Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 267 visitatori e nessun utente online

Attualità

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

comunesanseveroLa conferenza a Palazzo Celestini: entro fine 2018 cominceranno i lavori per la costruzione di 20 Case E.R.P. a San Severo.


Si è tenuta presso la Sala Consiliare Luigi Allegato di Palazzo Celestini – Residenza Municipale – l’annunciata conferenza stampa che ha illustrato l’avvenuto finanziamento regionale di € 3.083.600,00 per la realizzazione di n. 20 alloggi di E.R.P. (Edilizia Residenziale Pubblica ad opera dell’A.R.C.A. Agenzia Regionale per la Casa e l’Abitare (già I.A.C.P., Istituto Autonomo Case Popolari). Gli alloggi saranno ubicati in Via Giovanni Guareschi e Via Mario Carli.
La conferenza, presieduta dal Sindaco avv. Francesco Miglio e moderata dal Portavoce dott. Michele Princigallo, ha visto la presenza dell’Assessore Regionale alle Politiche Abitative dott. Alfonso Pisicchio, quindi dell’avv. Donato Pascarella Amministratore Unico dell’Agenzia Regionale per la Casa e l’Abitare – A.R.C.A. di Capitanata, del Direttore A.R.C.A. ing. Vincenzo De De Vitis, del Vice Sindaco Francesco Sderlenga, degli altri Assessori Municipali e di diversi consiglieri comunali.
Il Sindaco Miglio, nel ringraziare la Giunta Regionale per l’avvenuto finanziamento e la presenza a San Severo dell’Assessore Pisicchio, ha voluto sottolineare l’importanza della rapidità dei tempi di realizzazione: “E’ importante venire incontro alle esigenze della fasce di popolazione più bisognose – ha dichiarato il Sindaco Miglio – la palazzina che sarà edificata potrà contribuire a soddisfare parte delle esigenze abitative in attesa da anni, pertanto sono state importanti le dichiarazione dell’amministratore ARCA Pascarella che ha chiarito bene questi aspetti”.
Il cronoprgramma illustrato dall’amministratore unico, che ha preso la parola dopo i saluti dell’Assessore Pisicchio, ha messo in evidenza che i lavori per la realizzazione dell’immobile avranno inizio entro la conclusione del 2018, rispettando quanto previsto dalla delibera regionale del dicembre dello scorso anno. Non vi saranno ritardi. Inoltre, ha precisato Pascarella, le abitazioni che saranno costruite rispetteranno standard elevati qualitativi, lontano dalla concezione del passato utilizzata per la costruzione di simili abitazioni. Ha chiuso la mattinata il Vice Sindaco Francesco Sderlenga, che ha sottolineato la rilevante sinergia con la Regione Puglia per una migliore strategia di pianificazione sul territorio. .

Il Portavoce
Michele Princigallo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

truffe anzianiIn un anno, 334 reati ai danni di ultra 65 enni: 123 furti con destrezza, 211 truffe
Campagna di autodifesa dello SPI Cgil: “Molti non denunciano per paura e per vergogna”

