Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 255 visitatori e nessun utente online

comunesanseveroRiprenderà nei prossimi giorni il progetto “NO MAN’S LAND - PERIFERIE AL CENTRO”, nato dalla collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura del Comune di San Severo con il Teatro dei Limoni di Foggia e gli Assessorati alla Cultura dei Comuni di Foggia, Torremaggiore e Castelluccio dei Sauri, sostenuto dalla Regione Puglia – Assessorato all'Industria Turistica e Culturale, Assessorato al Bilancio e alle Politiche giovanili e coordinato dal Teatro Pubblico Pugliese, sospeso lo scorso anno a causa dell’emergenza legata alla pandemia.

L’Assessorato alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, partner istituzionale del progetto, ha previsto quest’anno di coinvolgere anche alcuni studenti delle I Classi delle Scuole Secondarie di I Grado, appartenenti a nuclei familiari in situazioni di fragilità economica e residenti in periferia.
“Come per il progetto di avvicinamento alla musica intrapreso con le scuole primarie del territorio, abbiamo chiesto a tutte le scuole secondarie di primo grado della città – dichiarano il Sindaco Francesco Miglio e l’Assessore alla Cultura Celeste Iacovino - di individuare almeno 10 studenti per ogni istituto, appartenenti a famiglie che non possono permettersi la frequenza di laboratori di recitazione e di individuare un docente referente del progetto per ogni scuola per valutare i risultati del progetto e consentirci di poter riproporlo anche l’anno prossimo, ampliando il numero di partecipanti. Siamo sicuri che i laboratori teatrali così come tutti i laboratori artistici rappresentino un importantissimo strumento con cui operare nelle fasce di età più a rischio di dispersione scolastica per prevenire tale fenomeno e sollecitare al tempo stesso una crescita culturale dei giovani partecipanti favorendo in essi lo sviluppo della creatività, attraverso la curiosità e l'emotività”.
I partecipanti dovranno prendere parte ai laboratori nel rispetto delle disposizioni normative vigenti in materia di contenimento del virus Covid/19. I quattro laboratori, uno per ogni istituto scolastico, avranno la durata di 15 ore e i referenti scolastici, unitamente ai responsabili dei laboratori, dovranno fornire all’Assessorato alla Cultura e alla Pubblica Istruzione una relazione finale per ogni partecipante da cui emergano qualità, propensioni, criticità, caratteristiche del percorso effettuato da ogni alunno, indicazioni e suggerimenti per le prossime programmazioni di nuovi laboratori teatrali. La spesa di partecipazione ai laboratori teatrali sarà a carico dell’Amministrazione Comunale e i laboratori saranno curati dal Teatro dei Limoni in partenariato con le Associazioni culturali del territorio “Ciak Sipario” e “Spazio Off”.

l’Addetto Stampa
Michele Princigallo