento di psichiatria della Icahn School of Medicine a Mount Sinai, New York. La ricerca ha coinvolto 27.188 persone nella fascia di età compresa tra i 60 ed i 75 anni, senza segni di demenza nei dieci anni precedenti. I risultati della ricerca, che sono stati pubblicati sulla rivista  Evidence Based Mental Health, parlano di un aumento della probabilità di demenza pari al 68% e, con il termine "demenza", fanno riferimento ad un declino delle facoltà mentali in grado di influenzare la quotidianità dell'anziano. Questo studio rende chiaro come soddisfare il fabbisogno giornaliero di folato, che è pari a 200 μg, sia molto importante, in modo particolare per gli anziani. Garantire al proprio organismo la giusta quantità di folato è sempre possibile, sia attraverso un'alimentazione bilanciata, sia, quando necessario, con i giusti integratori alimentari.

Tutto sul folato: cos'è, in cosa consiste, quali benefici apporta e in quali alimenti si può trovare, si può scoprire sul sito di VitaVi, la startup italiana che sta diventando sempre più un riferimento nel settore degli integratori alimentari. Sia i focus sugli ingredienti, sia il magazine, ricco di approfondimenti su tematiche di bellezza e salute, sono fonti affidabili per un'informazione qualificata. 

È davvero importante conoscere a fondo il folato, in quanto nutriente necessario, non solo per la salute dell'anziano, come dimostra la ricerca citata, ma per tutta la popolazione, in particolar modo per le donne alle prime settimane di gravidanza. Quando si parla di Folato, ci si riferisce alla vitamina B9 allo stato naturale, distinguendolo dall'acido folico che, invece, è la forma sintetica della stessa vitamina. Il folato risulta essere la forma di vitamina B9 più facilmente assimilabile dal corpo e, dunque, quella in grado di apportare all'organismo tutti i suoi benefici, in modo completo e rapido. I benefici del folato comprendono la funzionalità del sistema muscolare, il rafforzamento del sistema immunitario, la riduzione della stanchezza ed il supporto all'emopoiesi, ovvero il processo di produzione delle cellule del sangue. Grazie a comportamenti corretti e mirati a tavola è possibile fare scorta di folato, sia attraverso alimenti che lo contengono in modo naturale, come il lievito, i cavoletti di Bruxelles, le verdure a foglia verde, il fegato di bovino, sia attraverso i cibi addizionati di acido folico, come, ad esempio, i cereali ed i cereali integrali.