Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 259 visitatori e nessun utente online

differenziataL’A.C. informa e sensibilizza la cittadinanza per migliorare la raccolta differenziata.

L’Amministrazione Comunale e la SI.ECO S.p.A. di Triggiano (BA), attuale gestore dei Servizi di Igiene Urbana dell’Ente, iniziano una campagna di informazione e sensibilizzazione di tutte le utenze al fine di migliorare la raccolta differenziata e mantenere il trend positivo dei primi cinque mesi del 2017.
Difatti, com’è possibile rilevare su il portale Ambientale della Regione Puglia, nel 2017 la raccolta differenziata si è attestata al 55,18% sul totale della raccolta dei rifiuti solidi urbani, percentuale in netto miglioramento rispetto al 2015/2016.
Purtroppo le criticità connesse al conferimento della FORSU, frazione organica dei rifiuti solidi urbani, presso gli impianti di compostaggio autorizzati permangono per cause indipendenti sia dall’Ente che dal nuovo Gestore dei Servizi. Criticità che si amplificano quando l’umido raccolto presso le utenze è conferito in sacchetti non compostabili, e spesso, insieme a frazioni merceologiche non conformi. Tale stato di fatto, potrebbe compromettere il trend positivo della percentuale di raccolta della differenziata con possibili implicazioni sia sulla TARI, tributo dovuto all’Ente e destinato a coprire tutti i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, che sull’ECOTASSA, tributo speciale dovuto alla Regione Puglia per il deposito in discarica dei rifiuti.
Il primo passo della campagna è la distribuzione porta a porta a tutte le utenze, domestiche e non, di un pieghevole sul quale sono riportati consigli utili per differenziare bene, nonché il numero verde della SI.ECO. S.p.A. per acquisire ulteriori informazioni e gli orari di apertura del Centro Comunale di Raccolta di Via Tardio per smaltire i rifiuti ingombranti.
L’Amministrazione Comunale confida nella collaborazione della cittadinanza, non ci sono dubbi, o differenziamo di più o paghiamo di più.

Il Portavoce
Michele Princigallo