CERIGNOLA Nel 2016, in provincia di Foggia, sono stati denunciati 123 furti con destrezza e 211 truffe a danno di persone anziane: praticamente un reato al giorno, per un intero anno, ha come vittima designata un ultra sessantacinquenne.
Sono dati ufficiali del Dipartimento della pubblica sicurezza del ministero dell’Interno (Banca dati Sdi – Ssd), presentati ieri sera, venerdì 11 maggio, a Cerignola, nell’ambito dell’iniziativa dello SPI, il Sindacato Pensionati Italiani della Cgil. Il numero effettivo dei reati commessi ai danni degli ultra sessantacinquenni, tuttavia, è molto più alto, poiché nella maggior parte dei casi le vittime non denunciano quanto gli è accaduto. In proporzione, tenendo presente la popolazione complessiva delle province, la Capitanata è seconda solo alla provincia di Bari: nel Barese, sempre nel 2016, sono stati censiti 438 furti con destrezza e 328 truffe che hanno avuto come vittima un anziano.
GLI ULTIMI EPISODI. I tentativi (riusciti o sventati) di truffa ai danni di ultra sessantacinquenni, purtroppo, si susseguono giornalmente, anche in Capitanata. E’ quanto hanno messo in evidenza Loreta Colasuonno (vice questore aggiunto che dirige il commissariato di Cerignola) e il comandante della Compagnia Carabinieri di Cerignola Michele Massaro. A Foggia, Cerignola, Monteleone di Puglia e Sant’Agata di Puglia si sono verificati alcuni degli ultimi episodi.
IL TOUR ANTITRUFFE. Nella sala conferenze del Comune di Cerignola, ieri sera, è stato presentato e distribuito “Non ci casco”, manuale di autodifesa per contrastare i raggiri che sempre più spesso prendono di mira gli anziani. L’iniziativa è stata organizzata dallo SPI-Cgil Foggia. Sono interventi: Franco Persiano, segretario generale SPI CGIL Foggia; Vittorio Cucci, presidente provinciale AUSER Foggia; Vittorio Cucci; Vito Susca, segreterio regionale SPI CGIL Puglia; Gianni Marinaro, coordinatore Cgil di Cerignola; Rino Pezzano, vicesindaco di Cerignola; Loreta Colasuonno, vice questore aggiunto che dirige il commissariato di Cerignola; Michele Massaro, comandante della Compagnia Carabinieri di Cerignola. Negli ultimi 4 anni, in Puglia, il Sindacato dei Pensionati Italiani della Cgil ha distribuito circa 60mila copie del manuale anti truffe con iniziative che, in Capitanata, hanno interessato San Severo, Manfredonia, Foggia, Lucera, Sannicandro Garganico, Apricena, Vieste e Cerignola.
I MILLE VOLTI DEI TRUFFATORI. Gli inganni sono sempre più elaborati. I truffatori si fingono postini, infermieri, preti, oppure provocano volutamente un incidente automobilistico. Nella “top ten” delle truffe più frequenti ci sono il falso dipendente dell’Inps, il giovane ben vestito che si presenta come amico di un figlio o di un nipote.
Una parte di “Non ci casco” è dedicata alle truffe 4.0: gli strumenti più utilizzati sono bancomat, carte di credito, conti correnti postali, il gioco d’azzardo, il telemarketing, le vendite telefoniche e i prestiti. Una vera e propria rete di trappole da cui, talvolta, è difficile uscire indenni. I reati crescono molto più delle effettive denunce: molti non denunciano per paura o per la vergogna.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

uniIl programma Presa Diretta (Rai Tre) ospite dell’Università di Foggia, ealizzerà un reportage sull’hub.
Debutta la rassegna che incrocia domanda e offerta di lavoro: spazio per colloqui, laboratori e incontri. Già registrati oltre 1.000 candidati, ad oggi 730 prenotazioni per i workshop in programma.
Allestite anche due serate del Salone Off: martedì 15 il concerto della Bruno Santori Band al Giordano, giovedì 17 gran finale con la pizzica
salentina degli Alla Bua nei giardini del Dipartimento di Economia. 
Alla cerimonia di inaugurazione il Governatore Michele Emiliano e gli assessori Raffaele Piemontese (Bilancio) e Sebastiano Leo (Lavoro).
Mercoledì 16 maggio l’omaggio dell’Università alla sua ex studentessa Luigia Campanaro, con il conferimento del premio di laurea alla sua memoria.

