Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 294 visitatori e nessun utente online

Sport

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaCAMPIONATI DEL MONDO CADETTI E GIOVANI RIYADH 2024,DUE CONVOCATI PUGLIESI NELLA SCIABOLA UNDER 20:UNA CONFERMA PER GAIA CARAFA E DAVIDE CICCHETTI

ROMA - Sono state diramate le convocazioni in vista del Campionato del Mondo Giovani e Cadetti, in programma a Riyadh in Arabia Saudita dal 12 al 20 aprile, che ricalcano in linea di massima quelle per il Campionato Europeo di categoria disputato a Napoli a fine febbraio e che ha visto l’Italia imporsi tanto nel medagliere Under 17 quanto nell’Under 20.
Ritroviamo dunque, nei panni di riserve nella sciabola Giovani, Davide Cicchetti del Circolo Schermistico Dauno e Gaia Carafa, da poco entrata a far parte del Centro Sportivo Carabinieri.
Le prove individuali di sciabola Giovani si terranno, sia per il tabellone maschile che per quello femminile, giovedì 18 aprile; le due prove a squadre invece sono previste per la giornata conclusiva della kermesse iridata, sabato 20 aprile.
In Arabia Saudita saranno complessivamente in palio 18 titoli mondiali, di cui 12 fra individuali e a squadre per i Giovani e 6 (solo individuali) fra i Cadetti. Un anno fa, nell’ultima edizione iridata giovanile svoltasi in Bulgaria a Plovdiv, l’Italia conquistò sette medaglie (un oro, quattro argenti e due bronzi).

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaIL TEAM DI SCIABOLA MASCHILE COL PUGLIESE GIGI SAMELE SI QUALIFICA PER I GIOCHI OLIMPICI DI PARIGI 2024: A BUDAPEST È SUFFICIENTE L’OTTAVO POSTO

BUDAPEST – Mancava solo il team di sciabola maschile per completare l’en plein ed il cerchio si è chiuso a Budapest nella tappa di Coppa del Mondo che conclude il percorso di qualifica olimpica: ai Giochi di Parigi della prossima estate l’Italia sarà presente al gran completo in tutte e sei le specialità, con il numero massimo possibile di tre atleti nelle prove individuali più un quarto per le competizioni a squadre.
L’ufficialità per il quartetto degli sciabolatori del CT Nicola Zanotti è giunta con l’ottavo posto di oggi nella gara a squadre di Budapest ma in realtà il verdetto è giunto ancor prima della fine della gara.
L’equipe composta da Luigi Samele, Luca Curatoli, Michele Gallo e Pietro Torre ha vinto per 45-33 il match degli ottavi di finale contro la Cina, poi dopo lo stop nei quarti con gli Stati Uniti, impostisi per 45-39, c’è stato da attendere il responso del turno seguente. La certezza è arrivata con la sconfitta in semifinale della Germania, diretta concorrente degli Azzurri, contro la Corea. A quel punto sono divenute ininfluenti le successive sconfitte dell’Italia nel tabellone di consolazione contro Iran (45-31) e Romania (45-35).
Una grande gioia che ha liberato le lacrime di commozione di tutti, a partire dal capitano e veterano Gigi Samele che ai Giochi Olimpici ha già conquistato tre medaglie.

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaSECONDA PROVA NAZIONALE DI QUALIFICAZIONE ASSOLUTI, IL PUGLIESE DELLE FIAMME GIALLE MARCO MASTRULLO
SECONDO CLASSIFICATO NELLA SCIABOLA A LUCCA

LUCCA – Secondo posto per lo sciabolatore pugliese Marco Mastrullo in occasione della seconda prova nazionale di qualificazione Assoluti, che si svolge a Lucca in contemporanea con la seconda prova nazionale Giovani.
L’atleta foggiano in forza alle Fiamme Gialle ha iniziato il suo percorso battendo 15-9 il messicano del Club Scherma Napoli Gibran Zea poi nei sedicesimi di finale ha regolato 15-10 Giosuè Testa della Scherma Ariccia; negli ottavi Mastrullo ha sconfitto 15-6 un altro schermidore foggiano, Francesco Bonsanto delle Fiamme Oro (primo dopo la fase a gironi, nono nella classifica finale); a seguire sono arrivati i successi per 15-11 nei quarti contro il padovano Antonio Tallarico (Petrarca Scherma) e per 15-13 su Dario Cavaliere del Centro Sportivo Esercito. In finale Mastrullo si è arreso di fronte alla maggiore esperienza di Riccardo Nuccio, più grande di lui di ben dodici anni, con l’atleta delle Fiamme Oro che si è imposto per 15-7. Sul terzo gradino del podio, assieme a Cavaliere, è salito anche Daniele Franciosa dell’Aeronautica Militare.

