Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Traduzione

Chi c'è online

Abbiamo 288 visitatori e nessun utente online

fieraLa proposta del Commissario straordinario Massimiliano Arena
Dopo la campionaria d’ottobre, convocazione degli stati generali per la Fiera dell’Agricoltura

FOGGIA “La Fiera di Foggia deve rientrare in un masterplan strategico da presentare al Governo Conte: occorre che la seconda tranche del Contratto Istituzionale di Sviluppo finanzi il rilancio e la riqualificazione della Fiera come struttura strategica, ed è opportuno che il quartiere fieristico, assieme alla più ampia area del Parco Campi Diomedei e dell’Università rientri nella Zes, Zona Economica Speciale”. L’inaugurazione della 41esima edizione della Fiera dell’Ottobre Dauno, campionaria che ha preso il via questo pomeriggio e sarà aperta gratuitamente al pubblico fino a domenica 6 ottobre, stamattina ha offerto l’occasione al Commissario straordinario Massimiliano Arena di parlare di futuro. All’incontro con i giornalisti, erano presenti anche il segretario generale della Fiera, Raimondo Ursitti; il segretario generale della Camera di Commercio di Foggia, Lorella Palladino; e l’assessore al Bilancio della Regione Puglia, Raffaele Piemontese. “Il mio obiettivo”, ha spiegato Arena, “è quello di restituirvi presto le chiavi della Fiera, portando ente e struttura oltre la fase commissariale con la soluzione dei problemi che stiamo affrontando e verso il legittimo insediamento degli organi statutari”, ha aggiunto il Commissario straordinario. “Con gli Enti con cui abbiamo un contenzioso, abbiamo avviato un dialogo per risolvere le questioni in sospeso e assicurare alla Fiera le risorse economiche che competono ad essa. Questo quartiere fieristico non è importante solo da un punto di vista storico, è un’infrastruttura e un punto di riferimento strategico per lo sviluppo, con un potenziale enorme”, ha proseguito Arena. “Da lunedì, convocherò tutte le organizzazioni e i soggetti cui sta a cuore il rilancio della Fiera Internazionale dell’Agricoltura e della Zootecnia. Vogliamo che la prossima edizione sia fortemente legata alle eccellenze del settore agroalimentare e a all’integrazione con il comparto turistico e dei servizi connessi a marketing, export, internazionalizzazione e multifunzionalità. L’agricoltura e il turismo, insieme, esprimono il meglio della nostra terra. Sogno Foggia che diventa capitale mondiale dell’Agroalimentare. Ascolteremo chi ha a cuore il futuro dell’agricoltura e pensa che la Fiera di Foggia sia importante affinché quel futuro sia degno delle migliori aspettative. Le porte sono aperte, nessuno si senta escluso”.
La Fiera dell’Ottobre Dauno, fino al 6 ottobre, sarà aperta gratuitamente al pubblico dalle ore 10 alle ore 21.30. Nel nuovo padiglione, spazio al “Fovea Tattoo Show”, evento che riunisce il meglio dell’arte del tatuaggio con 110 tatuatori professionisti, 70 stand, espositori ed esperti provenienti da Svizzera, Inghilterra e Stati Uniti oltre che da ogni parte d’Italia. Complessivamente, la Fiera dell’Ottobre Dauno darà spazio a 120 stand espressioni di diversi settori del commercio e del tempo libero, artigianato, arredamento, gastronomia, abbigliamento e sport. Il Padiglione 10 sarà interamente dedicato alla Filatelia e alla Numismatica. Una parte del Padiglione 71 sarà dedicata al Social Expo: il volontariato, le realtà associative del Terzo Settore, con una presenza significativa delle associazioni che a Foggia e in Capitanata sviluppano azioni sociali e culturali, con progetti e iniziative di grande spessore e con una ricaduta positiva e concreta sulla società.