Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 262 visitatori e nessun utente online

Medicina e salute

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

cacoa beansChe sia buono e amato da piccoli e grandi, è sotto gli occhi di tutti, che faccia bene alla salute, lo sta attestando negli ultimi tempi la scienza. Parliamo del cioccolato e dunque del suo ingrediente principale, il cacao. Negli ultimi anni le ricerche in merito sono state diverse. Solo in ultimo, un team di scienziati australiani ha spiegato che il consumo continuo di cioccolato potrebbe ridurre nelle persone a rischio cardiovascolare il sopraggiungere di infarti ed ictus.

Un filone in divenire che si unisce agli studi già fatti nei tempi scorsi sui benefici del cacao che risulta avere effetti positivi sulla pressione sanguigna, sul colesterolo e sulle arterie. I risultati non sono ancora stati snocciolati del tutto ma pare che l'azione antiossidante dei flavonoidi presenti nel cacao permetta la constatazione di questi benefici, ancora più efficaci degli integratori.

Questo ovviamente non autorizza a fare un uso spropositato e abbondante del cacao. Come gli esperti ricordano 100 grammi di cioccolato introducono nell’organismo anche 33 grammi di grassi e 500 calorie che per la salute, del cuore soprattutto, non sono affatto benefici. Un consumo costante è consentito ma in piccole dosi, di 10 o 20 grammi al giorno, scegliendo sempre la migliore qualità di cacao per garantire all’organismo la possibilità di assorbire tutti i nutrienti nella loro forma originaria.

Quale acquistare allora? La materia prima che non subisce trattamenti, ovvero le fave di cacao che non arrivano da una produzione industriale ma da agricoltura biologica certificata come quelli proposti da CiboCrudo, coltivate direttamente nelle foreste del Perù, l'eccellenza della varietà di cacao criollo, la più rara e pregiata al mondo.

Queste sono essiccate a basse temperature e per questo ricche di tutte le preziose proprietà della pianta, arricchite dai profumi naturali del cacao 100%. Il cacao crudo, come quello proposto, è vegano e privo di tossine e additivi per un'intensità di gusto, oltre che di benessere, che non ha paragoni.

Come e quando assumere le fave di cacao crude? Si possono mangiare, senza esagerazioni ed in piccole dosi come anticipato, in associazione a muesli o porridge, spolverandole nello yogurt, o sgranocchiarle da sole come dolce spuntino per assaporarne tutto il gusto delicato, leggermente acidulo. Sono perfette, inoltre, per realizzare molti tipi di dolci, da quelli più tradizionali fino a quelli di tipo raw, molto deliziosi.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

Demenza negli anzianiLa carenza di folato è collegata ad un maggior rischio di demenza nella popolazione anziana. Ad affermarlo è uno studio condotto da Anat Rotstein, ricercatore del dipartimento di psichiatria della Icahn School of Medicine a Mount Sinai, New York. La ricerca ha coinvolto 27.188 persone nella fascia di età compresa tra i 60 ed i 75 anni, senza segni di demenza nei dieci anni precedenti. I risultati della ricerca, che sono stati pubblicati sulla rivista  Evidence Based Mental Health, parlano di un aumento della probabilità di demenza pari al 68% e, con il termine "demenza", fanno riferimento ad un declino delle facoltà mentali in grado di influenzare la quotidianità dell'anziano. Questo studio rende chiaro come soddisfare il fabbisogno giornaliero di folato, che è pari a 200 μg, sia molto importante, in modo particolare per gli anziani. Garantire al proprio organismo la giusta quantità di folato è sempre possibile, sia attraverso un'alimentazione bilanciata, sia, quando necessario, con i giusti integratori alimentari.

Tutto sul folato: cos'è, in cosa consiste, quali benefici apporta e in quali alimenti si può trovare, si può scoprire sul sito di VitaVi, la startup italiana che sta diventando sempre più un riferimento nel settore degli integratori alimentari. Sia i focus sugli ingredienti, sia il magazine, ricco di approfondimenti su tematiche di bellezza e salute, sono fonti affidabili per un'informazione qualificata. 

