Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 289 visitatori e nessun utente online

disabileConvegno martedì 13 dicembre 2022, nell’Auditorium Lanzetta, a partire dalle ore 17

VICO DEL GARGANO “La disabilità visiva: dalla prevenzione all’inclusione”, è questo il tema al centro del convegno che si terrà a Vico del Gargano, nell’Auditorium Lanzetta a partire dalle ore 17 di martedì 13 dicembre, il giorno dedicato a Santa Lucia, protettrice degli occhi. All’iniziativa, che è parte integrante del calendario di eventi natalizi organizzati dal Comune di Vico del Gargano, collabora e partecipa l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti. Dopo i saluti istituzionali, interverranno: la dottoressa Anna D’Ambrosio,il presidente dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Foggia, Franco De Feo; la dirigente territoriale della U.I.C.I. Mary Del Viscio. I lavori del convegno saranno coordinati dal giornalista Michele Lauriola.
AUTONOMIA E QUALITA’ DELLA VITA. Anna D’Ambrosio, nella sua relazione, affronterà le problematiche legate alle patologie oculari, partendo dalla necessità di potenziare servizi e presidi per la prevenzione, la diagnosi precoce e la riabilitazione, con un’attenzione particolare verso i diritti dei disabili visivi ad essere supportati per un’adeguata autonomia e per conseguire una migliore qualità della vita.
L’IMPORTANZA DELLA SCUOLA. Sarà il professore Franco De Feo, invece, a discutere di disabilità visiva e dell’importanza della scuola per sostenere gli studenti ciechi e ipovedenti. In ambito scolastico, occorre potenziare strumenti, azioni e servizi per una scuola inclusiva, che preveda sussidi didattici e un aiuto nei bisogni formativi. Si discuterà, quindi, di strategie e metodologie che ottimizzano la conoscenza della scrittura braille.
UN PROGETTO DI VITA. L’incontro sarà utile anche a fare il punto sugli ausili e le nuove tecnologie che aiutano chi ha a che fare con la disabilità visiva in ogni ambito. Durante il convegno ci saranno anche dei momenti musicali, a cura del Maestro Franco De Feo e della violinista Dea De Feo. Interverranno anche donne e uomini che porteranno le loro testimonianze di vita vissuta nell’affrontare i problemi connessi alla disabilità visiva.