Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 275 visitatori e nessun utente online

cacoa beansChe sia buono e amato da piccoli e grandi, è sotto gli occhi di tutti, che faccia bene alla salute, lo sta attestando negli ultimi tempi la scienza. Parliamo del cioccolato e dunque del suo ingrediente principale, il cacao. Negli ultimi anni le ricerche in merito sono state diverse. Solo in ultimo, un team di scienziati australiani ha spiegato che il consumo continuo di cioccolato potrebbe ridurre nelle persone a rischio cardiovascolare il sopraggiungere di infarti ed ictus.

Un filone in divenire che si unisce agli studi già fatti nei tempi scorsi sui benefici del cacao che risulta avere effetti positivi sulla pressione sanguigna, sul colesterolo e sulle arterie. I risultati non sono ancora stati snocciolati del tutto ma pare che l'azione antiossidante dei flavonoidi presenti nel cacao permetta la constatazione di questi benefici, ancora più efficaci degli integratori.

Questo ovviamente non autorizza a fare un uso spropositato e abbondante del cacao. Come gli esperti ricordano 100 grammi di cioccolato introducono nell’organismo anche 33 grammi di grassi e 500 calorie che per la salute, del cuore soprattutto, non sono affatto benefici. Un consumo costante è consentito ma in piccole dosi, di 10 o 20 grammi al giorno, scegliendo sempre la migliore qualità di cacao per garantire all’organismo la possibilità di assorbire tutti i nutrienti nella loro forma originaria.

Quale acquistare allora? La materia prima che non subisce trattamenti, ovvero le fave di cacao che non arrivano da una produzione industriale ma da agricoltura biologica certificata come quelli proposti da CiboCrudo, coltivate direttamente nelle foreste del Perù, l'eccellenza della varietà di cacao criollo, la più rara e pregiata al mondo.

Queste sono essiccate a basse temperature e per questo ricche di tutte le preziose proprietà della pianta, arricchite dai profumi naturali del cacao 100%. Il cacao crudo, come quello proposto, è vegano e privo di tossine e additivi per un'intensità di gusto, oltre che di benessere, che non ha paragoni.

Come e quando assumere le fave di cacao crude? Si possono mangiare, senza esagerazioni ed in piccole dosi come anticipato, in associazione a muesli o porridge, spolverandole nello yogurt, o sgranocchiarle da sole come dolce spuntino per assaporarne tutto il gusto delicato, leggermente acidulo. Sono perfette, inoltre, per realizzare molti tipi di dolci, da quelli più tradizionali fino a quelli di tipo raw, molto deliziosi.