È davvero importante conoscere a fondo il folato, in quanto nutriente necessario, non solo per la salute dell'anziano, come dimostra la ricerca citata, ma per tutta la popolazione, in particolar modo per le donne alle prime settimane di gravidanza. Quando si parla di Folato, ci si riferisce alla vitamina B9 allo stato naturale, distinguendolo dall'acido folico che, invece, è la forma sintetica della stessa vitamina. Il folato risulta essere la forma di vitamina B9 più facilmente assimilabile dal corpo e, dunque, quella in grado di apportare all'organismo tutti i suoi benefici, in modo completo e rapido. I benefici del folato comprendono la funzionalità del sistema muscolare, il rafforzamento del sistema immunitario, la riduzione della stanchezza ed il supporto all'emopoiesi, ovvero il processo di produzione delle cellule del sangue. Grazie a comportamenti corretti e mirati a tavola è possibile fare scorta di folato, sia attraverso alimenti che lo contengono in modo naturale, come il lievito, i cavoletti di Bruxelles, le verdure a foglia verde, il fegato di bovino, sia attraverso i cibi addizionati di acido folico, come, ad esempio, i cereali ed i cereali integrali.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

dentista 003Recarsi regolarmente dal dentista è un'abitudine che tutti dovremmo avere. L'ideale è una visita almeno ogni sei mesi, ma se si soffre di particolari disturbi è consigliabile aumentare la frequenza.

Perchè un appuntamento dal dentista è tanto importante?

Una visita da un buon dentista consente di individuare carie, tartaro, placca o carenze vitaminiche. Permette anche di monitorare lo stato di salute delle gengive e di riconoscere ed eliminare cattive abitudini, come digrignare i denti o mangiare le unghie. Anche per i bambini è fondamentale e una prima visita è consigliata già in età precoce, intorno ai sei mesi. In questo modo sarà possibile comprendere tempestivamente in che modo i denti stanno crescendo, per poter intervenire in caso di anomalie.

Purtroppo però, molte persone sono impossibilitate a frequentare regolarmente il dentista, perchè spesso le spese da affrontare sono esose. Secondo delle ricerche Istat, quasi il 42% degli italiani non riesce a sostenere una spesa inaspettata di €800,00.

Cliniche low cost di alta qualità: è possibile?

Esistono cliniche dentali low cost che offrono servizi di qualità eccellente ma a prezzi molto contenuti. Come è possibile? Attuando delle scelte specifiche e intelligenti. Questi professionisti, infatti, sono spesso clienti di fornitori che offrono sconti importanti, per via della precisione e della collaborazione nel rapporto. Inoltre la gestione della clinica è svolta sapientemente e strategicamente, attraverso accortezze e attenzioni nell'organizzazione del lavoro. Molte cliniche, infine, impiegano i guadagni ottenuti per migliorare i propri servizi.

In questo modo si può ottenere un rapporto qualità-prezzo ottimale, per garantire delle prestazioni professionali anche a chi dispone di un budget più basso. La disponibilità economica, infatti, non dovrebbe essere un impedimento alla cura di sé e della propria salute. É importante, però, accertarsi della competenza del proprio dentista, perchè non sempre cliniche low cost possono garantire la migliore qualità.

Come scegliere un dentista competente

Per potersi fidare pienamente di un dentista, è bene reperire il suo nome in rete e verificare che sia iscritto all'Ordine dei medici e degli odontoiatri, per essere certi della sua competenza e delle qualifiche di cui è in possesso.

É importante anche osservare la struttura nella quale verrete accolti: l'igiene e l'avanguardia sono fondamentali. Sia la sala d'aspetto sia lo studio devono essere puliti, confortevoli e idonei. Il kit che utilizza l'odontoiatra deve essere sterile e monouso e va essere aperto davanti al paziente; inoltre, il medico deve sempre indossare guanti monouso e mascherina.

Per quanto concerne l'informazione, il dentista deve esporre le sue intenzioni in modo chiaro e semplice, indicando anche i possibili rischi, e anche i preventivi devono essere scritti e precisi.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)