Da Lidl Italia a Leroy Merlin, da Deloitte a Metro, passando per BDO, CNH Industrial (Gruppo Fiat), Eataly, Kruk, Manpower, Oviesse solo per citare alcune delle 60 aziende (diverse delle quali di spessore internazionale, altre di ambito nazionale o più specificatamente di settore come, ad esempio, nel caso di Aeroporti di Puglia) che saranno ospiti della prima edizione del Salone del Lavoro e della Creatività, organizzato dall’Università di Foggia con il sostegno della Regione Puglia e dell’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l'Innovazione della Regione Puglia (A.R.T.I.).
Appuntamento da martedì 15 (inaugurazione ore 16,30) a giovedì 17 maggio (chiusura ore 19,00) presso la Fiera di Foggia (padiglione nuovo), dove l’Università di Foggia proverà a diventare il primo hub del Mezzogiorno specializzato nella connessione tra domanda e offerta di lavoro. Una svolta senza precedenti nell’ambito delle politiche di reclutamento e placement adottate finora dall’Ateneo, una svolta dettata innanzi tutto dalle difficoltà facilmente desumibili dai dati relativi all’occupazione in Capitanata (a seconda delle fasce d’età, mai al di sotto del 20% e in alcuni casi vicina anche al 50%) e all’emigrazione intellettuale di laureati e studenti (anche in questo caso mai al di sotto del 30%). «Dati che impongono una seria riflessione – dichiara il Rettore dell’Università di Foggia, prof. Maurizio Ricci – soprattutto sul futuro di questi ragazzi. Noi ci stiamo provando, sarà un’edizione “numero zero” come si dice in questi casi, ma non sarà una edizione sperimentale: abbiamo cercato di curare tutti i dettagli tra mille difficoltà, prime tra tutte quelle di natura economica e immediatamente dopo quelle di natura logistica. Va detto che senza il sostegno e l’entusiasmo della Regione Puglia e dell’A.R.T.I. non ce l’avremmo fatta, non si tratta di un riconoscimento formale ma assolutamente sostanziale, considerato il determinante apporto che la Regione Puglia ha fornito a questa rassegna piena di futuro e speranza». Il Salone del Lavoro e della Creatività è stato organizzato dall’Area Orientamento e Placement diretta dalla dott.ssa Rita Saraò, su coordinamento della delegata del Rettore all’Orientamento, Tutorato e Job Placement prof.ssa Lucia Maddalena.
Due padiglioni: uno istituzionale, l’altro per le 60 aziende ospiti / Già pervenute 1000 registrazioni, 700 gli iscritti ai workshop.
Il Salone del Lavoro e della Creatività – si allegano programma dell’evento e delle attività – si pone l’obiettivo di diventare focus permanente sul mondo del lavoro e sulle politiche di reclutamento nell’era dei social media. Colloqui, workshop, incontri, approfondimenti, laboratori, appuntamenti professionali, ma anche presentazioni di start up e idee imprenditoriali innovative. Proponendosi come supporto – e non come alternativa – ai canali istituzionali a cui abitualmente si rivolgono i giovani in attesa di occupazione, l’Università di Foggia per due giorni (le attività si concentreranno nei giorni 16 e 17 maggio) metterà uno di fronte all’altro chi cerca e chi sta cercando, chi si candida e chi invece sta offrendo una candidatura. Oltre 1.000 le registrazioni (che potrebbero anche essere delle potenziali candidature) già pervenute attraverso il sito www.jobunifg.it, mentre ai workshop e ai laboratori inseriti nel programma al momento risultano oltre 730 iscrizioni. Nel padiglione anteriore della Fiera di Foggia (struttura n. 69) ci sarà posto per Regione Puglia e A.R.T.I.; le 5 Università e i 6 I.T.S. del territorio regionale; enti e associazioni datoriali che hanno collaborato all’organizzazione dell’evento; quindi la zona food (affidata alle cure del popolare chef Peppe Zullo); la zona eventi (300 posti a sedere, platea che giovedì 17 maggio alle 17,00 ospiterà la premiazione del concorso #studioinpugliaperché); tre sale laboratorio adibite ai workshop; e la postazione di Radio Nova Ions 97 (radio ufficiale del Salone, che trasmetterà in diretta interviste, impressioni e curiosità dagli stand delle aziende e dal padiglione istituzionale). Nel padiglione adiacente, invece, ci sarà posto per 16 isole (ciascuna da 4 postazioni), al cui interno saranno ospitate le 60 aziende che hanno aderito al Salone rispondendo da ogni parte d’Italia.
