Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 199 visitatori e nessun utente online

Primo piano

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)


manfredoniall mare si tinge di rosso tra Manfredonia e Mattinata, ma è solo un'alga.
Dopo le segnalazioni ed i sopralluoghi effettuati, ieri, dalla capitaneria di porto, si è scoperto che ha colorare il mare di rosso è solo la presenza in zona di un'alga. Si tratta dello
 stesso fenomeno, accaduto un anno fa, il 10 aprile scorso, anche se con una presenza inferiore quando l'alga fece la sua presenza per la prima volta in zona.
Il personale specializzato della polizia ambientale ha prelevato diversi campioni dell'acqua di mare consegnandoli al personale dell’agenzia regionale per la prevenzione e la protezione dell’ambiente.
L'analisi di laboratorio ha evidenziato che si tratta di una fioritura massiva algale denominata noctiluca scintillans appartenente alla classe Dinoficee.

 

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

fastconfsal 

La Fast Confsal ha aderito all’iniziativa del progetto “Riuniti per Foggia” patrocinato dal Comune di Foggia per raccolta dei fondi da donare al Reparto di Terapia Intensiva degli OO.RR. di Foggia per affrontare al meglio l'emergenza Covid-19, attraverso la vendita delle magliette al costo di 5 euro , idea nata da operatori foggiani del settore pubblicitario e tipografico.
Iniziativa molto partecipata dai Lavoratori foggiani di Rfi Spa e del G.Fsi – spiega- il Segretario Regionale Fast Confsal Puglia Vincenzo CATANEO, progetto che ha visto l’adesione di tanti lavoratori ed ha prodotto il risultato nel tempo di 24 ore della vendita di circa n°170 magliette , si ringrazia tutti coloro che hanno promosso l’iniziativa nei posti di lavoro Paciello Antonio, Di Ponte Nando e Zichella Mario e soprattutto vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno aderito con empatia e spirito di solidarietà per l’intera Comunità della Provincia di Foggia, un grazie particolare per l’impegno profuso e futuro a tutto il Personale Sanitario del nosocomio di Foggia, “Ri…uniti per Foggia” insieme ce la possiamo fare.


Ufficio Stampa Fast Confsal Foggia

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

logoPD
Dichiarazione del segretario cittadino Davide Emanuele e dei consiglieri comunali Lino Dell'Aquila, Lia Azzarone, Franceso De Vito, Michele Norillo e Anna Rita Palmieri

È inammissibile che il sindaco di Foggia personalizzi la solidarietà dei foggiani nei confronti di chi si trova in difficoltà. È inammissibile che il sindaco di Foggia trasformi i pacchi alimentari in "piccoli doni" caritatevoli. È inammissibile che il sindaco di Foggia utilizzi un frangente così drammatico per polemizzare con altre istituzioni.
Eppure Franco Landella è stato capace di esprimere tutto ciò con la lettera che accompagna il pacco assemblato dal Banco Alimentare e consegnato dalle organizzazioni di volontariato che hanno partecipato alla raccolta.
È una vergogna che deve essere denunciata pubblicamente per tutelare i nostri concittadini più deboli, che Franco Landella vorrebbe trasformare in clienti ed elettori. Persone che hanno molta più dignità di quanto lui immagini; persone che meritano il rispetto che lui non ha mostrato; persone che sono titolari di diritti e non destinatari di concessioni paternalistiche.
L'unica verità è che l'Amministrazione comunale non ha saputo minimamente fronteggiare l'emergenza e organizzare la risposta alle necessità di chi più di altri subisce gli effetti della pandemia da Covid-19.
Non serve a nulla strillare nei video pubblicati su facebook; ancora meno è utile polemizzare con le altre istituzioni che a vantaggio di Foggia e dei foggiani hanno già stanziato fondi cospicui per l'emergenza alimentare - 1.142.277,50 euro del Governo nazionale e di 412.757,18 euro della Regione Puglia - e altre somme si apprestano a stanziare.
In simili frangenti, ciascun rappresentante istituzionale è chiamato a svolgere la propria funzione ed il proprio dovere con ancora più impegno e dedizione, e non per essere ringraziato o per guadagnare utilità politiche.
Landella impari da altri sindaci che operano costruendo reti di solidarietà e sostegno, che sono davvero al fianco dei cittadini con sensibilità ed empatia.
Più volte abbiamo chiesto di essere coinvolti attivamente nell'organizzazione delle azioni a sostegno di quanti sono in difficoltà e mai ci è stata data neanche una risposta.
Forse perché a noi non può fare "piccoli doni".

