Condividi con

FacebookMySpaceTwitterGoogle BookmarksLinkedinPinterest

Chi c'è online

Abbiamo 291 visitatori e nessun utente online

logo asp 250 1

Realizzare un marchio etico che valorizzi il contenuto sociale e territoriale di prodotti e servizi originati dall’attività svolta nei settori dei servizi sociali e dell’agricoltura sociale.
È la proposta scaturita dall’incontro tra attori istituzionali, organizzazioni e operatori del Terzo Settore organizzato nella cornice del progetto “Stare insieme rende forti” finanziato dal GAL Daunia Rurale con fondi del PSR 2014-20 e concretizzato dall’ATS composta da: Agape, Attivamente, Medtraining e Ortovolante.
Ospitato dall’Asp Castriota e Corroppoli, presso il Centro Diurno “Cuori con le ali” di Poggio imperiale, vi hanno partecipato: il sindaco di Poggio Imperiale Alfonso D’Aloiso, il sindaco di Chieuti Diego Iacona, il consigliere comunale di San Severo Antonio Stornelli, il direttore del GAL Dante De Lallo, il presidente e il direttore dell’ASP, Tommaso Pasqua e Michele Ferro, e i rappresentanti dei partner sociali.
L’obiettivo condiviso è realizzare azioni concrete di sinergia tra coop sociali, ASP, Comuni e GAL per promuovere una crescita economica del territorio mettendo a frutto le vocazioni territoriali ed i bisogni espressi dalle comunità relativamente ai servizi per i soggetti più fragili. Anche prendendo a modello i significativi esempi operativi già realizzati proprio dalla Castriota e Corroppoli, in collaborazione con Medtraining e Ortovolonate, per il reinserimento lavorativo in agricoltura sociale di soggetti con problemi psichici.
Ragione per cui un poll di esperti e tecnici sta collaborando alla predisposizione di un regolamento che definisca obiettivi e regole del marchio etico da attribuire, successivamente alla sua formalizzazione, ad aziende e associazioni che ne interpretino autenticamente lo spirito e ne condividano i fini.