Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 277 visitatori e nessun utente online

Politica

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

Lega

L’atteggiamento e la posizione politica tenuta in questi giorni dai consiglieri comunali di Foggia Massimiliano Di Fonso, Alfonso Fiore e Liliana Iadarola non rispetta i principi ed i valori della Lega e non rappresenta la visione condivisa nel partito. Per queste ragioni i tre consiglieri comunali da questo momento non sono più legittimati a parlare e a rappresentare la Lega nel consiglio comunale di Foggia, dove il gruppo sarà costituito da due consiglieri: Concetta Soragnese e Salvatore De Martino che sarà anche il nuovo Capogruppo.

Tanto dichiarano Luigi D’Eramo e Giovanni Riviello Segretario e Vice Segretario Regionale della Lega Salvini Premier Puglia.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

forza italiaL’AMMINISTRAZIONE CHIEDA ALLE POSTE DI TENERE APERTO L’UFFICO DI VIA GARIBALDI PER L’INTERA SETTIMANA
Nei giorni scorsi ci è stata segnalata la chiusura, dal giovedì al sabato, dell’Ufficio postale di via Garibaldi, situazione che provoca disservizi e disagi non solo alla popolazione residente ma anche ai turisti presenti in città. Infatti, è capitato che alcuni cittadini, recandosi in Posta con la certezza di poter spedire un pacco, anche di grosse dimensioni, hanno dovuto fare i conti con una scomoda realtà: l’ufficio era chiuso perché giovedì. Inoltre, si è verificato che diversi turisti, che avrebbero voluto prelevare denaro con carta postepay, non trovando uno sportello automatico nei paraggi (il più vicino è quello di via Manfredi), hanno pensato bene di far ricorso allo sportello continuo dell’ufficio di via Garibaldi, ma per loro sventura lo hanno trovato chiuso perché venerdì.
Ebbene, anche questo è offrire servizi ai turisti e fare in modo che restino o ritornino.
Monte è una città UNESCO, meta di turisti da ogni dove, ai quali dobbiamo ospitalità, disponibilità e servizi; solo così questi ritorneranno o ringrazieranno facendo pubblicità gratuita.
FORZA ITALIA chiede all’Amministrazione Comunale di intervenire sui vertici provinciali di Poste Italiane per consentire l’apertura dell’ufficio postale di via Garibaldi per sei giorni a settimana e non solo per tre.

Forza Italia Monte Sant’Angelo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

forza italiaIL COMUNE UTILIZZI IN LAVORI DI PUBBLICA UTILITÀ I PERCETTORI DI REDDITO DI CITTADINANZA
Il 25 luglio scorso l’INPS ha pubblicato l’Osservatorio sul Reddito di Cittadinanza, documento dal quale si evince che a Monte Sant’Angelo sono 287 le persone che percepiscono il Reddito di Cittadinanza (RdC)! È chiaro che un dato del genere deve preoccupare perché denota che, se consideriamo una media di tre persone per nucleo familiare, allora in situazione critica sono certamente circa 850 cittadini!
Percepire un sostegno economico favorisce una migliore coesione sociale, una tranquillità familiare che, se anche temporanea, sicuramente fa bene a tutti.
Come noto, i percettori di Reddito di Cittadinanza nei prossimi mesi, appena i Navigator saranno attivi nel loro incarico, dovranno effettuare colloqui e rendersi disponibili ad accettare le offerte di lavoro che il mercato presenterà.
Nell’attesa che i percettori di questa forma di sostengo economico ricevano offerte di lavoro, chiediamo all’Amministrazione Comunale, qualora non abbia già provveduto, di avviare con l’INPS tutte le procedure per utilizzarli in lavori di interesse collettivo, di pubblica utilità, come sfalcio erba, pulizie di aree pubbliche, piccola manutenzione, pulizia straordinaria strade pubbliche, pulizia e custodia di immobili pubblici ecc., con la precisazione che ciò non creerà alcun vincolo tra il Comune e i percettori di RdC per assunzione o stabilizzazione presso il Comune.
Conoscendo la grande dignità dei cittadini montanari, siamo certi che questa proposta sarà da loro condivisa perché finalmente avrebbero l’occasione di mettersi a disposizione della propria città.

Forza ItaliaMonte Sant’Angelo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

CataneoATTI VANDALICI CONSIGLIERI A FOGGIA: DENUNCIARE e FAR ATTUARE SUBITO “STRADE SICURE”!
L’ex consigliere comunale e provinciale di Foggia sollecita l’adozione di misure richieste ma mai attuate.

