Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 125 visitatori e nessun utente online

Politica

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

forza italiaTUTTA LA VERITÀ SULLA SISTEMAZIONE DELLA PIAZZA CARLO D’ANGIÒ:
È DOVEROSO “DARE A CESARE QUEL CHE È DI CESARE”
I cittadini hanno diritto a un’informazione completa e corretta. Per questa ragione, i Movimenti politici “Forza Italia” e “Verso il Futuro” avvertono il dovere di ricostruire tutta la vicenda del progetto di sistemazione della Piazza Carlo d’Angiò.
Il 6 novembre 2014, il Sindaco Antonio di Iasio chiedeva al Parco Nazionale del Gargano un finanziamento straordinario per la riqualificazione della Piazza Carlo d’Angiò, ricadente nella Buffer zone, in seguito al riconoscimento del Santuario dell’Arcangelo quale Patrimonio dell’Umanità.
In data 17 marzo 2015, l’Ente Parco trasmetteva al Comune la Deliberazione Presidenziale n. 8 del 16 marzo 2015 con la quale veniva accolta la richiesta di un finanziamento straordinario per la sistemazione della Piazza Carlo d’Angiò, presentata dal Sindaco di Iasio.
Il 20 marzo 2015, con propria Deliberazione n. 41, la Giunta Comunale del Sindaco di Iasio accettava il finanziamento di 850 mila euro, autorizzando il Parco Nazionale del Gargano ad intraprendere tutte le azioni necessarie per la realizzazione dell’intervento.
Il 28 maggio 2015, il Consiglio Direttivo del Parco Nazionale ratificava la Deliberazione Presidenziale n. 8/2015.
Il 7 luglio 2015, l’Ente Parco approvava il progetto preliminare di riqualificazione della Piazza Carlo d’Angiò.
Il 9 aprile del 2018, l’Ente Parco richiedeva al Comune “l’individuazione esatta e messa a disposizione delle aree interessate all’intervento di sistemazione e riqualificazione della Piazza Carlo d’Angiò”.
Il 13 aprile 2018, con propria Deliberazione n. 57, la Giunta Comunale metteva a disposizione dell’Ente Parco le aree richieste, compresi i locali adibiti a bagni pubblici e la scalinata di collegamento alla Via Rago.
Il 1° giugno 2018, il Parco Nazionale incaricava l’arch. Pasquale Emanuele Bisceglie di redigere la progettazione definitiva dell’intervento di sistemazione di Piazza Carlo d’Angiò.
Il 24 gennaio 2019, l’Ente Parco approvava il progetto definitivo presentato dall’arch. Pasquale Emanuele Bisceglie in data 17 dicembre 2018.
Il 12 settembre 2019, la Sovrintendenza di Bari esprimeva il parere favorevole sul progetto predisposto dal Parco Nazionale del Gargano.
Il 20 dicembre 2019, l’Ente Parco conferiva all’arch. Pasquale Emanuele Bisceglie l’incarico di redigere il progetto esecutivo dell’opera per attivare, successivamente alla sua approvazione, la procedura di gara per l’affidamento dei lavori.
QUESTO È L’ATTUALE STATO DELL’ARTE! Quando, nei prossimi mesi, i lavori saranno eseguiti, la nostra Città avrà raggiunto uno straordinario obiettivo di riqualificazione dell’area circostante il Santuario dell’Arcangelo.
Abbiamo ricostruito l’intera vicenda per “DARE A CESARE QUEL CHE E’ DI CESARE”. E IN QUESTO CASO “CESARE” SONO IL PRESIDENTE DEL PARCO PROTEMPORE E IL SINDACO ANTONIO DI IASIO!