L’inaugurazione martedì 15 maggio, ore 16,30 / Il 16 maggio l’omaggio a Luigia Campanaro.
Alla cerimonia di inaugurazione interverranno il Governatore della Regione Puglia, dott. Michele Emiliano; l’assessore al Bilancio e alle Politiche giovanili, avv. Raffaele Piemontese; e l’assessore al Lavoro e alla Formazione, prof. Sebastiano Leo; oltre naturalmente al Rettore dell’Università di Foggia, prof. Maurizio Ricci. Previsti, inoltre, brevi interventi da parte dei rappresentanti degli Enti pubblici e delle associazioni datoriali che hanno collaborato, a vario titolo, all’organizzazione di questa prima edizione del SLC: Comune e Provincia di Foggia, Camera di Commercio, Confindustria, Confcommercio, Consiglio degli Studenti dell’Università di Foggia. L’inaugurazione è fissata alle 16,30 di martedì 15 maggio, nella sala eventi all’allestita nel padiglione nuovo della Fiera di Foggia. Il giorno dopo, mercoledì 16 maggio alle 18, l’atteso omaggio del Dipartimento di Giurisprudenza all’ex studentessa UniFg dott.ssa Luigia Campanaro, investita e uccisa in via Gramsci (dove ha sede Palazzo Ateneo) il 20 novembre 2016. Per l’occasione sarà assegnato il premio alla miglior tesi di laurea in “Consulente del lavoro ed Esperto in relazioni industriali” discussa tra febbraio 2017 e aprile 2018: il riconoscimento consiste in una borsa di studio, del valore di 1.500 euro, messa a disposizione da San Paolo Invest / Private Banker.
Salone Off / Bruno Santori e il Festival di Sanremo in chiave jazz / Finale con la pizzica degli Alla Bua (cortile di Economia).
Previsti anche due eventi Off, che si terranno in luoghi diversi da quelli in cui si consumerà la parte più importante dell’evento. «Abbiamo voluto delocalizzare il Salone – spiega la dott.ssa Rita Saraò, ideatrice del Salone – per coinvolgere anche città e territorio. Il Salone non è un evento di massa, perché esclusivamente dedicato a chi offre e a chi cerca lavoro. Ma era importante proporre anche una visione “altra” della città, soprattutto agli ospiti che arrivano da altre regioni, in alcuni casi anche molto lontane dalla nostra. Abbiamo scelto due eventi che ci sono parsi all’altezza delle aspettative e soprattutto delle circostanze, una serata molto raffinata e una grande festa popolare». Il primo in programma martedì 15 maggio, come appendice alla cerimonia d’inaugurazione, con ingresso alle 20,30 e sipario alle 21 (Teatro Giordano, piazza Battisti - Foggia): si tratta del concerto inaugurale del Salone del Lavoro e della Creatività tenuto dalla Bruno Santori Band, che proporrà al pubblico – composto perlopiù da autorità e dagli ospiti delle aziende presenti al Salone: accesso su invito dell’Università di Foggia – il suo ormai apprezzato repertorio tratto dal disco Jazz&Remo, ovvero i più popolari successi del Festival di Sanremo rivisitati e arrangiati in chiave jazz. Il secondo in programma giovedì 17 maggio alle 21,00 (giardino del Dipartimento di Economia dell’Università di Foggia, via Caggese - Foggia): festa popolare di fine SLC con la formazione salentina degli Alla Bua, che porteranno in scena la contagiosa e coinvolgente pizzica che, anche grazie a questa formazione, è stata esportata in tutto il mondo (prima di Foggia, gli Alla Bua si esibiranno a Hong Kong).
“Presa Diretta” (Rai Tre), reportage sul lavoro dal Salone del Lavoro.
La trasmissione “Presa Diretta” (Rai Tre), condotta dal giornalista Riccardo Iacona, sarà ospite al Salone del Lavoro e della Creatività per l’intera giornata di mercoledì 16 maggio. La giornalista Roberta Ferrari e una troupe di tecnici, realizzeranno un reportage sulle nuove frontiere del recruiting e sul tentativo dell’Università di Foggia di riportare, al centro dei destini degli studenti, la parola “lavoro”.


