Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 266 visitatori e nessun utente online


viesteAnzichè salvaguardare il territorio, rendendolo gradevole a gli occhi dei turisti, la città di Vieste si rende ridicola a gli occhi di tutto il mondo. La città si prepara all'evento del concerto di Max Gazzè, che ha portato proprio la città garganica alla ribalta mondiale, grazie alla canzone, “La leggenda di Cristalda e Pizzomunno”, dedicata dall'artista al Festival di Sanremo, ad uno dei posti di punta della località turistica e l'amministrazione che fa? Sta eliminando un patrimonio ambientale proprio di Pizzomunno, ovvero la rimozione di una quindicina di esemplari di “chamaerops humilis”, la palma nana, che da anni abbellisce il lungomare di Vieste, per far spazio al palco di Max Gazze' Non contenta, l'amministrazione Nobiletti sta rimuovendo una decina di panchine sempre per lo stesso motivo. 
Una volta rimosse le piante, le stesse avranno un grande stress e ci metteranno tempo prima di riprendersi. 
Il sindaco si difende, dicendo che le piante verranno piantate in un terriccio e conservate in un vivaio, costantemente curate per poii essere rimesse al loro posto, sotto l'occhio vigile del dirigente Luigi Vaira, che è anche agronomo, il quale conferma che tali palme sono molto resistenti e non corrono alcun pericolo.