Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 199 visitatori e nessun utente online

neveIl sindaco Sementino: “Orgoglioso di come ha saputo reagire la nostra Comunità”
In alcuni punti, 120 centimetri di neve: i ringraziamenti del primo cittadino

VICO DEL GARGANO “Ci siamo adoperati al massimo delle possibilità, senza risparmiarci, lavorando 24 ore su 24 per quasi tre giorni. A Vico del Gargano, una nevicata così non si era mai vista, siamo arrivati a un metro di neve, anche 120 centimetri in alcune zone, qualcosa di simile si verificò nell’84-85, più di trenta anni fa. Per la nostra zona, era stata diramata un’allerta meteo gialla, che non faceva presumere quanto poi effettivamente è accaduto. Ora che torniamo a vedere la luce in fondo al tunnel, voglio ringraziare tutta la Comunità di Vico del Gargano: l’apporto dei cittadini è stato encomiabile”. Dopo tre giorni di totale mobilitazione per affrontare l’emergenza neve, il sindaco di Vico del Gargano fa il punto della situazione e ringrazia quanti hanno contribuito a rendere meno drammatica una situazione di pesante disagio dovuta al maltempo. “L’elenco dei ringraziamenti da fare è lungo, ma è doveroso riconoscere l’enorme lavoro svolto da tutte le unità del Gruppo di protezione civile Giacche Verdi e dal loro coordinatore Enzo Zaffarano”, ha aggiunto Michele Sementino. “Grazie ai dipendenti comunali, agli agenti della Polizia Municipale, a Vigili del Fuoco, Carabinieri, le unità della Croce Rossa Italiana con il coordinatore Lazzaro Ferrante, il personale del 118. Nessuno si è risparmiato”. Il primo cittadino, poi, ringrazia “tutte le ditte che hanno operato ininterrottamente sul territorio: Clean Service, Baldassarre, Silvestri Damiani, Del Conte, Mastromatteo, Di Paola, tutto il personale della Tecneco”, ha continuato il primo cittadino. “Una grossa mano ce l’hanno data il personale dell’Arif e i tantissimi cittadini che, muniti di pale, hanno creato sentieri pedonali soprattutto nel centro storico. E’ stato un duro lavoro. Grazie anche alle Confraternite, ai rappresentanti di tutte le forze politiche che sono intervenuti fattivamente. Grazie ai cittadini di Vico che hanno saputo affrontare un evento di portata straordinaria”. Da martedì notte, è stato attivato il COC, il Centro Operativo Comunale, e sono state contattate tutte le ditte provviste dei mezzi necessari. “Un lavoro straordinario è stato quello compiuto da volontari e cittadini che hanno ospitato e creato ricoveri per cani. Ringrazio anche loro, assieme a Prefettura, Centrale operativa della Protezione Civile regionale, consiglieri comunali e assessori”, ha detto Sementino. Il piano di intervento, come da protocollo in queste situazioni, ha innanzitutto provveduto a liberare le strade principali, quelle fondamentali per far transitare persone e mezzi di soccorso, poi si è via via proceduto con le strade secondarie. “Ora stiamo operando per risolvere gli ultimi problemi. Gli edifici scolastici che fungeranno da seggio elettorale per le elezioni politiche del 4 marzo riapriranno mercoledì, mentre le altre scuole saranno nuovamente aperte lunedì”, ha spiegato Michele Sementino. “E’ stato un evento eccezionale, come se ne verifica uno ogni 50 anni. I disagi per la popolazione sono stati enormi. Abbiamo lavorato tutti come matti, ininterrottamente, e se questo non è stato sufficiente in alcuni momenti allora chiedo scusa ai cittadini, ma davvero riuscire a fare di più, nelle condizioni date, era difficile se non impossibile. Sono orgoglioso di come abbiamo reagito, di come ha reagito tutta la cittadinanza”, ha concluso il sindaco Michele Sementino.