Forza Italia e Verso il Futuro Monte Sant’Angelo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)


sindaco43 anni, laureato in Economia Aziendale, sarà sostenuto da “Noi Comunità”
“Questo paese può e deve diventare un modello positivo per tutta la provincia”

MATTINATA E’ Michele Bisceglia il primo candidato sindaco ufficiale delle prossime elezioni comunali di Mattinata. Una laurea in Economia Aziendale conseguita a Torino, tanta esperienza come manager e 43 anni compiuti da poco, Michele Bisceglia è un imprenditore col segno distintivo dell’innovazione. Mattinatese doc, molti lo conoscono come direttore commerciale delle Gelaterie Gabrielino. Sposato da 10 anni, padre di tre splendidi bambini, ha deciso di accettare la candidatura a coronamento di un percorso che lo ha visto protagonista di numerose iniziative, soprattutto quelle improntate all’attivismo nell’antimafia sociale assieme a un gruppo di cittadini che ha animato tavoli tematici, eventi e incontri culturali e di confronto su questioni come la legalità, lo sviluppo, l’innovazione e l’impresa.
“Mattinata può e deve diventare un modello positivo”, esordisce il neo-candidato sindaco. “Solo e soltanto in questo modo, potremo ambire a cambiare completamente scenario in proiezione di quel futuro che la nostra comunità merita ”, aggiunge Bisceglia.
“Io e le persone che affronteranno con me questa sfida abbiamo le idee molto chiare e vogliamo svilupparle, approfondirle e condividerle con tutti i mattinatesi di buona volontà, tutte quelle persone che aspettano da anni la possibilità di far valere i propri valori, la propria esperienza e le proprie idee all’interno di un progetto che trasformi in sviluppo le migliori potenzialità di Mattinata”, spiega il candidato sindaco. “Dobbiamo evolvere e diventare altro. Occorre ritrovare appieno il senso e la concretezza del concetto di Comunità: partecipazione, collaborazione, apertura al confronto con i cittadini, fiducia. Sono questi gli elementi che servono per lavorare insieme alla creazione di nuove opportunità di sviluppo sociale, culturale ed economico, senza dimenticare mai chi è più in difficoltà”, dichiara il candidato sindaco di Noi Comunità. “Sono e siamo abituati a lavorare in squadra, valorizzando il confronto, l’apertura, l’apporto di idee, l’impegno e le competenze, mettendo al centro le persone e il bene comune. Mattinata merita di sbocciare con tutta la bellezza e la forza di cui è capace la nostra terra quando libera le sue migliori energie. A ‘parlare’ per noi è la storia personale e l’impegno profuso da ognuno in questi anni in favore di un ritrovato senso di Comunità, occupandoci di questioni concrete e di prospettiva”.
“Noi ci siamo, alla luce del sole e con parole e obiettivi chiari. Il comitato elettorale è aperto. Siamo pronti a confrontarci con tutti, e a breve lanceremo otto forum tematici dedicati a ogni ambito della vita di comunità consapevoli della bontà del nostro progetto, di come possa contare su gambe e schiene salde e dritte, su teste pensanti e persone autonome che sono determinate ad aprire una stagione nuova”, ha concluso Michele Bisceglia.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

forza italiaATTIVITÀ PRODUTTIVE, CHE FINE HA FATTO IL PROTOCOLLO D’INTESA TRA IL COMUNE E L'ASL/FG?
Alla fine del mese di luglio del 2019 il Direttore Generale dell'ASL di Foggia e il Sindaco di Monte Sant’Angelo sottoscrissero un Protocollo d'intesa per “la definizione di nuove norme per l'insediamento delle attività produttive e commerciali e per la salvaguardia di quelle esistenti all'interno del Centro Storico di Monte Sant’Angelo”.
Nel rispetto delle normative vigenti in materia igienico-sanitaria, il Protocollo consente il mantenimento e l'apertura di nuove attività tenendo conto delle peculiarità architettoniche della zona storica del nostro centro urbano.
Trattandosi di norme regolamentari, è scontato che il contenuto del Protocollo d’intesa deve essere deliberato dal Consiglio Comunale per diventare efficace e mettere gli operatori locali nella condizione di dare vita ai propri programmi di investimento.
Da quel giorno sono trascorsi 12 mesi, ma l'argomento non è stato ancora portato all'esame del Consiglio Comunale.
La Commissione Consiliare competente ha espresso il suo parere da molto tempo.
Cosa aspettano il Sindaco d’Arienzo e l’Assessore alle Attività Produttive, Generoso Rignanese, a sollecitare il Tecnico incaricato a presentare la proposta di adeguamento delle norme tecniche del PIANO URBANISTICO GENERALE (PUG)?
Intanto gli operatori economici sono in attesa: alcuni di loro sono così delusi che non hanno neanche più le forze per reagire e protestare.
Pertanto, “VERSO IL FUTURO” e “FORZA ITALIA” sollecitano l'Amministrazione Comunale ad assumere ogni iniziativa utile a sbloccare questa situazione di stallo che dura da un anno.