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaCOPPA DEL MONDO DI SCIABOLA FEMMINILE, LA PUGLIESE DELLE FIAMME ORO MARTINA CRISCIO SALE SUL TERZO GRADINO DEL PODIO A ST. NIKLAAS

ST. NIKLAAS – Splendida prestazione per la pugliese Martina Criscio che sale sul terzo gradino del podio nella prova individuale della tappa di Coppa del Mondo di sciabola femminile a St. Niklaas, in Belgio. Per la sciabolatrice foggiana delle Fiamme Oro è la sesta medaglia in carriera nel circuito iridato.
Dopo un primo assalto sofferto e vinto all’ultima stoccata nei confronti della cinese Jiayi Wei sono arrivate due convincenti affermazioni ai danni dell’ungherese Sugar Katinka Battai per 15-11 e della francese Manon Apithy-Brunet per 15-10. A decretare l’accesso al podio è stata la vittoria per 15-14 al termine di una grande rimonta a spese della coreana Ha-Young Jeon. In semifinale l’azzurra ha dato filo da torcere alla numero 1 del ranking iridato, la francese Sara Balzer, ma alla fine ha dovuto arrendersi col punteggio di 15-12. La transalpina ha poi vinto la gara battendo in finale la giapponese Misaki Emura per 15-9 mentre Criscio è salita sul terzo gradino del podio a pari merito con la greca Theodora Gkountoura.
Nella giornata di domenica Martina Criscio tornerà in pedana assieme alle compagne Michela Battiston, Chiara Mormile e Irene Vecchi per l’ultima e decisiva prova a squadre valevole per la qualifica olimpica, in cui l’Italia del CT Nicola Zanotti cercherà di conquistare il pass per i Giochi di Parigi della prossima estate.

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)
0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)

schermaCOPPA DEL MONDO DI SCIABOLA MASCHILE, NUOVA GRANDE IMPRESA DI GIGI SAMELE: IL FOGGIANO DELLE FIAMME GIALLE SECONDO AL “LUXARDO”

PADOVA - Nuova strepitosa impresa di Gigi Samele che, a 36 anni suonati, si conferma il numero uno della sciabola italiana conquistando il secondo posto al prestigioso Trofeo Luxardo, classicissima del circuito di Coppa del Mondo di sciabola maschile.
Il foggiano delle Fiamme Gialle, ammesso al tabellone principale per diritto di ranking, ha sconfitto al primo turno il coreano Gyeongdong Do per 15-11 poi ha via via battuto l’indiano Karan Singh per 15-7, il tedesco Matyas Szabo per 15-11, il tunisino Fares Ferjani per 15-9 e lo spagnolo Santiago Madrigal in semifinale col punteggio di 15-13. In una combattutissima finale con lo statunitense Colin Heathcock l’azzurro ha tenuto testa sino alla fine al più giovane avversario ma alla fine ha dovuto arrendersi per 15-12. Sul terzo gradino del podio, a pari merito con Madrigal, anche l’egiziano Ziad Elsissy.
Per Samele un secondo posto di grande valore, che ha commentato così: “Sono un po’ rammaricato per la sconfitta in finale ma anche felice di una gara di ottimo livello, soprattutto perché ho percepito la passione di tante persone che voglio s’innamorino della scherma. E sono orgoglioso di aver regalato loro qualcosa di importante nella gara più bella per tutti noi sciabolatori italiani”.
Nella giornata di domenica 3 marzo Samele tornerà in pedana coi compagni Luca Curatoli, Michele Gallo e Pietro Torre per la prova a squadre.

Per conto di:
Ufficio Stampa
Federazione Italiana Scherma

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.00 (0 Voti)