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

cgilRiprogrammato in modalità alternativa il servizio rivolto agli studenti svantaggiati della Capitanata
FP Cgil: “Grazie alla salvaguardia dei livelli occupazionali la garanzia di un servizio prezioso”

Foggia Sono 420 gli educatori professionali e gli assistenti alla comunicazione che, grazie all’iniziativa di FP Cgil Foggia, della Provincia di Foggia e della Cooperativa ALDIA, potranno continuare a dare assistenza e a fornire supporto anche in questo periodo agli alunni con handicap sensoriale (audiolesi) e con gravi disabilità psicofisiche frequentanti gli istituti scolastici di istruzione superiore di secondo grado per l’anno scolastico 2019-2020. “Si tratta di un grande risultato”, ha spiegato il segretario provinciale FP Cgil Foggia Angelo Ricucci e il segretario generale della stessa organizzazione Mario La Vecchia. “L’accordo che avevamo sollecitato e che è stato messo nero su bianco, infatti, da un lato permette di mantenere i livelli occupazionali, dall’altro garantisce agli utenti un servizio molto importante che sarà svolto in modalità alternativa fino al termine dell’anno scolastico, nel pieno rispetto di quanto previsto dai Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri per affrontare l’emergenza Coronavirus”. L’intesa, suggellata da una specifica Determina pubblicata dall’ente Provincia di Foggia, ha anche un altro importante merito, quello di evitare la cassa integrazione ai 420 educatori e assistenti alla comunicazione. La Cooperativa ALDIA, ditta appaltatrice del servizio di assistenza specialistica in favore degli alunni disabili frequentanti gli Istituti scolastici di competenza della Provincia di Foggia per l’anno scolastico 2019/2020, ha predisposto la proposta progettuale che mette in atto la riprogrammazione temporanea del servizio. “Il servizio, con le nuove modalità di erogazione a distanza, è già ripartito”, hanno reso noto i dirigenti FP Cgil Foggia. “Questo permetterà a molti studenti con handicap sensoriale e disabilità psicofisiche di dare continuità al proprio percorso scolastico, formativo e di apprendimento. Si tratta di un servizio che ha ricadute importanti su tutto il territorio provinciale. Ringraziamo il presidente della Provincia Nicola Gatta, i dirigenti e i responsabili degli uffici per essersi prontamente attivati. Questo periodo sarà importante anche per affinare e potenziare gli strumenti a disposizione per la didattica a distanza, tanto da poter costituire un modello anche per il prossimo futuro e non solo in questo lungo periodo di emergenza sanitaria determinata dalla pandemia”.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

ospedalefoggiaUn aiuto concreto per l’Ospedale Riuniti di Foggia
Il contributo della Fondazione Siniscalco Ceci–Emmaus: 25mila euro per emergenza Covid-19
Respiratori artificiali in arrivo. Il direttore Dattoli: “una spinta a operare con maggior vigore”

La Fondazione Siniscalco Ceci - Emmaus ha donato 25mila euro al reparto Malattie Infettive degli Ospedali Riuniti di Foggia per l'acquisto di ventilatori meccanici ad alto flusso del modello AIRVO. A indirizzare la tipologia di respiratori artificiali da prelevare sono stati gli stessi medici specializzati del Policlinico foggiano, impiegati ormai da oltre un mese, anche loro, a fronteggiare l’emergenza Coronavirus. “Dopo un confronto diretto con chi è in prima linea contro questa emergenza nazionale – spiega il presidente della Fondazione, Rita De Padova – abbiamo rivolto i nostri sforzi verso ciò che poteva essere più utile e urgente in questo momento”. “Gesti come questo – si legge nella nota ufficiale di ringraziamento a firma del direttore generale del Riuniti, Vitangelo Dattoli – esprimono estrema sensibilità da parte di chi li compie: in un momento di estrema difficoltà come quello che stiamo vivendo, rappresentano per noi una spinta a operare con maggior vigore ed entusiasmo”.

Un’attenzione concreta e non generica, dunque, nei confronti del territorio che, ancora una volta, si inserisce nel solco di una lunga collaborazione con il reparto di Malattie Infettive, cominciata quando l’emergenza da Covid-19 era ben al di là di ogni previsione. Già anni addietro, infatti, lavorando gomito a gomito con il dottor Tino Grisorio e la sua equipe, la realtà di Emmaus mise a disposizione le proprie strutture abitative per ospitare malati di Aids non residenti che abbisognavano di alloggio, dando loro l’opportunità di sottoporsi a terapie giornaliere.

"Ancora una volta abbiamo sentito forte la necessità di fare la nostra parte, unendoci agli sforzi di tutti per contrastare il diffondersi dell'epidemia – aggiunge ancora Rita De Padova – e questo ci ha portato naturalmente a pensare dove e come indirizzare il sostegno. Non è solo il Cda della Fondazione ad aver compiuto questa scelta – conclude – ma tutta la comunità di lavoratori e volontari legata al mondo di Emmaus: le persone che quotidianamente sono a contatto con situazioni di disagio e che conoscono bene come si manifesta il dolore”.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)