Forza Italia e Verso il Futuro Monte Sant’Angelo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)


logoPDDichiarazione del consigliere comunale Francesco De Vito

La riduzione delle attività per bambini, causata dall'emergenza Covid-19, rende ancora più indispensabili i parchi giochi: luoghi sicuri e attrezzati adeguatamente per consentire ai più piccoli ed ai loro genitori e nonni di trascorrere qualche ora serenamente.
Per questo motivo ho accolto e rilanciato, con un'interrogazione protocollata stamattina, l'istanza del comitato spontaneo "Cittadini per i parchi giochi" che chiede la riqualificazione degli spazi ludici esistenti e l'incremento degli stessi.
A partire dal rione Candelaro, dove potrebbe essere realizzato all'interno del Parco Iconavatere, e senza dimenticare, come troppo spesso accade all'Amministrazione Landella, le borgate rurali, con particolare attenzione a Borgo Incoronata che nei fine settimana è affollata dai gitanti che si recano in visita al Santuario della Madonna o che passeggiano nel bosco.
Le richieste dei cittadini, di cui mi sono fatto portavoce, sono più che legittime, sensate e non difficilmente realizzabili. Attendiamo la risposta dell'Amministrazione comunale.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

forza italiaI LAVORATORI CO.CO.CO. SONO ANCORA DISOCCUPATI. NON È GIUSTO LASCIARE TANTE FAMIGLIE SENZA REDDITO.
Siamo arrivati ormai alla fine di giugno. Sono trascorsi sei mesi da quando è stato interrotto il rapporto di lavoro degli 11 lavoratori Co.Co.Co. con il Comune di Monte Sant’Angelo.
In tutti questi mesi la città è rimasta priva del servizio di manutenzione, mentre tante famiglie hanno vissuto senza reddito, nell'attesa snervante di una soluzione che l'Amministrazione Comunale non propone ancora al Consiglio Comunale.
Per qualcuno dei Co.Co.Co. la sistemazione è stata trovata: FORZA ITALIA e VERSO IL FUTURO ritengono che la stessa volontà, lo stesso impegno, bisogna mettere per stabilizzare tutti gli altri!
Le norme in vigore dicono chiaramente che il Comune può procedere alla loro stabilizzazione. Nella stessa direzione sembra che si sia espressa l’Associazione Nazionale dei Comuni (ANCI), che è stata interpellata dalla Giunta Comunale.
È ORA CHE CIASCUN GRUPPO CONSILIARE E CIASCUNA FORZA POLITICA SI ASSUMANO LE PROPRIE RESPONSABILITÀ!
Non è etico “usare due pesi e due misure”. Non è accettabile fare attendere ancora nell’ansia e nelle difficoltà economiche i lavoratori e le loro famiglie!
I Movimenti Politici “VERSO IL FUTURO” e “FORZA ITALIA”, ritenendo che i lavoratori Co.Co.Co. abbiano diritto alla stabilizzazione, invitano il Presidente Vergura a convocare il Consiglio Comunale e il Sindaco d’Arienzo a predisporre gli atti per assicurare una sistemazione definitiva a questi lavoratori: se ne avvantaggerà anche la Città, in quanto tornerà ad avere un servizio di manutenzione che la serenità dei lavoratori potrà concorrere a rendere più tempestivo e più efficace.

Forza Italia e Verso il Futuro Monte Sant’Angelo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)