Foggia, 09 agosto 2019. “Ho appreso dai media della notizia relativa agli atti vandalici ai due consiglieri del Comune di Foggia Citro e Fatigato, ai quali esprimo la mia piena e incondizionata solidarietà umana e politica per ciò che gli è accaduto nei giorni scorsi - afferma l’ex consigliere comunale e provinciale di Foggia Pasquale Cataneo - accadimenti entrambi gravi e da condannare, non solo per gli atti in sé ma perché fa innalzare il clima di tensione che si è registrato, dopo l’avvio per così dire movimentato della nuova consiliatura, nell’ambito della rappresentanza politica locale ed anche perché ha degli innegabili effetti negativi, prioritariamente, nella vita dei consiglieri e delle loro famiglie ma anche, di riflesso, della Comunità cittadina foggiana”.
Il già consigliere foggiano è stato, nell’ambito del pregresso Consiglio comunale, anche molto attivo sul versante dell’attività consiliare sui temi della Sicurezza e dell’Ordine Pubblico. Suo, tra gli altri, un emendamento alla mozione allegata alla delibera n. 207/2014 che, accolto all’unanimità, prevedeva l’impegno del Sindaco e della Giunta a realizzare una mappatura, nel rispetto della privacy, degli impianti di videosorveglianza dei locali pubblici, per agevolare una maggiore rapidità nelle azioni di contrasto e repressione delle Forze di Polizia, ed un ordine del giorno: “Strade Sicure” approvato ad ampissima maggioranza, con un solo astenuto, con Delibera n. 54 del Consiglio comunale di Foggia nella seduta del 20 luglio 2017. Con tale atto amministrativo I’Assise cittadina riteneva indispensabile ed urgente richiedere, agli Enti governativi competenti, l’inclusione della Città di Foggia, al pari di quanto accade da anni a Bari e Taranto, nell’elenco delle comunità comunali dove è presente ed attiva l’operazione “Strade Sicure” che vede la presenza dei militari dell’Esercito in collaborazione con le Forze dell’ordine. Su questi ed altri similari indirizzi dati dal Consiglio comunale precedente non è dato sapere quali sono stati i passi effettuati dall’attuale Amministrazione comunale che agisce in continuità politica e gestionale con quella precedente.
“Comprendo lo stato nel quale si trova sia il neo consigliere Fatigato, che ha da poco iniziato l’esperienza amministrativa, sia il mio ex collega Citro; ad entrambi rivolgo, sommessamente, il suggerimento di affidarsi alle Forze dell’ordine ed alla Magistratura perché, a Foggia come altrove, è l’unica strada da percorrere. Tale affermazione mi permetto di esprimerla – sottolinea il politico foggiano-, non da “sapùte” ma da “patùte” in quanto, in circa cinque anni di attività politica, ho dovuto “accumulare” ben 10 accadimenti delittuosi tutti denunciati alla Magistratura: dai reati contro il patrimonio personale, tra cui il furto e il successivo incendio di una autovettura, a quelli verso la persona. Ciò nonostante, lo affermo senza enfasi ma con fermezza, non bisogna farsi intimidire o arretrare, ma andare avanti nell’azione amministrativa alla quale ci si è proposti e per la quale si è stati eletti nella rappresentanza degli interessi dell’intera Comunità foggiana, che ha il diritto/dovere di schierarsi esplicitamente contro tali atti. La risposta e l’attenzione del sig. Prefetto e delle Forze dell’Ordine è stata immediata e adeguata a fronteggiare anche questi ultimi atti. Mi auguro che a breve – conclude Cataneo – anche tutte le forze politiche, siano coese a far andar avanti le richieste già fatte a suo tempo come l’impiego dei militari, per contrastare efficacemente questa barbarie che ha visto anche nei giorni scorsi la “gambizzazione” di un giovane nel quartiere Ferrovia come ultimo avvenimento, in ordine di tempo, verificatosi in tale degradata zona cittadina, insieme ad altri contemporanei episodi di “bullismo” che sembrano meno gravi ma che sono, invece, sintomo emergente di un profondo degrado educativo e sociale nella nostra Comunità!”.

Pasquale Cataneo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)


logoPDDichiarazione del capogruppo Pasquale Dell'Aquila

Nuova seduta del Consiglio comunale e nuovo, avvilente teatrino del centrodestra sempre più litigioso e inconcludente.
I consiglieri comunali della Lega non hanno risposto all'appello iniziale ed è toccato ai gruppi di minoranza assumere la responsabilità istituzionale di garantire lo svolgimento dell'assemblea, convocata per la composizione delle commissione consiliari.
Poco dopo l'inizio della seduta, però, il partito di Salvini ha deciso di partecipare al Consiglio giusto il tempo di modificare le indicazioni.
Per cui è toccato ancora una volta alla minoranza il compito di garantire lo svolgimento della seduta e della procedura di completamento degli organismi consiliari, necessaria alla piena funzionalità dell'istituzione.
L'arroganza politica, però, non appartiene solo ai salviniani, giacché il resto del centrodestra ha imposto al Consiglio il voto segreto sui componenti delle Commissioni consiliari, smentendo palesemente il regolamento dello stesso Consiglio comunale.
Arroganza a cui abbiamo risposto abbandonando l'Aula come forma estrema di protesta nei confronti di chi continua a ritenere le istituzioni una proprietà privata e non un bene comune.
A partire dal presidente del Consiglio comunale che alla prima prova dei fatti è venuto meno al proprio compito di garante dell'Assemblea e della minoranza.
Ora che gli organismi consiliari sono composti, non per merito della maggioranza di centrodestra e del sindaco Landella, e si può iniziare a lavorare per la città è bene che sia chiaro a chi governa che il Partito Democratico non offrirà alcun sostegno, diretto o indiretto, e svolgerà un'opposizione rigorosa e coerente. Tradotto: Landella si procuri i voti necessari ad approvare il riequilibrio di bilancio alla prossima seduta; altrimenti si prepari a lasciare l'ufficio del sindaco.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)