Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 175 visitatori e un utente online

banca2
BPER ha annunciato la prossima chiusura dell’unico sportello bancario del paese
Il sindaco e la giunta: “Decisione sbagliata e ingiusta, i servizi essenziali devono essere garantiti”
L’appello accorato alle istituzioni: “I nostri parlamentari e la Regione intervengano”

ORSARA DI PUGLIA Tra pochi giorni, Orsara di Puglia potrebbe trovarsi a non avere più uno sportello bancario. “BPER Banca ci ha comunicato questa sua improvvisa e per noi improvvida decisione”, ha spiegato il sindaco Tommaso Lecce. “La chiusura della filiale causerebbe numerosi disagi alle imprese, ai cittadini e alle famiglie orsaresi. Abbiamo chiesto alla BPER di tornare sui propri passi. Ci rivolgiamo anche al Prefetto, al presidente della Regione Puglia, agli assessori e ai consiglieri regionali, al presidente della Provincia e ai dirigenti delle associazioni di categoria: i nostri borghi non possono non avere uno sportello bancario, queste chiusure danno anche un segnale fortemente negativo, un segnale di abbandono del territorio da parte di un servizio essenziale”, ha aggiunto il sindaco di Orsara di Puglia.
“Abbiamo richiesto un incontro con la dirigenza di BPER Banca, ma finora non c’è stata alcuna risposta. La chiusura dello sportello avrebbe conseguenze su tutto il tessuto sociale ed economico di Orsara. In paese ci sono tante persone anziane, poco o per nulla abituate a gestire online i loro conti. Sarà molto più difficile, soprattutto per loro, pagare agevolmente le utenze, riscuotere la pensione, avere la possibilità di gestire i conti senza dover ‘andare in trasferta’ in altri comuni dove uno sportello bancario è ancora attivo. Ci sono tante imprese che hanno la necessità di un servizio e di una interlocuzione diretta, presente sul territorio e capace di dare risposte immediate. Si parla molto di aree interne, di restituire servizi e rilanciare lo sviluppo nei borghi delle zone montane, ma concretamente ciò a cui i cittadini assistono è un arretramento che preoccupa e mortifica. Noi stiamo facendo di tutto per rivitalizzare l’economia e sostenerla, per porre un freno allo spopolamento, puntando sull’implementazione di strutture sanitarie, sportive, sul miglioramento della qualità della vita, con un impegno molto forte sul versante dell’educazione e il coinvolgimento delle nuove generazioni, così come sull’invecchiamento attivo e un rinnovato protagonismo degli anziani. Tutti questi sforzi, però, vanno sostenuti con misure che favoriscano la permanenza e la riattivazione di servizi pubblici e privati alla popolazione. Occorre che i nostri parlamentari, la Regione Puglia, le organizzazioni di categoria si facciano carico di queste esigenze trovando nuove e più avanzate soluzioni, penso ad esempio a un incentivo per quelle banche o le imprese di servizi che vogliano restare sul territorio anche nei piccoli comuni”, ha dichiarato Tommaso Lecce. “Faremo tutto ciò che è nelle nostre possibilità e prerogative per evitare che a Orsara di Puglia chiuda l’unico sportello bancario attivo, ci auguriamo che la politica, le istituzioni e la classe dirigente pugliese e della Capitanata ci diano una mano per affrontare una questione che riteniamo della massima importanza”.