Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 276 visitatori e nessun utente online


logoPDDichiarazione di Paolo Campo, presidente della V Commissione Ambiente del Consiglio regionale

La provincia di Foggia è l’unica tra quelle pugliesi in cui non si registrano crisi aziendali gestite dalla task force regionale per l’occupazione, al 31 dicembre ne sono 41 che interessano più di 8.500 lavoratori; di più, nel capoluogo foggiano sarà realizzato dal gruppo Leonardo una parte importante dell’investimento programmato in Puglia, che rilancerà anche l’impianto di Grottaglie, scaturito dalla serrata interlocuzione con la Regione.
Sono alcune delle notizie emerse durante l’incontro tra il gruppo del Partito Democratico del Consiglio regionale e gli assessori allo Sviluppo economico, Alessandro Delli Noci, e alla Formazione, Sebastiano Leo, svoltosi nel contesto della verifica programmatica promossa appunto dal PD.
L’impianto della Leonardo a Borgo Incoronata potrebbe essere destinatario degli investimenti per la nuova linea semi automatizzata dedicata alle parti mobili delle ali degli aerei della Boeing, che ha contestualmente incrementato la richiesta di fusoliere da produrre a Grottaglie. Entrambi i programmi di sviluppo sono parte della strategia di rilancio e rafforzamento del gruppo italiano in Puglia, obiettivo a cui la Regione ha lavorato per scongiurare la perdita di migliaia di posti di lavoro.
Sulla falsa riga di quest’azione, la nuova programmazione dei fondi europei conterrà incentivi ad hoc per favorire nuovi investimenti in Puglia, anche connettendo tra loro i segmenti della manifattura industriale e promuovere il reimpiego di lavoratrici e lavoratori provenienti da comparti diversi e in crisi, e per promuovere la costituzione di filiere di piccole e medie imprese qualitativamente apprezzabili come interlocutori dei grandi gruppi.