Davide Grittani

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

comunesanseveroDomani mattina sabato 12 maggio la conferenza aperta per illustrare il finanziamento di 3 milioni di euro per la realizzazione di 20 alloggi di edilizia residenziale pubblica.


Si ricorda che domani mattina, sabato 12 maggio 2018, alle ore 11,00, si terrà la conferenza di presentazione (presso la Sala Raffaele Recca al primo piano di Palazzo Celestini – Residenza Municipale) per illustrare l’importante finanziamento regionale di oltre tre milioni di euro, per l’esattezza € 3.083.600,00, per la realizzazione di n. 20 alloggi di E.R.P. (Edilizia Residenziale Pubblica ad opera dell’A.R.C.A. Agenzia Regionale per la Casa e l’Abitare (già I.A.C.P., Istituto Autonomo Case Popolari).
Gli alloggi saranno ubicati in Via Giovanni Guareschi e Via Mario Carli.
All’incontro, che sarà moderato dal Portavoce dell’Ente dott. Michele Princigallo, parteciperanno: il Sindaco Francesco Miglio, il Vice Sindaco Francesco Sderlenga, l’Assessore Regionale alle Politiche Abitative dott. Alfonso Pisicchio, l’Assessore Comunale all’Urbanistica ing. Luigi Montorio, l’Assessore Comunale alle Politiche Abitative avv. Simona Venditti, l’avv. Donato Pascarella Amministratore Unico dell’Agenzia Regionale per la Casa e l’Abitare – A.R.C.A. di Capitanata.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

disabilePalazzo Celestini ha ospitato il progetto “Rinforzo delle autonomie” con i ragazzi diversamente abili dell’I.C. Zannotti – Fraccacreta.

Nella giornata di martedì 8 maggio 2018, su iniziativa degli Assessorati alle Politiche Sociali ed alla Pubblica Istruzione, seguiti dall’Assessore avv. Simona Venditti, gli uffici comunali hanno ospitato il progetto sperimentale didattico “Rinforzo delle autonomie” dedicato ai ragazzi diversamente abili dell’Istituto Comprensivo Statale “Zannotti – Fraccacreta” di San Severo.
Il progetto è consistito in un laboratorio formativo durante il quale gli studenti della scuola secondaria di I grado, accompagnati dai propri Docenti e dal personale degli assessorati, hanno partecipato ad una visita guidata agli archivi anagrafici comunali; i ragazzi hanno potuto visionare atti e simulare la procedura di richiesta di documentazione anagrafica con il supporto del personale organico di competenza.
“L’Amministrazione Comunale – dichiara l’Assessore Venditti - nel perseguimento di finalità mirate ad incentivare la promozione di attività che sostengano e sviluppino il miglioramento della qualità della vita dei soggetti appartenenti alla Comunità locale e contribuiscano alla crescita della Società Civile, ha inteso promuovere il progetto didattico proposto dal Dirigente scolastico dott.ssa Lucia Gaeta. Nella consapevolezza che favorire programmi inclusivi di valenza sociale destinati a giovani con disabilità psico-fisiche rappresenti un valido sostegno al fine di favorirne l’integrazione, quest’amministrazione e quest’assessorato si prefiggono costantemente di rappresentare strumenti efficaci di solidarietà che siano in grado di guardare con attenzione i più giovani aiutandoli nel passaggio all’età matura”.
L’Amministrazione Comunale ha ringraziato la preziosa collaborazione della docente prof.ssa Giovanna De Stefano, referente del progetto di inclusione, e dell’educatrice dott.ssa Caterina Peluso Cassese.


Il Portavoce
Michele Princigallo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)